Home > Informatica > A scuola con le nuove tecnologie

A scuola con le nuove tecnologie

articolo pubblicato da: Hyattm | segnala un abuso

A scuola con le nuove tecnologie

Guanti, caschetti, visori 3D e joystick sono sempre più accessibili, si preparano ad avere un forte impatto sul futuro, non solo nel mondo dei videogame e del cinema, della riabilitazione e della psicoterapia, ma anche della formazione. Il loro utilizzo in ambito scolastico rende il ruolo di chi apprende attivo, studenti e insegnanti possono unirsi e collaborare nella risoluzione di problemi, si impara in modo coinvolgente e divertente. Non sorprende, quindi, che recenti ricerche statunitensi registrino un aumento nella motivazione allo studio e un miglioramento nella collaborazione tra studenti nelle classi che usano queste tecnologie.

L’accesso a mondi virtuali potrebbe influire su aspetti fondanti dell’esperienza umana come la presenza, l’identità e la memoria, con evidenti implicazioni etiche, per questo le indicazioni educative dovranno essere continuamente aggiornate e riformulate in modo da valorizzare le potenzialità di questi strumenti, anche nei contesti didattici, e a non subirne i rischi. Senza un buon contenuto e insegnanti capaci di utilizzare efficacemente questi metodi didattici, anche la migliore tecnologia è inutile.

 

educational | tecnologia | innovazione | futuro | scuola | studenti | insegnanti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

CONCORSO INTERNAZIONALE DI POESIA "LA MIA TERRA


Women & Technologies®: e-Health e Premio "Le Tecnovisionarie ®2011" - Comunicato stampa 07-11-2011


La Digital Transformation in tre step


Una “Buona Scuola” per la salute e la sicurezza?


Alle elementari coi colori e la comodità dei nuovi zaini scuola trolley


La scuola si rinnova


 

Stesso autore

"The Art of Technology" ha mostrato come scenotecnica avanzata e robot possono dar vita a eventi e spettacoli coinvolgenti


Quando l'arte delle immagini e la creatività coreografica della danza incontrano la tecnologia all'avanguardia e le attrezzature migliori per l'allestimento, l'emozione e il coinvolgimento di uno spettacolo è assicurato. E "The Art of Technology" è stata la sintesi di questa dimostrazione realizzata dal service AVS Group per annunciare la nuova apertura di una sede (continua)

AVS Group apre una nuova sede a Milano, per portare la sua tecnologia dedicata al mondo dell'intrattenimento

AVS Group apre una nuova sede a Milano, per portare la sua tecnologia dedicata al mondo dell'intrattenimento
Da Roma a Milano: Avs Group, azienda leader nel settore dell'allestimento e della progettazione di impianti scenotecnici, punta sul nord Italia e apre una nuova sede a Milano. Il 19 ottobre si presenta nella capitale della moda e del design con "The Art of Technology" uno spettacolo esclusivo allo Spazio MIL. Qui porterà in scena tecnologie all'avanguardia e novi (continua)

Bioagricoltura sociale, pratiche sociali, reti territoriali, diritti, se ne parla a Bergamo con AIAB il 10 ottobre

Bioagricoltura sociale, pratiche sociali, reti territoriali, diritti, se ne parla a Bergamo con AIAB il 10 ottobre
Bioagricoltura e pratiche sociali, ma anche reti territoriali e la sfera dei diritti, sono i temi che AIAB approfondisce insieme al Bio-Distretto dell’agricoltura sociale bergamasco, alla Rete delle Fattorie Sociali della Sicilia e al consorzio Mediterraneo Sociale, in una giornata di convegno durante la Biodomenca. L’appuntamento è a Bergamo il 10 ottobre nella Sala conveg (continua)

Miss Italia 2017: un imponente palcoscenico tecnologico

Miss Italia 2017: un imponente palcoscenico tecnologico
 Un palco d’eccezione per la reginetta della finale di Miss Italia 2017, Alice Rachele Arlanch (21 anni - Trentino) è stata incoronata la ragazza più bella d’Italia sul palcoscenico del Pala Arrex di Jesolo. Insieme alle trenta finaliste, provenienti da tutt’Italia, la finale del prestigioso concorso di bellezza si è svolta il 9 settembre 2017 (continua)

"Abbazia per tutti": nuovi supporti per i visitatori con disabilità visiva, uditiva e disturbi di apprendimento


 Il progetto Abbazia per tutti è stato presentato il 18 maggio 2017 allo CSAC di Parma. Realizzato con il supporto del Liceo delle Scienze Umane Albertina Sanvitale di Parma, si avvale della ventennale esperienza del servizio Le Eli-Che (Servizio per studenti e studentesse disabili e fasce deboli dell’Università di Parma),  (continua)