Home > Primo Piano > I falsi Le Corbusier e la tutela del diritto d’autore

I falsi Le Corbusier e la tutela del diritto d’autore

scritto da: Foglia78 | segnala un abuso


16 Marzo, Svizzera, dogana di Ginevra. L’AFD (Amministrazione Federale delle dogane) trattiene ai controlli un container sospetto proveniente dalla Cina e con destinazione una non nota società ginevrina. Al suo interno la Sezione antifrode doganale rinviene ben 24 pezzi, tra poltrone e divani, firmati da icone del design contemporaneo del calibro di Le Corbusier, dell’urbanista e suo collaboratore Pierre Jeanneret e della francese Charlotte Perriand. 24 pezzi, 13 poltrone relax, 9 poltrone e 2 divani, il cui valore commerciale sul mercato svizzero si aggira intorno ai 100.000 franchi. Durante i controlli, l’AFD rileva delle anomalie di contraffazione nelle merci e avvisa, come è protocollo, la società Cassina Spa di Meda, detentrice dei marchi di produzione e azienda operante nel settore dell’ arredamento di design. Gianluca Armento, brand manager di Cassina (Gruppo Poltrona Frau) l’11 maggio vola a Ginevra per sovrintendere alla distruzione dei prodotti contraffatti rinvenuti alla frontiera, il tutto alla presenza di giornalisti e mass-media e godendo, quindi, della più ampia copertura radiofonica e televisiva. Destruction de contrefacons, allora, e plauso al Sistema e agli integerrimi doganieri di Ginevra: il diritto d’autore, in Svizzera, è salvo.

 

5 Maggio, Italia. Viene approvato al Consiglio dei Ministri il Decreto Sviluppo 2011: semplificazioni fiscali per le imprese, crediti d’imposta per ricerca e innovazione, assunzioni agevolate al Sud. Alcuni giorni dopo, le aziende del Design italiano, a voce di Paolo Zegna, vicepresidente di Confidustria, insorgono contro il Decreto. Ad essere contestata è la sanatoria contenuta nello stesso Decreto Sviluppo, che cancella la tutela alla proprietà industriale per tutte le opere antecedenti il 19 Aprile 2001, opere di pubblico dominio perché mai registrate come modelli in Italia. Una brusca e incomprensibile marcia indietro nei confronti della legge precedente di riforma del diritto della proprietà industriale, che aveva finalmente adeguato l'Italia agli altri Paesi della Ue. L’ articolo 8 è una "norma che protegge chi copia a danno di chi legittimamente ha creato l'opera o ne ha acquisito i diritti d'autore" dichiara il vicepresidente di Confindustria, e da questo momento in poi, infatti, tutti i prodotti (o copie), "realizzati in conformità con le opere del disegno industriale allora in pubblico dominio perché mai registrate come modelli in Italia, non rispondono più della violazione del diritto d'autore". Lotta alla contraffazione? Tutela della creatività? Due Paesi, due misure. Il vanto dell’efficienza nazionale e del sistema norma: il diritto d’autore, in Italia, non è più salvo.

le corbusier | arredamento design | cassina | poltrona frau | poltrona lc2 | Pierre Jeanneret | Charlotte Perriand | cassina divani | cassina mobili | cassina spa | tutela diritto d autore | decreto sviluppo 2011 | gianluca armento |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

GIOVENTU’ PER I DIRITTI UMANI – FAR CONOSCERE, SOSTENERE E TUTELARE IN TUTTO IL MONDO I DIRITTI UMANI


Recensione del libro di Robert Kiyosaki – Fake. Soldi finti. Falsi maestri. Fake asset.


GIUSTIZIA


GIUSTIZIA


PER IL NUOVO SINGOLO DEI NIGGARADIO Il cuore musicale di Catania nel videoclip 25 artisti etnei al fianco della band


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SuperEnalotto, nessun 6 né 5+1 e il jackpot continua a crescere: in palio al prossimo concorso 70,6 milioni di euro

SuperEnalotto, nessun 6 né 5+1 e il jackpot continua a crescere: in palio al prossimo concorso 70,6 milioni di euro
Si è giocato ieri, giovedì 14 aprile, il concorso numero 45 del SuperEnalotto di quest’anno. Ancora nessun 6 né 5+1 e il jackpot in palio continua a crescere arrivando al prossimo concorso alla cifra di 70.600.000 euro. Ma quali sono stati i numeri estratti nell’ultima estrazione del SuperEnalotto? Eccoli di seguito: 1, 2, 6, 42, 67, 83, numero jolly 80 e numero S (continua)

I numeri ritardatari del Lotto e l’attesa che favorisce il gioco

I numeri ritardatari del Lotto e l’attesa che favorisce il gioco
Anche questa settimana si è registrato il consueto appuntamento con le estrazioni del Lotto. Nella serata di martedì 15 dicembre si è svolto il concorso 150 del gioco dei numeri tra i più amati dagli italiani. Il giocatore appassionato, infatti, ad ogni concorso realizza la sua giocata e poi si affida nelle mani del destino con la speranza di veder uscire i numeri segn (continua)

Piazza del Duomo ospiterà la prima lezione collettiva d’arte

Piazza del Duomo ospiterà la prima lezione collettiva d’arte
Non solo shopping durante la Settimana della Moda milanese, il calendario di martedì 22 settembre infatti si arricchisce di un appuntamento eccezionale dedicato interamente all’arte e alla cultura: una lezione collettiva serale in Piazza del Duomo a cura del critico d’arte Philippe Daverio e l’apertura notturna gratuita del Museo del Novecento di Milano. Un evento sen (continua)

Il 25 giugno lo chef Andrea Berton protagonista d’eccezione al Sisal Wincity di Milano

Il 25 giugno lo chef Andrea Berton protagonista d’eccezione al Sisal Wincity di Milano
Per i cultori del buon cibo, giovedì 25 giugno alle ore 20.00 lo Chef Andrea Berton, una stella Michelin e chef Ambassador di Expo, incanterà gli ospiti presenti presso il Sisal Wincity di Piazza Diaz 7, con un live show cooking. Una proposta culinaria semplice ma creativa dove, in linea con lo stile di Berton, i sapori saranno sempre riconoscibili al palato e capaci di esaltare (continua)

Il circuito Sisalpay, ecco dove pagare le bollette senza code agli sportelli

Quante volte è capitato, per pagare anche solo una bolletta, di essere costretti a mezz’ora e più di fila presso l’ufficio postale a km da casa. Stress, distanze da colmare, code, ecco cosa vuol dire anche voler usufruire dei servizi d’utenza. Esistono, in verità, tante altre soluzioni o anche luoghi dove pagare le bollette, in maniera più comoda e c (continua)