Home > Ambiente e salute > Renato Ravanelli: F2i SGR acquista sette impianti eolici in Sicilia e Calabria

Renato Ravanelli: F2i SGR acquista sette impianti eolici in Sicilia e Calabria

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Con l'acquisizione di sette parchi eolici in Sicilia e Calabria, F2i SGR cresce ulteriormente nel settore delle rinnovabili: un'operazione che rientra nella strategia adottata dalla società, come ha spiegato l'AD Renato Ravanelli.

F2i - Fondi Italiani per le Infrastrutture

Ulteriore crescita nell'eolico per F2i SGR: le parole dell'AD Renato Ravanelli

F2i SGR ha acquisito uno dei principali portafogli eolici del Paese: sette parchi dislocati in Sicilia e Calabria con una potenza installata di 282 MW. Un ulteriore motivo di crescita per la realtà guidata da Renato Ravanelli: l'AD ha infatti sottolineato che con questa operazione la società diventa il secondo operatore nell'eolico con una dotazione impiantistica che supera i mille megawatt, confermandosi come soggetto di aggregazione nei diversi ambiti infrastrutturali. L'acquisizione è stata infatti portata avanti attraverso il Secondo fondo F2i, creato nel 2012 e già in possesso del 70% della società E2Ì (600 MW installati e 165 MW in costruzione) e del 16% in Alerion (259 MW installati). "Il nostro compito è aggregare imprese attraverso una guida manageriale forte" spiega l'AD Renato Ravanelli riferendosi alla strategia che ha già portato ottimi risultati nel settore della distribuzione del gas, dove 2i Rete gas ha messo insieme 200 operatori. Attraverso l'acquisizione dei sette asset eolici, F2i SGR punta a replicare i traguardi raggiunti nel fotovoltaico: il Primo fondo F2i insieme a Enel, attraverso Ef Solare Italia, è infatti il principale operatore nazionale. L'operazione (il closing è previsto per fine giugno) è fondamentale in questa ottica: "Nel settore eolico per gestire in maniera unitaria e con economie di scala gli impianti è necessaria una potenza non inferiore ai mille megawatt".

F2i SGR: il profilo della società guidata da Renato Ravanelli

F2i SGR (Società di Gestione del Risparmio) nasce nel 2007 in occasione del lancio dell'omonimo fondo infrastrutturale, il più grande in Italia. Istituito nel 2007, il Primo Fondo F2i con 1.852 milioni di euro a disposizione è il maggiore fondo infrastrutturale focalizzato su un singolo Paese e annovera tra i propri azionisti di riferimento alcune delle principali banche italiane, Istituzioni, primari Istituti di credito, Fondazioni bancarie e Casse di previdenza azionisti. Nel 2012 la società ha dato vita a un Secondo Fondo: il target iniziale, stimato in 1.200 milioni di Euro, è stato superato tanto che nel luglio 2015 ha raggiunto 1.242,5 milioni di euro. Entrambi i fondi si pongono come obiettivo quello di affermarsi come punti di riferimento in ambito infrastrutturale pubblico e privato, incentivando le relazioni tra investitori locali e internazionali e i processi di privatizzazione. Dall'ottobre 2014 F2i SGR è guidata da Renato Ravanelli, già CFO e direttore delle strategie del Gruppo AEM, CFO del Gruppo Edison (2005-2007) e Direttore Generale di A2A (2008-2014).


Fonte notizia: http://www.f2isgr.it/f2isgr/allegati/rassegna_stampa/2017_06_07_CORRIERE_DELLA_SERA_RENATO_RAVANELLI_f2i.pdf


Renato Ravanelli |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

F2i, insieme ad Ania, acquista Compagnia Ferroviaria Italiana. Il commento dell’AD Renato Ravanelli


Il Secondo Fondo F2i supera l’obiettivo iniziale di 1.200 milioni di euro


Il profilo professionale dell’Amministratore Delegato di F2i SGR S.p.A. Renato Ravanelli


Renato Ravanelli: acquisizione dell’aeroporto di Olbia, il valore dell’operazione per F2i


Logistica portuale, F2i completa l’acquisizione di MarterNeri


Il percorso professionale di Renato Ravanelli, Amministratore Delegato di F2i


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Mobilità, Attilio Mazzilli: assistita da Orrick, Splyt partecipa all’accordo tra Uber e ItTaxi

Mobilità, Attilio Mazzilli: assistita da Orrick, Splyt partecipa all’accordo tra Uber e ItTaxi
Partnership tra Uber e itTaxi: Splyt, assistita da Attilio Mazzilli per conto di Orrick, ha consentito di integrare i sistemi di interconnessione tra le due realtà L'accordo con Uber consentirà agli utenti dei servizi di trasporto pubblico e privato di avvalersi di oltre 12mila mezzi e operatori di cui dispone ItTaxi. Orrick, di cui Attilio Mazzilli è Partner, ha assistito Splyt.Attilio Mazzilli: accordo tra Uber e ItTaxi, Orrick affianca SplytOltre 12mila mezzi di cui dispone ItTaxi, operatore italiano per i servizi taxi, potranno lavorare per mez (continua)

Andrea Mascetti coordina la Commissione Arte e Cultura di Fondazione Cariplo: l’intervista

Andrea Mascetti coordina la Commissione Arte e Cultura di Fondazione Cariplo: l’intervista
L’impegno di Fondazione Cariplo nel promuovere e valorizzare la cultura: il punto di Andrea Mascetti, Coordinatore della commissione Arte e cultura Andrea Mascetti: "Noi, come Fondazione Cariplo, facciamo filantropia nella misura in cui aiutiamo chi offre dei servizi culturali analizzando la realtà contemporanea".Andrea Mascetti: l'impegno di Fondazione Cariplo per il territorio e la culturaÈ stato presentato nelle scorse settimane il bilancio d'esercizio 2021 di Fondazione Cariplo. La vicinanza al territorio varesino, come sottolineato da&nb (continua)

Nona arte: Federico Motta Editore ripercorre le origini e la storia del fumetto

Nona arte: Federico Motta Editore ripercorre le origini e la storia del fumetto
Nona arte: Federico Motta Editore approfondisce, attraverso il saggio di Daniele Barbieri, le principali tappe della storia del fumetto Considerato oggi parte integrante della cultura, il fumetto ha lettori in tutto il mondo. Federico Motta Editore propone il saggio di Daniele Barbieri che ripercorre le principali tappe della storia del genere: da The Yellow Kid ai supereroi più moderni.Il fumetto: Federico Motta Editore introduce il saggio di Daniele BarbieriParticolarmente apprezzato dalle generazioni più giovani, il f (continua)

L’azienda Ideal Standard: “Together Magazine”, l’importanza di uno sguardo sul settore

L’azienda Ideal Standard: “Together Magazine”, l’importanza di uno sguardo sul settore
Ideal Standard, dalle origini alla leadership nella produzione di soluzioni per il bagno: la storia del settore e l'impegno dell'azienda in "Together Magazine".Ideal Standard: le voci più autorevoli del mondo del design, dell'architettura e del lifestyle in "Together Magazine"Scrivere la storia del settore implica anche la necessità di condividere, aggiornare, informare su tendenze, ispirazioni e (continua)

L’azienda Ideal Standard: in Solos la bellezza della semplicità

Solos: i dettagli dell'innovativa proposta di Ideal Standard, lanciata nelle scorse settimane in occasione della partecipazione al Salone internazionale del Bagno.Le proposte di Ideal Standard: Solos, l'iconicità dell'azienda nel prodottoPresentato in esclusiva durante il Salone internazionale del Bagno a cui Ideal Standard ha preso parte per la prima volta nella sua storia quest'anno, Solos si co (continua)