Home > Sport > IL 1000GROBBE BIKE CHALLENGE PARLA CILENO

IL 1000GROBBE BIKE CHALLENGE PARLA CILENO

scritto da: Newspower | segnala un abuso


ADAOS ALVAREZ E TRESOLDI SUPER ALLA LAVARONE BIKE

 

22 100 Km dei Forti (terza prova Trentino MTB) – 1000Grobbe Bike Challenge

Oggi prima tappa di una tre-giorni in mountain bike sugli sterrati cimbri

Franco Nicolas Adaos Alvarez ed Eloise Tresoldi si aggiudicano la Lavarone Bike

Domani Nosellari Bike e domenica classic della 100 Km dei Forti completeranno il challenge

 

 

Cosa ci fa un cileno a Lavarone?

Se lo saranno chiesto in molti, oggi nella località trentina sull’Alpe Cimbra, in occasione della sfida d’apertura del 1000Grobbe Bike Challenge, la Lavarone Bike. Ma Franco Nicolas Adaos Alvarez da molte stagioni è un volto noto del circuito Trentino MTB presented by Rotalnord, anche per la propria sconfinata simpatia, nonché uno dei bikers più competitivi delle ruote grasse nostrane. Il cileno sfodera dunque il meglio di sé riuscendo a battere in volata il vicentino Stefano Dal Grande, un affondo finale che ha emozionato anche i bambini lungo le transenne, coinvolti ad assistere all’evento: “Gara con molta tensione, vista la prima tappa tutti hanno le gambe buone e quindi è stato difficile dall’inizio alla fine. Oggi ho corso come se non ci fosse un domani, e domani farò lo stesso. Voglio fare i complimenti a chi lavora per questa gara e a chi ha la stessa mia passione, li prego di continuare perché questo sport lo merita. Per me è una giornata speciale, nonostante diversi problemi ed un’operazione al ginocchio tante persone mi sono state vicino, ho corso con loro e li ringrazio. Saluto tutti i bikers che corrono la 1000Grobbe”. Al secondo e terzo posto conclusivo ci sono invece due atleti vicentini, Stefano Dal Grande, dedito più alle gare lunghe che a quelle veloci, ed Enrico Franzoi, il quale recupera svariati secondi nel finale ma quand’è troppo tardi per rimediare.

Al femminile la battaglia è stata meno accesa, con la bergamasca Eloise Tresoldi a dare un netto segnale alle avversarie in vista del proseguo del challenge: “Ogni gara è sempre impegnativa, non esiste una competizione facile. Sapevo che non era lunghissima ed era abbastanza veloce, io di solito pratico il cross country dove ci sono parecchi strappi e discese tecniche, mentre qui era velocità pura, ed all’inizio ho dovuto concentrarmi sulle prime discese proprio perché velocissime. Io sono abituata a velocità più ridotte anche perché faccio altri tipi di discese, però è andata bene ed ho cercato di gestirmi, perché correndo per altri due giorni non ho dovuto esagerare. Bellissima giornata anche di sole, quindi meglio di così non poteva andare”. Eloise è sponsorizzata “Diavolina”, e la bergamasca pare esserlo veramente quando inforca una MTB, oggi certamente lo ha dimostrato. Seconda la sconsolata Patrizia D’Amato, dispiaciuta di non poter dare il massimo a causa delle proprie condizioni fisiche, mentre Lara Caspani giunge terza facendo i complimenti agli organizzatori.

La Lavarone Bike è scattata alle ore 9.30, sfoderando un percorso avvincente e veloce con attraversamento, dopo la partenza di Lavarone, dell'Altopiano fino a giungere sopra l'abitato di Bertoldi. Un tratto misto ha portato poi i bikers al bivio per Monte Cimone scendendo imperterriti fino alla pista di sci Tablat, dove inizia la salita che porta alla Tana Incantata attraverso gli stupendi pascoli e le baite del Tablat. In leggera discesa fino al Passo Cost e poi lungo una discesa più impegnativa gli atleti sono giunti a Masi di Sotto e sino al Lago di Lavarone. Scesi a Prà di Sopra, i bikers sono poi saliti al Monte Rust e all’abitato di Chiesa, attraversando l’omonima frazione verso l'ultimo chilometro in leggera salita che ha condotto al traguardo, dopo aver affrontato 29.8 km e 454 metri di dislivello.

Appuntamento dunque alla giornata di domani con la Nosellari Bike, seconda tappa del 1000Grobbe Bike Challenge in partenza alle ore 9.30, prima dell’apoteosi finale di domenica, con la 100 Km dei Forti classic che chiuderà il challenge ed il percorso marathon che, assieme al classic, completerà la terza sfida stagionale di Trentino MTB.

Info: www.100kmdeiforti.it

 

Download immagini TV:

www.broadcaster.it

 

 

Classifica Maschile:

1 Adaos Alvarez Franco Nicolas Ktm Torre Bike 01:12:37.20; 2 Dal Grande Stefano Bottecchia Factory Team 01:12:40.20; 3            Franzoi Enrico Team Damil - Gt Trevisan 01:13:23.40; 4 Cortiana Renato Asd Pavan Free Bike 01:16:01.90; 5 Pallaoro Christian Olympia Cicli Andreis 01:16:39.90; 6 Dona' Mattia Team Rudy Project Xcr 01:16:41.40; 7 Bazzanella Michele Team Todesco 01:16:45.40; 8 Moletta Simone Team Bsr 01:17:25.40; 9 Beber Nicola Bren Team Trento 01:18:19.70;  10 Rama Riccardo S.C. Triangolo Lariano Asd 01:19:19.90;

 

Classifica Femminile:

1 Tresoldi Eloise S.C. Triangolo Lariano Asd 01:30:11.70 2 D'amato Patrizia Team Bsr 01:45:11.50; 3 Caspani Lara Alta Valtellina Bike 01:53:50.80; 4 Florian Meriziana Mtb Club La Perla Verde 01:54:30.30; 5 Gandolfi Flavia Fuori Traccia Mtb Asd 01:56:43.50; 6 Santerini Alessandra Cral Luigi Rum C.V. 02:02:45.30; 7 Sala Mariapia Lucia Teresa Alta Valtellina Bike 02:14:52.30;

 


Fonte notizia: http://www.newspower.it/comunicati/100kmdeiFortiMillegrobbe/comunicati/100kmdeiForti_comu.htm


1000grobbe bike challenge | 100 km dei forti | alpe cimbra | trentino | newspower |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

1000GROBBE BIKE BUONA LA PRIMA, A LAVARONE FUGHE VINCENTI PER MENSI E FERRARI


Cos'è una Fat Bike?


CELESTINO PUNTA ALLA 100 KM DEI FORTI. MTB DI LIVELLO IN ARRIVO SUGLI ALTIPIANI TRENTINI


1000GROBBE BIKE CHALLENGE SCALDA I… PEDALI 100 KM, 5 EVENTI IN 3 GIORNI A LAVARONE


CHALLENGE PER …FORTI IN TRENTINO, ALTIPIANI DI LAVARONE A TUTTA MTB


POCHI GIORNI ALLE SFIDE CIMBRE SU RUOTE GRASSE SI PARTE CON LAVARONE BIKE, POI NOSELLARI BIKE E 100 KM


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MARCIALONGA: DI STORY… IN STORY. APERTURA ISCRIZIONI PER L’EVENTO CULT

 MARCIALONGA: DI STORY… IN STORY. APERTURA ISCRIZIONI PER L’EVENTO CULT
10 anni di Marcialonga Story, sabato 29 gennaio 2022, antipasto della Marcialonga Partenza dallo Stadio del Fondo di Lago di Tesero con arrivo a Predazzo Apertura ufficiale iscrizioni venerdì 29 ottobre Lo sci di fondo del presente e del passato nelle Valli di Fiemme e Fassa La Marcialonga è storia e tradizione dello sci di fondo, e non solo italiano. E di “Story” si parla ormai da 10 anni, con l’evento di una vigilia della Marcialonga delle Valli di Fiemme e di Fassa sempre vivace.Mancano poco più di tre mesi alla Marcialonga Story del 29 gennaio, che apre le iscrizioni per scrivere il decimo capitolo. La Marcialonga Story è nata nel 2013 come ‘limited edition’ per f (continua)

MARCIALONGA: SOGNO PER CAMPIONI E AMATORI. 70 KM DI PASSIONE IN VAL DI FASSA E IN VAL DI FIEMME

MARCIALONGA: SOGNO PER CAMPIONI E AMATORI. 70 KM DI PASSIONE IN VAL DI FASSA E IN VAL DI FIEMME
Pian piano si dispone l’attrezzatura per innevare i 70 km da Moena a Cavalese È la gara amata dai grandi campioni dello sci di fondo, con “ritorni” eccellenti Il 29 e 30 gennaio ce n’è per tutti i gusti con Light, Story, Baby, Mini, Young e Stars C’è ancora qualche posto, la corsa al pettorale sta per concludersi C’è un’equazione fissa che mette alla prova gli organizzatori della Marcialonga: basse temperature, produzione neve.È vero che il termometro in questo periodo fluttua su e giù dallo zero, è comunque tempo di spolverare i 26 ‘cannoni’ che gli uomini della mitica granfondo degli sci stretti, la cui 49.a edizione è in programma il 29 e 30 gennaio, hanno tolto dal magazzino. L’imperativo è iniziare la (continua)

FIVE HUNDRED, CINQ CENTS, FÜNFHUNDERT! MASSIMO IN 500 ALLA SGAMBEDA DI LIVIGNO

FIVE HUNDRED, CINQ CENTS, FÜNFHUNDERT! MASSIMO IN 500 ALLA SGAMBEDA DI LIVIGNO
Sono sempre di più gli iscritti alla prima gara di stagione del fondo Gli organizzatori livignaschi hanno stabilito il tetto massimo di 500 unità Da sabato 23 ci si potrà allenare sull’anello frutto dello snow farming La “superstar” Klaebo di nuovo a Livigno per la preparazione in altura della stagione Olimpica Da Pauli Siitonen, il finlandese che ha avuto l’intuito, a Bill Kock, l’americano che per primo sviluppò la nuova tecnica negli anni ‘70. Lo skating è una disciplina dello sci di fondo che piace, frizzante ed esplosiva.La prima opportunità di stagione di calzare gli sci stretti e fare a gara col cronometro in tecnica libera è la storica Sgambeda, che sabato 4 dicembre è pronta ad alzare il sipario (continua)

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone
Seconda giornata del weekend di skiroll a Trento Luca Curti attende e poi scappa. Sul podio Tanel e Masiero Mortagna accende i giochi, poi paga e vince Beri davanti a Becchis Spettacolo dei giovanissimi. Organizzazione di Trento Eventi Sport e Team Futura Il Monte Bondone, la montagna di Trento per antonomasia, è sempre stato banco di prova per ogni genere di “scalatore”. Dalle auto alle moto, dalle bici al running, ma anche autentica “bestia nera” per gli skirollisti.Oggi confronto serrato sui tornanti del Bondone lungo quella salita che, non a caso, porta il nome di Charly Gaul, il lussemburghese che nel 1956 in una giornata da tregenda qui vinse (continua)

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno
L’11 giugno 2022 quarta edizione della Dolomites Saslong Half Marathon Un percorso di 21 km e 900 m. di dislivello tra Val Gardena e Val di Fassa Iscrizioni online con Enternow, la quota base è di 50 euro 600 posti per un’occasione sportiva intorno al Gruppo del Sassolungo Alcuni atleti nella scorsa edizione di giugno, disputata comunque nonostante i disagi della pandemia, dicevano di non riuscire a concentrarsi in gara, tanto la vista li affascinava. C’è da crederci. Forse un po’ meno per Xavier Chevrier, favorito della vigilia, e Caterina Stenta, outsider vincente tra le donne, autori di una gara velocissima.E così dopo gli entusiasmi per il successo e i complimen (continua)