Home > Spettacoli e TV > RAI media company i nuovi episodi Non Uccidere prima in streaming poi su RAI2

RAI media company i nuovi episodi Non Uccidere prima in streaming poi su RAI2

scritto da: ItaliaBrandGroup | segnala un abuso

RAI media company i nuovi episodi Non Uccidere prima in streaming poi su RAI2


 Tutto in una notte: il binge watching, la scorpacciata di serie in anteprima non è più solo su Netflix e Sky. La RAI si adegua e, a caccia di pubblico giovane, propone in anteprima dal primo giugno sulla piattaforma RaiPlay (www.raiplay.it) i nuovi episodi di Non Uccidere, la serie con l’ispettrice Miriam Leone in onda in TV su Rai2 dal 12 giugno. 

image

Vedere le fiction come e quando si vuole, senza rispettare l’appuntamento televisivo. La Rivoluzione è iniziata. “Non è vero che l’online cannibalizza la tv”, spiega Maria Pia Ammirati, direttrice di Rai Teche e responsabile Content Digital, “ma aiuta a allargare la platea, per conquistare il pubblico che di solito non segue la tv generalista. La RAI diventa media company:offrire questo servizio significa rinnovare il volto di un’azienda. Per tutta la RAI è uno sforzo vero lavorare su una multipiattaforma.” “Non uccidere”, dice, “fa da apripista ma continueremo in autunno con Linea Verticale con Valerio Mastrandrea, poi con L’Ispettore Coliandro Rocco Schiavone anche senon in modalità box set. 

Che sia la strada giusta ce lo dice anche la Bbc che ha proposta The living and the dead”. Un progetto fortemente voluto dal dimissionario direttore generale della RAI Antonio Campo Dall’Orto, che puntava a trasformare la RAI in una media company, “per andare incontro ad un pubblico sempre più ampio”, come sottolinea la direttrice di Rai Fiction, Tinni Andreatta. Per il produttore Lorenzo Mieli “solo con la RAI si poteva fare un prodotto industriale del genere” e ringrazia Campo Dall’Orto “che ha avuto il coraggio di credere in questo racconto televisivo e ha lavorato per anticiparlo su RaiPlay.  E’ incredibile che un direttore generale che ha rischiato così tanto, sia dimissionario”. 

RAI Fiction con i suoi titoli in questo progetto gioca un ruolo importante: non a caso è stato selezionato un poliziesco che s’ispira, nello stile e nelle trame, ai gialli nordici, con un linguaggio e uno stile nuovo. “E’ la prima volta nella storia del servizio pubblico italiano”, aggiunge la direttrice Andreatta “che una serie intera viene resa disponibile in modalità non lineare, vogliamo raggiungere un pubblico sempre più ampio e trasversale. Negli ultimi anni molti spettatori hanno sviluppato modalità e bisogni di consumo diversi da quelli del classico appuntamento tv. Con Non uccidere alziamo l’asticella dell’innovazione. E’ stato venduto in tutto il mondo: la prima stagione ora è in onda su Arte in Francia e Germania con ascolti superiori allo share medio della rete”. Tra noir e thriller, la serie – creata da Claudio Corbucci, diretta da Lorenzo Sportiello, Claudio Noce, Michele Alaique, Adriano Valerio, e Emanuela Rossi – racconta delitti consumati tra le mura domestiche o nella cerchia di piccole comunità. La protagonista, l’ispettrice della Squadra Mobile di Torino, Valeria Ferro (Miriam Leone), alle spalle un passato sofferto, è alla continua ricerca della verità. “La cerca a tutti i costi” spiega l’attrice. “Sono felice di averla interpretata, è stato un regalo. Il mio riferimento è stato Antigone perché seppellire i morti e dare giustizia a chi ha perso un proprio caro per Valeria è la missione fondamentale. E’ figlia di una carnefice, la madre e di una vittima, il padre, ha un sesto senso per le indagini. Siamo riusciti a restare fuori dal trionfalismo e a stare vicini alle persone che vivono una tragedia”. 

Fonte:  La Repubblica


Fonte notizia: https://italiabrandgroup.tumblr.com/post/161278006122/rivoluzione-non-uccidere-prima-in-streaming-poi


RAI | RaiPlay NonUccidere | RAI media company |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Rai Play: La fiction si conferma il genere più popolare


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


Rai Tom Dumoulin: Il Giro d’Italia edizione 100 è stato un successo straordinario


L'intervista a Erno Rossi per i suoi 40 anni di professione...


-Napoli, Il cineasta Nando De Maio, regista, sceneggiatore e direttore della fotografia di tutte le sue opere. (Scritto da Antonio Castaldo)


MASTER IN ECONOMIA E GESTIONE DELLA COMUNICAZIONE E DEI MEDIA


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

RAI “Vita in diretta”, nel pomeriggio RAI si affaccia l’attualità

RAI “Vita in diretta”, nel pomeriggio RAI si affaccia l’attualità
 Di Antonio Dipollina Il POMERIGGIO di Rai 1 sta soprattutto nella rinnovata Vita In diretta: nuova gestione, di Andrea Vianello, e in conduzione accanto a Marco Liorni c’è Francesca Fialdini. Non esattamente una coppia dirompente e aggressiva ma non è un problema. O meglio: dall’altra parte c’è l’atomica Barbara D’Urso e bisogna farci i (continua)

“Che Tempo Che Fa” Ascolti Fazio programma più visto fascia prima serata

“Che Tempo Che Fa” Ascolti Fazio programma più visto fascia prima serata
 Ancora grandi ascolti per Fabio Fazio e “Che tempo che fa” che ieri sera è stato il programma più visto in prima serata (20.45/22.30) con 4 milioni 831 mila spettatori e uno share del 19% mentre la seconda parte con gli ospiti seduti al tavolo ha raggiunto il 15% di share e 2 milioni 861 mila spettatori. La media tra le due parti ha segnato 4 milioni di spettatori (continua)

Rai: CDA, Orfeo illustra dati ascolto

 Da inizio periodo di garanzia Rai unica a crescere rispetto a 2016. Rai cresce al 35,1% di share sull'intera giornata (+0,7%), al 36,2% sul daytime (+1,6) e al 36,6% sulla prima serata (+0,1). Forte il traino di Rai1 con il daytime che sale di quasi un punto con i programmi tradizionali della mattina e la nuova formula di Vita in diretta. Il Consiglio di Amministrazione della Rai si è (continua)

Parapini Romaeuropa Festival, l’impegno della Rai

Parapini Romaeuropa Festival, l’impegno della Rai
 Rai main media partner della 32esima edizione di Romaeuropa Festival. Giovanni Parapini: “Il nostro impegno vuole essere concreto e avrà molte declinazioni”. Il festival verrà seguito da Rai Cultura, Rai3, Radio3, Radio2, Radio Kids, Rai Ragazzi, Rai News 24, TG Lazio e GR del Lazio. “La Rai, in quanto TV di servizio, ha il diritto e il dovere di essere prese (continua)

RAI #Insiemepiùforti terremoto: La programmazione speciale per giovedì 24 agosto

RAI #Insiemepiùforti terremoto: La programmazione speciale per giovedì 24 agosto
 Tante iniziative tra speciali e approfondimenti su tutte le reti del servizio pubblico RAI. Sarà trasmessa in diretta la fiaccolata durante la notte. A un anno dalle prime scosse che hanno colpito il centro Italia, il racconto del terremoto da parte delle testate e delle reti Rai prosegue con un palinsesto speciale dedicato al ricordo del dramma del 24 agosto e alle difficoltà (continua)