Home > Eventi e Fiere > Maria Grazia Cucinotta sarà la Regina Giovanna d'Aragona durante la XXIII^ edizione della Giostra Cavalleresca di Sulmona

Maria Grazia Cucinotta sarà la Regina Giovanna d'Aragona durante la XXIII^ edizione della Giostra Cavalleresca di Sulmona

scritto da: Ivanet | segnala un abuso

Maria Grazia Cucinotta sarà la Regina Giovanna d'Aragona durante la XXIII^ edizione della Giostra Cavalleresca di Sulmona


 È stata presentata il 28 giugno la XXIII^ edizione della Giostra Cavalleresca di Sulmona durante una conferenza stampa tenuta dai Presidenti della Giostra Cavalleresca Maurizio Antonini e Domenico Taglieri, il Vice Presidente della Giostra Enzo Testa, il Sindaco Annamaria Casini e condotta dal giornalista Giuseppe Fuggetta

Un calendario ricco di eventi che inizieranno il 1° luglio alle ore 18:30 nel cortile del Palazzo dell’Annunziata con la presentazione del Palio che, quest’anno, è stato realizzato dall’artista Vincenzo Di Primio.

Quest'anno due presenze d'eccezione: oltre al tenore abruzzese Piero Mazzocchetti che canterà l'inno nazionale prima dell'inizio delle sfide e che durante la Giostra presenterà brani dal suo repertorio, e una delle più importanti attrici italiane di fama internazionale, Maria Grazia Cucinotta, che vestirà i panni della regina Giovanna d'Aragona sia nel corteo storico che durante tutte le sfide di Piazza Maggiore... Continua su Borghi Magazine



Fonte notizia: http://www.borghimagazine.it/it/eventi/243/maria-grazia-cucinotta-sar-la-regina-giovanna-daragona-durante-la-xxiii-edizione-della-giostra-cavalleresca-di-sulmona.html


borghi | palio | sulmona | evento | medievale | gare | cucinotta |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Glorenza, la leggenda del borgo che processò i topi

Glorenza, la leggenda del borgo che processò i topi
 Anche se può sembrare assurdo, non fù cosa poi così rara che nel medioevo organizzassero processi contro delle specie animali. Questo sembra sottolineare il legame tra l'uomo e "le bestie" in quei tempi. Infatti di processo, con tanto di avvocato difensore, si narra nella leggenda di Glorenza, la quale, nel 1519, venne letteralmente invasa da una popolazione di (continua)

A Cison di Valmarino, dal 5 al 15 agosto, si respira aria di Artigianato Vivo

A Cison di Valmarino, dal 5 al 15 agosto, si respira aria di Artigianato Vivo
Mancano ancora pochissimi giorni all'inizio di Artigianato Vivo, la manifestazione che da 37 anni porta aria di artigianato, cultura, folklore e musica nel borgo di Cison di Valmarino. "Artigianato Vivo non è una semplice fiera di paese, è una mostra d’eccellenza che da 37 anni racconta un “saper fare” tutto italiano, di uomini e donne che hanno segnato (continua)

I pazzi delle leggende della fontana della Billellera di Sorso

I pazzi delle leggende della fontana della Billellera di Sorso
Non c'è da stupirsi se in Sardegna, terra aspra, bellissima e fuori dal continente (per non dire fuori dal comune), succedano cose fuori dall'ordinario ma mai si penserebbe che la collettività di una cittadina sarda abbia cercato di "spostare una fontana" a forza!! Non ci credete? Fate bene ma è tutto vero... o è solo leggenda? Il borgo di Sorso che ultimame (continua)

Uno sguardo... ed un pre-ascolto... al Castroreale Milazzo Jazz Festival 2017

Uno sguardo... ed un pre-ascolto... al Castroreale Milazzo Jazz Festival 2017
 Ritorna il Castroreale Milazzo jazz festival, l’evento che ogni anno porta in Sicilia artisti internazionali di grande rilievo e che l’anno scorso ha fatto registrare il sold out in tutte le date, rivelandosi una grande occasione per unire l’amore per la musica e l’attenzione alla crescita culturale del territorio. Tutti concerti sono proposti dalla Pro loc (continua)

La leggenda del capitano Zeti di Monteriggioni

 La leggenda del capitano Zeti di Monteriggioni
Fondato come avamposto nel Duecento, a partire dal X secolo diventò il baricentro viario della Toscana medievale per la presenza della Via Francigena, principale collegamento tra l’Europa e la penisola, intrecciandosi in una fitta trama di percorsi etruschi e romani che fungevano da via di collegamento con i centri di Volterra, Firenze e Pisa. Fra il XII ed il XIII secolo l&rsqu (continua)