Home > Sport > 100 KM DEI FORTI META IDEALE PER GLI AGONISTI MA…

100 KM DEI FORTI META IDEALE PER GLI AGONISTI MA…

scritto da: Newspower | segnala un abuso


attrazioni non solo competitive sull’ALPE CIMBRA

 

22 100 Km dei Forti – 1000Grobbe Bike Challenge

Tre giornate sulle ruote grasse dal 9 all’11 giugno

Tanti punti di interesse da visitare assieme a tutta la famiglia

Terzo appuntamento con Trentino MTB presented by Rotalnord

 

 

Il carattere della 100 Km dei Forti – 1000Grobbe Bike Challenge è di quelli forgiati nel tempo, da 22 annate per la precisione, una sfida di straordinaria bellezza competitiva ed anche storica, poiché mette in bell’evidenza le fortificazioni che sull’Alpe Cimbra (TN) caratterizzarono la Grande Guerra.

Il territorio alpestre di Folgaria, Lavarone e Lusérn ha una superficie di ben 105 kmq, una montagna dolce, ad una quota che varia dai 1000 ai 2000 metri, ideale per chi ama la mountain bike grazie ad una grandissima varietà di itinerari. Qui la natura si incontra con il relax, la quiete con il divertimento e la passione, la cultura e l’arte con la gastronomia. Qui la storia è scolpita nelle pietre antiche che delimitano i pascoli, nelle possenti fortezze che rimbombarono dei fragori della Grande Guerra, e nella tradizione ancora viva dell’antica parlata cimbra. Qui è possibile rigenerarsi in una dimensione a misura d’uomo e di bambino, qualunque sia l’occasione prestabilita. Numerose anche le attrazioni, come Forte Belvedere, il Parco Palù, un’area grandissima con ampi spazi dedicati ai più piccoli, il lago di Lavarone, uno dei laghi più antichi dell'arco alpino che ha recentemente ottenuto la Bandiera Blu, il Caseificio degli Altipiani del Vezzena, fra passione contadina ed arte casearia, e ancora il Respiro degli Alberi, un invito a scoprire il territorio da posizioni privilegiate, poiché il bosco svela paesaggi sulla Vigolana, sulla Val di Centa, sulle Dolomiti di Brenta, sulla Valsugana e sul lago di Caldonazzo, vedute che incantano immersi tra abeti, faggi, larici e rododendri, il cimitero militare di Slaghenaufi, il museo del miele, per sapere tutto ma proprio tutto sul fantastico e misterioso mondo delle api, e chi più ne ha più ne metta.

Ma ai bikers di Trentino MTB presented by Rotalnord interessa soprattutto competere, e gli altipiani di Folgaria, Lavarone e Lusérn ospiteranno una mirabile tre giorni di gare: Lavarone Bike il primo giorno (9 giugno), Nosellari Bike il sabato (10 giugno) e 100 Km dei Forti il terzo giorno (11 giugno) con un percorso classic valevole come terza ed ultima tappa del 1000Grobbe Bike Challenge, ed un marathon che sarà vera e propria ghiottoneria per i campioni così come per gli amatori. Questi ultimi due completeranno così la 100 Km dei Forti valevole per il circuito che meglio sa come “azionare” le ruote grasse sugli sterrati e gli scenari paesaggistici del Trentino. I percorsi delle tre giornate andranno a “salire” mano a mano che ci si avvicinerà alla 100 Km dei Forti, con la Lavarone Bike costituita da 29.8 km e 454 metri di dislivello, la Nosellari Bike di una decina di chilometri in più, 41.5 km e 1003 metri di dislivello, ed infine si chiuderà in bellezza con i 50 e 100 km rispettivamente del percorso classic e del marathon della terza prova in ordine cronologico di Trentino MTB. Sabato 10 giugno si correrà inoltre la Mini 1000Grobbe Bike, pedalata non competitiva riservata ai bambini che non superano i 14 anni. Gli Altipiani di Folgaria, Lavarone e Lusérn furono linea di confine durante la Prima Guerra Mondiale, ma per gli amanti della mountain bike sono da sempre sede del poderoso e suggestivo contest 100 Km dei Forti – 1000Grobbe Bike Challenge.

Per info ed iscrizioni: www.100kmdeiforti.it


Fonte notizia: http://www.newspower.it/comunicati/100kmdeiFortiMillegrobbe/comunicati/100kmdeiForti_comu.htm


1000grobbe bike challenge | 100 km dei forti | alpe cimbra | trentino | newspower |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Show "Caravaggio", Centonze e MaterArte donano l'incasso per riacquistare i computer rubati nelle scuole. Ospite sul palcoscenico il Sindaco di Matera.


Ritratti di Poesia - settima edizione - Roma, 1 febbraio 2013


ITALIA SUPER VELOCE CON LEONARDO GONTERO, SPETTACOLO ANCHE IN PARETE LEAD AD ARCO (TN)


ASTIMUSICA20 - Ecofestival delle note


GIULIA PRATELLI: ESCE “TUTTO BENE” IL NUOVO DISCO DELLA CANTAUTRICE TOSCANA CON LA PRODUZIONE ARTISTICA DI ZIBBA


CHI DEVE EFFETTUARE LA MARCATURA CE DELLE APPARECCHIATURE RADIO?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MARCIALONGA: SOGNO PER CAMPIONI E AMATORI. 70 KM DI PASSIONE IN VAL DI FASSA E IN VAL DI FIEMME

MARCIALONGA: SOGNO PER CAMPIONI E AMATORI. 70 KM DI PASSIONE IN VAL DI FASSA E IN VAL DI FIEMME
Pian piano si dispone l’attrezzatura per innevare i 70 km da Moena a Cavalese È la gara amata dai grandi campioni dello sci di fondo, con “ritorni” eccellenti Il 29 e 30 gennaio ce n’è per tutti i gusti con Light, Story, Baby, Mini, Young e Stars C’è ancora qualche posto, la corsa al pettorale sta per concludersi C’è un’equazione fissa che mette alla prova gli organizzatori della Marcialonga: basse temperature, produzione neve.È vero che il termometro in questo periodo fluttua su e giù dallo zero, è comunque tempo di spolverare i 26 ‘cannoni’ che gli uomini della mitica granfondo degli sci stretti, la cui 49.a edizione è in programma il 29 e 30 gennaio, hanno tolto dal magazzino. L’imperativo è iniziare la (continua)

FIVE HUNDRED, CINQ CENTS, FÜNFHUNDERT! MASSIMO IN 500 ALLA SGAMBEDA DI LIVIGNO

FIVE HUNDRED, CINQ CENTS, FÜNFHUNDERT! MASSIMO IN 500 ALLA SGAMBEDA DI LIVIGNO
Sono sempre di più gli iscritti alla prima gara di stagione del fondo Gli organizzatori livignaschi hanno stabilito il tetto massimo di 500 unità Da sabato 23 ci si potrà allenare sull’anello frutto dello snow farming La “superstar” Klaebo di nuovo a Livigno per la preparazione in altura della stagione Olimpica Da Pauli Siitonen, il finlandese che ha avuto l’intuito, a Bill Kock, l’americano che per primo sviluppò la nuova tecnica negli anni ‘70. Lo skating è una disciplina dello sci di fondo che piace, frizzante ed esplosiva.La prima opportunità di stagione di calzare gli sci stretti e fare a gara col cronometro in tecnica libera è la storica Sgambeda, che sabato 4 dicembre è pronta ad alzare il sipario (continua)

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone
Seconda giornata del weekend di skiroll a Trento Luca Curti attende e poi scappa. Sul podio Tanel e Masiero Mortagna accende i giochi, poi paga e vince Beri davanti a Becchis Spettacolo dei giovanissimi. Organizzazione di Trento Eventi Sport e Team Futura Il Monte Bondone, la montagna di Trento per antonomasia, è sempre stato banco di prova per ogni genere di “scalatore”. Dalle auto alle moto, dalle bici al running, ma anche autentica “bestia nera” per gli skirollisti.Oggi confronto serrato sui tornanti del Bondone lungo quella salita che, non a caso, porta il nome di Charly Gaul, il lussemburghese che nel 1956 in una giornata da tregenda qui vinse (continua)

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno
L’11 giugno 2022 quarta edizione della Dolomites Saslong Half Marathon Un percorso di 21 km e 900 m. di dislivello tra Val Gardena e Val di Fassa Iscrizioni online con Enternow, la quota base è di 50 euro 600 posti per un’occasione sportiva intorno al Gruppo del Sassolungo Alcuni atleti nella scorsa edizione di giugno, disputata comunque nonostante i disagi della pandemia, dicevano di non riuscire a concentrarsi in gara, tanto la vista li affascinava. C’è da crederci. Forse un po’ meno per Xavier Chevrier, favorito della vigilia, e Caterina Stenta, outsider vincente tra le donne, autori di una gara velocissima.E così dopo gli entusiasmi per il successo e i complimen (continua)

A gennaio torna lo Skiri Trophy: sciolina alla mano per i giovani fondisti

A gennaio torna lo Skiri Trophy: sciolina alla mano per i giovani fondisti
Il 22-23 gennaio in Val di Fiemme appuntamento col 38° Skiri Trophy XCountry A Lago di Tesero (TN) classico happening dello sci di fondo giovanile Al via le categorie Baby, Cuccioli, Ragazzi e Allievi e quindi il Revival Un mix di iniziative per tutti gli appassionati: dai più giovani ai nostalgici Lo sci di fondo può guardare lontano con entusiasmo: quello che è comunemente definito il ‘mondialino’ degli sci stretti è confermato per l’imminente stagione: dopo l’annullamento dello scorso gennaio a causa della pandemia, il 22-23 gennaio prossimi la Val di Fiemme vedrà nuovamente i giovani atleti degli sci stretti darsi battaglia in occasione del 38° Skiri Trophy XCountry. L’evento è ormai una (continua)