Home > Economia e Finanza > Anticimex Italia acquisisce il ramo di pest control della società Defensor

Anticimex Italia acquisisce il ramo di pest control della società Defensor

scritto da: Comunicazioneareapress@gmail.com | segnala un abuso


 Nel trasferimento delle attività sarà garantita la continuità tecnico-operativa

 

Milano, 08 giugno 2017 – Dopo aver archiviato il 2016 con ricavi e MOL in aumento rispettivamente del +4% (26 mln di euro) e del +39% (3 mln di euro), Anticimex Italia, azienda internazionale specializzata nel Pest Management e nei servizi di igiene ambientale, prosegue nella sua strategia di crescita con l’acquisizione del ramo di pest control della società Defensor.

Con l’accordo Anticimex, che nel nostro Paese raggiunge così circa 330 risorse, va a rafforzare maggiormente la propria presenza nel centro Italia, potendo contare sul nuovo organico, confluito integralmente dalla Defensor, composto da personale tecnico, amministrativo e commerciale. Si tratta di profili fortemente radicati sul territorio, con una lunga esperienza nel settore e che pongono un’alta attenzione agli standard qualitativi.

A livello gruppo, Anticimex ha già intrapreso un'attenta strategia di investimenti ed acquisizioni in Europa, America e Asia, per un'ulteriore crescita ad ampio respiro internazionale. In Italia, questa operazione è la prima da quando il Gruppo nel 2013 acquisì il ramo di azienda di pest control di ISS Facility Services.

“Il 2016 è stato un anno favorevole per Anticimex Italia e i primi mesi del 2017 ci forniscono un quadro positivo per l’anno in corso, con una crescita dei ricavi prevista al 8% – dichiara Luca Micolitti, Amministratore Delegato Anticimex Italia – Risultati che troveranno ulteriore impulso attraverso l’acquisizione del ramo di pest control della Defensor, in linea con la strategia di Anticimex orientata alla crescita e alla vicinanza con i territori. Abbiamo scelto Defensor perché ha una buona reputazione e riconoscibilità sul mercato e svolge la propria attività raggiungendo standard qualitativi elevati, in linea con i nostri valori e servizi.”

La scelta di Defensor, di far confluire la propria organizzazione pest control all’interno di Anticimex afferma Mauro Bozzi, Amministratore Unico Defensor srl - nasce dalla volontà di voler dare nuovo impulso di crescita ad un’azienda storica del settore, operante da oltre 40 anni nel Centro Italia, sia attraverso l’introduzione delle innovazioni tecnologiche, sia offrendo ai propri clienti la possibilità di poter contare su un organizzazione capillare sul territorio nazionale. Nel trasferimento delle attività sarà garantita la continuità tecnico-operativa per quanto riguarda i servizi”.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La collaborazione tra Gico Systems e Unindustria


Anticimex Italia acquisisce le società GSA Pest Control e Ipecos


Incubo rientro dalle vacanze estive: un pungente “compagno di viaggio” può rovinare le nostre notti. Boom di richieste di intervento per contrastare le cimici dei letti: +172% rispetto all’estate 2018.


Anticimex Italia Nel 2018 crescono i ricavi a € 31 mln (+11%), il MOL a € 4,2 mln (+24%) e l’occupazione (+10%). Positive le attese per il 2019


Con l’arrivo del caldo attenzione alle prime zanzare. Fondamentale la collaborazione delle amministrazioni locali e dei cittadini


Anticimex: Halloween Horror Story Nella notte più paurosa dell’anno la classifica dei mostri che infestano realmente le nostre case


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Al via la nuova edizione di Open-F@b Call4Ideas di BNP Paribas Cardif: verso il futuro della protezione per un’assicurazione più accessibile.

Sono aperte le iscrizioni per l’ottava edizione del contest che premierà i progetti più innovativi sul tema dell’accessibilità dell’offerta assicurativa. Le proposte dovranno essere presentate entro il 26 settembre 2021. Tra le novità di quest’anno più spazio ai giovani grazie alla partnership con PNICube. Un mondo nuovo richiede nuove forme di protezione. Nell’era dell’immediatezza, in cui il cambiamento è costante e imprevedibile, il settore assicurativo si trova davanti a una sfida complessa: adattarsi alle nuove esigenze e offrire ai clienti soluzioni di protezione sempre più semplici da comprendere e utilizzare, personalizzate nelle coperture e nei rimborsi, inclusive. “L’Assicurazione + (continua)

Quando l’innovazione incontra la salute e la sostenibilità: dalla collaborazione con Healthy Virtuoso nasce la BNP Paribas Cardif Health Challenge 2021.

Quando l’innovazione incontra la salute e la sostenibilità: dalla collaborazione con Healthy Virtuoso nasce la BNP Paribas Cardif Health Challenge 2021.
Sport, camminata, riposo notturno, meditazione e tanto altro: con queste attività i collaboratori di BNP Paribas Cardif possono prendersi cura di sé, accumulando crediti e sfidando i colleghi, e donare attrezzature sportive a persone con disabilità grazie alla partnership con l’associazione PlayMore!. E per ogni partecipante Healthy Virtuoso pianterà un albero in giro per il mondo. In un’Italia più sedentaria, in cui, secondo le ultime stime dell’Istituto Superiore di Sanità, 4 persone su 10 combattono con la bilancia, e solo 1 su 10 consuma la corretta quantità di frutta e verdura, occorrono idee innovative in grado di generare il cambiamento anche in tema di benessere. E se queste riescono anche a coniugare i valori della prevenzione e della sostenibilità, a favore de (continua)

BNP Paribas Cardif a tutela della salute delle persone: nasce il “New health journey”, la nuova strategia su protezione, prevenzione e digitalizzazione

La Compagnia rinnova il proprio impegno per soddisfare i nuovi bisogni generati dall’emergenza sanitaria. Con la polizza Unica BNL, la soluzione di protezione salute realizzata in sinergia con la Banca, sono a disposizione 4 aree di intervento in campo socio-sanitario e strumenti di Digital Care per dare ai clienti assistenza digitale e a domicilio BNP Paribas Cardif, tra le prime dieci compagnie assicurative in Italia[1], consolida la propria strategia orientandola sempre più su salute e prevenzione per i propri clienti e i loro familiari. Nasce così “New health journey”, l’evoluzione di un percorso iniziato nel 2018 che si rinnova per andare incontro ai nuovi bisogni di salute delle persone mettendo al centro la prevenzione, ancora pri (continua)

Difendere i giovani dal cyberbullismo con un'app: ecco “Bodyguard per le famiglie”, la soluzione di protezione digitale sviluppata da Bodyguard e BNP Paribas Cardif in collaborazione con Fare X Bene Onlus

Difendere i giovani dal cyberbullismo con un'app: ecco “Bodyguard per le famiglie”, la soluzione di protezione digitale sviluppata da Bodyguard e BNP Paribas Cardif in collaborazione con Fare X Bene Onlus
BNP Paribas Cardif, tra le prime dieci compagnie assicurative in Italia, Bodyguard, start-up a vocazione sociale e Fare x Bene Onlus, associazione che sostiene promuove e tutela i diritti inviolabili della persona, presentano “Bodyguard per le famiglie”, una soluzione di protezione dal cyberbullismo che permette ai genitori di proteggere i figli in tempo reale da qualsiasi forma d’odio sui social network.  Stop cyberbullismo: ecco “Bodyguard per le Famiglie”, la rete di protezione digitale sviluppata da Bodyguard e BNP Paribas Cardif per difendere i più giovani dall’odio e dalla violenza sui social La start-up a vocazione sociale e la Compagnia assicurativa, in collaborazione con FARE X BENE Onlus, hanno creato il primo servizio di cyberprotection che permette di bloccare preventiva (continua)

Ricerca BNP Paribas Cardif Benvenuta Generazione Alpha: i primi passi di una nuova umanità iperconnessa, green e inclusiva

Ricerca BNP Paribas Cardif Benvenuta Generazione Alpha: i primi passi di una nuova umanità iperconnessa, green e inclusiva
Nativi digitali che amano la tecnologia, gli altri e la natura: ecco la generazione dei bambini che sta cambiando le regole superando gli stereotipi tradizionali Moderni, iperconessi, green, inclusivi: i bambini della Generazione Alpha, nati dal 2010 in poi, sono i primi veri “nativi digitali a 360 gradi”, i primi di una nuova umanità che sembra non conoscere barriere, né tra reale e virtuale, né tra uomo e donna, né tra etnie, e che ha a cuore il futuro del pianeta. È questo l’identikit emerso dalla ricerca "Tecnologica, inclusiva e green: benvenuta (continua)