Home > Sport > 226 ATLETI E 21 NAZIONI A CAMPITELLO (TN)

226 ATLETI E 21 NAZIONI A CAMPITELLO (TN)

scritto da: Newspower | segnala un abuso


TEAM ITALIA AL GRAN COMPLETO PER L’EUROPEO

 

 

Campionati Europei di arrampicata Lead e Speed da domani al 1° luglio a Campitello (TN)

Domani cerimonia d’apertura all’ADEL (ore 18.30) e aperitivo di benvenuto (ore 19.30)

Schubert si aggiunge al parterre di favoriti con Ondra, Škofic, Desgranges e Ghisolfi

Spettacolo assicurato con una miriade di eventi di contorno per tutte le giornate

 

 

I Campionati Europei di arrampicata sportiva a Campitello di Fassa (TN) scatteranno sin dalla giornata di domani, con la cerimonia d’apertura e presentazione ufficiale degli atleti alle ore 18.30 e l’aperitivo di benvenuto per tutte le squadre nazionali un’ora più tardi, all’ADEL Climbing Wall.

Venerdì si inizierà già a fare sul serio, con le qualifiche della disciplina lead alle ore 9. Gli atleti speed s’impegneranno invece con le prove di qualificazione alle ore 18. Le finali speed avverranno poi alle ore 21, con a seguire la cerimonia di premiazione. Sabato, sempre all’ADEL Climbing Wall di Campitello di Fassa, ci sarà la semifinale lead uomini e donne a partire dalle ore 11.15, mentre alle ore 21 è in programma la finale, con la cerimonia di premiazione lead a porre la ciliegina sulla torta ad un Europeo coronato d’iniziative.

Due dunque le discipline che impegneranno i climbers, la difficoltà (lead) e la velocità (speed), con la parete dedicata a quest’ultima ad essere una delle 16 al mondo omologate per il record mondiale di velocità.

La sfida fra i contenders lead è uno spettacolo di gran livello, si rimane con il naso all’insù per ore ad ammirare i passaggi tra una presa e l’altra che lasciano con il fiato sospeso, le tenute sulle prese con i muscoli che vibrano sottoposti a sforzi sovrumani, e qualche volo inatteso frenato dalle corde. La disciplina speed è invece come i 100 metri nell’atletica, un’esplosione di forza ad agilità che impegna gli atleti per una manciata di secondi appena. In verticale come novelli spidermen si ‘corre’ vertiginosamente con una leggera e impercettibile strapiombanza, regalando spettacolo in una lotta contro il tempo e contro sé stessi.

Il contesto montano in cui si trova la struttura d’arrampicata ADEL è inoltre dei più suggestivi, con numerose vie alpinistiche classiche su celebri rilievi montuosi quali la Marmolada, il Sassolungo, il Sella, il Pordoi e le bellissime falesie, punto di riferimento per i più grandi alpinisti del mondo.

Tanti gli azzurri che sulle pareti “di casa” terranno a ben figurare, fra gli atleti lead ci sarà il “trentino adottivo” Stefano Ghisolfi, Francesco Vettorata, Alberto Gotta, Michael Piccolruaz, Marcello Bombardi e Filip Schenk a completare il parterre maschile, mentre fra le donne si notano la giovanissima Laura Rogora, Claudia Ghisolfi, Andrea Ebner, Silvia Cassol, Jenny Lavarda e Asja Gollo.

Fra gli atleti speed ci saranno invece Ludovico Fossali, Gianluca Zodda, Alessandro Santoni, Cristian Dorigatti, Alessandro Cingari, ancora Michael Piccolruaz e Marcello Bombardi. Tra le atlete speed femmine ci sarà nuovamente l’agile Laura Rogora, accompagnata da Elisabetta Dalla Brida, Giorgia Randi, Silvia Porta, Francesca Vasi, e ancora Andrea Ebner e Asja Gollo. Stefano Ghisolfi è il più quotato per fare uscire l’Italia da Campitello con un buon risultato, mentre i favoriti al titolo saranno l’austriaco Jakob Schubert (aggiunta di prestigio), il ceco Adam Ondra, lo sloveno Domen Škofic ed il francese Romain Desgranges.

Una manifestazione di ampio respiro, che darà la visibilità che Val di Fassa e Trentino meritano, ricordando anche i numerosi eventi di contorno come il “Dolomia”, 11° raduno dei Gruppi Alpinistici Storici delle Dolomiti di sabato 1° luglio, il Dolomiti Summer Festival presente con i vari stand dei principali brand a consentire di testare i propri prodotti in tutte le giornate dell’Europeo, e il Dolomiti Walking Festival, il più importante evento dolomitico dedicato al Nordic Walking. I Campionati Europei di arrampicata sono un’occasione unica per tutti gli appassionati di montagna.

Info in italiano e inglese: www.fassaclimbingevents.com e canali Facebook ed Instagram.

 

 


Fonte notizia: http://www.newspower.it/comunicati/CampEuropeoArrampicata_ValdiFassa/Comunicati/CEuropeoArrampicata_ValdiFassa_comu_ita.htm


campionato europeo arrampicata sportiva 2017 | val di fassa | trentino | fassa climbing | newspower |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Storie di olio e territorio”, il nuovo evento di Frantoio Bonamini


CARLONE / LI CALZI / RIGHEIRA: ITALIANI


GOJI: “BEAT CHE BATTE” è il divertente e spensierato singolo del cantautore ferrarese.


Pasaolini/"Cavallo pazzo"


ADEL PRONTA AD OSPITARE GLI EUROPEI


TORNA IL MASTER IN ART DIRECTION & COPYWRITING DEL POLITECNICO DI MILANO E POLI.design


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MARCIALONGA: DI STORY… IN STORY. APERTURA ISCRIZIONI PER L’EVENTO CULT

 MARCIALONGA: DI STORY… IN STORY. APERTURA ISCRIZIONI PER L’EVENTO CULT
10 anni di Marcialonga Story, sabato 29 gennaio 2022, antipasto della Marcialonga Partenza dallo Stadio del Fondo di Lago di Tesero con arrivo a Predazzo Apertura ufficiale iscrizioni venerdì 29 ottobre Lo sci di fondo del presente e del passato nelle Valli di Fiemme e Fassa La Marcialonga è storia e tradizione dello sci di fondo, e non solo italiano. E di “Story” si parla ormai da 10 anni, con l’evento di una vigilia della Marcialonga delle Valli di Fiemme e di Fassa sempre vivace.Mancano poco più di tre mesi alla Marcialonga Story del 29 gennaio, che apre le iscrizioni per scrivere il decimo capitolo. La Marcialonga Story è nata nel 2013 come ‘limited edition’ per f (continua)

MARCIALONGA: SOGNO PER CAMPIONI E AMATORI. 70 KM DI PASSIONE IN VAL DI FASSA E IN VAL DI FIEMME

MARCIALONGA: SOGNO PER CAMPIONI E AMATORI. 70 KM DI PASSIONE IN VAL DI FASSA E IN VAL DI FIEMME
Pian piano si dispone l’attrezzatura per innevare i 70 km da Moena a Cavalese È la gara amata dai grandi campioni dello sci di fondo, con “ritorni” eccellenti Il 29 e 30 gennaio ce n’è per tutti i gusti con Light, Story, Baby, Mini, Young e Stars C’è ancora qualche posto, la corsa al pettorale sta per concludersi C’è un’equazione fissa che mette alla prova gli organizzatori della Marcialonga: basse temperature, produzione neve.È vero che il termometro in questo periodo fluttua su e giù dallo zero, è comunque tempo di spolverare i 26 ‘cannoni’ che gli uomini della mitica granfondo degli sci stretti, la cui 49.a edizione è in programma il 29 e 30 gennaio, hanno tolto dal magazzino. L’imperativo è iniziare la (continua)

FIVE HUNDRED, CINQ CENTS, FÜNFHUNDERT! MASSIMO IN 500 ALLA SGAMBEDA DI LIVIGNO

FIVE HUNDRED, CINQ CENTS, FÜNFHUNDERT! MASSIMO IN 500 ALLA SGAMBEDA DI LIVIGNO
Sono sempre di più gli iscritti alla prima gara di stagione del fondo Gli organizzatori livignaschi hanno stabilito il tetto massimo di 500 unità Da sabato 23 ci si potrà allenare sull’anello frutto dello snow farming La “superstar” Klaebo di nuovo a Livigno per la preparazione in altura della stagione Olimpica Da Pauli Siitonen, il finlandese che ha avuto l’intuito, a Bill Kock, l’americano che per primo sviluppò la nuova tecnica negli anni ‘70. Lo skating è una disciplina dello sci di fondo che piace, frizzante ed esplosiva.La prima opportunità di stagione di calzare gli sci stretti e fare a gara col cronometro in tecnica libera è la storica Sgambeda, che sabato 4 dicembre è pronta ad alzare il sipario (continua)

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone
Seconda giornata del weekend di skiroll a Trento Luca Curti attende e poi scappa. Sul podio Tanel e Masiero Mortagna accende i giochi, poi paga e vince Beri davanti a Becchis Spettacolo dei giovanissimi. Organizzazione di Trento Eventi Sport e Team Futura Il Monte Bondone, la montagna di Trento per antonomasia, è sempre stato banco di prova per ogni genere di “scalatore”. Dalle auto alle moto, dalle bici al running, ma anche autentica “bestia nera” per gli skirollisti.Oggi confronto serrato sui tornanti del Bondone lungo quella salita che, non a caso, porta il nome di Charly Gaul, il lussemburghese che nel 1956 in una giornata da tregenda qui vinse (continua)

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno
L’11 giugno 2022 quarta edizione della Dolomites Saslong Half Marathon Un percorso di 21 km e 900 m. di dislivello tra Val Gardena e Val di Fassa Iscrizioni online con Enternow, la quota base è di 50 euro 600 posti per un’occasione sportiva intorno al Gruppo del Sassolungo Alcuni atleti nella scorsa edizione di giugno, disputata comunque nonostante i disagi della pandemia, dicevano di non riuscire a concentrarsi in gara, tanto la vista li affascinava. C’è da crederci. Forse un po’ meno per Xavier Chevrier, favorito della vigilia, e Caterina Stenta, outsider vincente tra le donne, autori di una gara velocissima.E così dopo gli entusiasmi per il successo e i complimen (continua)