Home > Primo Piano > CONFEDERCONTRIBUENTI, SULLA FACCENDA VACCINI NON SI TOLLERA SPECULAZIONE A DANNO DELLA SALUTE

CONFEDERCONTRIBUENTI, SULLA FACCENDA VACCINI NON SI TOLLERA SPECULAZIONE A DANNO DELLA SALUTE

scritto da: Mariangela Palmisano | segnala un abuso

CONFEDERCONTRIBUENTI, SULLA FACCENDA VACCINI NON SI TOLLERA SPECULAZIONE A DANNO DELLA SALUTE


 Numerose le inchieste giornalistiche nel panorama della azienda farmaceutica “Glaxo” o GSK, condannata più volte in vari tribunali, il parere di Confedercontribuenti.

Numerose le inchieste giornalistiche nel panorama della azienda farmaceutica “Glaxo” o GSK, condannata più volte in vari tribunali sparsi sul pianeta, per violazioni più o meno gravi, ma soprattutto violazioni che hanno messo a repentaglio la salute dei cittadini (a fine 2012, in diversi  stati esteri, GlaxoSmithKline ha provveduto a ritirare il proprio Vaccino esavalente "Infanrix Hexa" per via di una contaminazione di un lotto da un noto agente patogeno causante una forma di intossicazione alimentare). Molti sono stati poi i casi di corruzione. L’azienda aveva annunciato più di un anno addietro, degli investimenti sul settore “vaccini” in Italia. Da li sono cominciati, guarda caso, i casi di “epidemie” tutte mediatiche (come confermato dallo stesso Istituto Superiore di Sanità). 

 “Sull’argomento vaccini  non ci abbiamo mai visto nulla di chiaro dall’inizio e lo avevamo detto. Non entriamo nel merito scientifico e nella utilità di questo straordinario strumento di prevenzione, ma non tolleriamo che siano violati i diritti dei cittadini, prima di tutto, ma anche che dietro a tutta l’operazione, ci sia l’ennesimo giro di ‘soldi sporchi’” – dichiara Alessandro Ciolfi vice presidente nazionale di Confedercontribuenti.

Assieme ad altre associazioni di carattere nazionale, associazioni di famiglie e comitati Confedercontribuenti  non accetta  che qualcuno possa avere degli “interessi” che vadano al di fuori della salute dei cittadini.  

“Noi di Confedercontribuenti non vogliamo entrare nel merito scientifico circa la  validità dei vaccini. Non ne siamo in condizione. Ma chiediamo di conoscere quale ruolo hanno avuto le case farmaceutiche ed in particolare la Glaxo nelle scelte fatte dalla Ministra della salute. Chiediamo che venga fatta  faccia chiarezza” – interviene Carmelo Finocchiaro presidente nazionale di Confedercontribuenti.

Pertanto  si annunciano ricorsi in tutto il territorio nazionale, a tutela delle famiglie e  dei bambini.

“Esistono bambini purtroppo danneggiati dalle profilassi vaccinali, riconosciuti dallo Stato e dai Tribunali Italiani, cosi come esistono danneggiati di ogni altro genere. E tutti hanno pari dignità. Parlare di “statistica” sulla pelle di un bambino non solo è aberrante, ma fa perdere ogni contatto con la realtà umana.  Altresì vorremmo avere lumi sul perché un dirigente del Ministero della Sanità, nonché membro del CDA di una farmaceutica interessata, controfirmi atti del Ministero stesso” – conclude Ciolfi.

 

salute | vaccini | confedercontribuenti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Vaccini per il COVID19: “Dalla fase 3 all’approvazione, dalle certezze ai dubbi, parola agli esperti”


Salute dei bambini e vaccini, l’approfondimento di Susanna Esposito


Coronavirus; morti o uccisi? L'intervista shock


Un webinar gratuito sui vaccini e sulla prevenzione nell’emergenza COVID-19


Francesco Gulli Novartis, Neonati già vaccinati un sogno possibile


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

DAI CONI ILLUMINATI ALLE FARFALLE NEL BAROCCO DI MARTINA FRANCA

DAI CONI ILLUMINATI ALLE FARFALLE NEL BAROCCO DI MARTINA FRANCA
Le proposte di visitAlberobello Mariangela e Domenico sono partiti con il progetto “visitalberobello” da un mese circa, iniziando dalla capitale dei Trulli proponendo visite guidate a partenza fissa: il giovedì mattina, il venerdì pomeriggio, il sabato e la domenica mattina e pomeriggio.  Dal 1. luglio hanno aggiunto  anche visite guidate dopo cena. Tutte con prenotazione obbligatoria e in sicurezza.Graz (continua)

La legge “Salva-Banche” mette per strada famiglie e imprese, Confedercontribuenti ne richiede modifica.

La legge “Salva-Banche” mette per strada famiglie e imprese, Confedercontribuenti ne richiede  modifica.
  Questa mattina a Salboro (Padova) è previsto lo sgombero di un appartamento pur non essendo ancora venduto all’asta come previsto dalla Legge 119/2016. Annunciata la presenza di una delegazione di Confedercontribuenti con il vice presidente nazionale Alfredo Belluco. Una pratica purtroppo sempre più diffusa in Italia a cui Confedercontribuenti chiede di porre un freno c (continua)

Commissione Banche, per Confedercontribuenti inutile agli utenti bancari

Commissione Banche, per Confedercontribuenti inutile agli utenti bancari
Presentata relazione finale della Commissione d’inchiesta banche, alla fine nessun risultato concreto per gli utenti bancari. E’ stata presentata la relazione finale della commissione d’inchiesta sulle banche in cui è emerso che negli ultimi dieci anni l’attività di vigilanza di Banca d'Italia e Consob sul sistema bancario italiano è stata (continua)

Confedercontribuenti – Puglia: salvo immobile di famiglia alberobellese

Confedercontribuenti – Puglia:  salvo immobile di famiglia alberobellese
 Il Giudice Michele De Palma del Tribunale di Bari (II sezione civile) con sentenza datata 11 gennaio 2018  “ha salvato” dalla vendita dell’immobile,  una famiglia di Alberobello supportata da Confedercontribuenti – Puglia con l'ausilio legale dell’Avv. Giuseppe Baldassarre del foro di Bari e perizia dello studio DMS di Bari.  Il Giudice ha dedott (continua)

Confedercontribuenti, crollano le denunce per usura criminale in Italia.

Confedercontribuenti, crollano le denunce per usura criminale in Italia.
Calo delle denunce,  per Confedercontribuenti bisogna avviare fase nuova per incentivare a denunciare. “Il dato è assolutamente preoccupante”  - afferma Carmelo Finocchiaro presidente Nazionale della Confedercontribuenti, dopo avere letto i dati forniti dalla Polizia di Stato. Sono state 'solo' 163 nel primo trimestre di quest'anno contro le 218 dello s (continua)