Home > Cibo e Alimentazione > Ricetta: la Forma di Fichi Secchi del borgo di Casale Marittimo

Ricetta: la Forma di Fichi Secchi del borgo di Casale Marittimo

articolo pubblicato da: ivanet | segnala un abuso

Ricetta: la Forma di Fichi Secchi del borgo di Casale Marittimo

È arrivato il venerdì e questo significa che siamo pronti a condividere con voi un’altra ricetta tipica di uno dei nostri borghi. Siamo a fine giugno ed è iniziata la stagione del fico, frutto dolcissimo e succulento, ottimo anche da gustare nella versione secca. Infatti la ricetta che vi proponiamo oggi è proprio la Forma di Fichi secchi, tipica del borgo di Casale Marittimo in provincia di Pisa. Nel borgo toscano la forma è un simbolo di autenticità in quanto non ci sia persona che non conosca questa ricetta popolare.  ...Continua

cucina | ricetta | borgo | toscana | fichi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il Pallone di fìchi secchi calabresi: uno spettacolo....di gusto!!!


Calabria a tavola: la versatilità dei suoi eccezionali fichi !!


Miele calabrese: piccole evoluzioni su di un prodotto essenzialmente tradizionale!!


La sicurezza del lavoro portuale e marittimo


Interi borghi italiani in vendita sul web


 

Stesso autore

Glorenza, la leggenda del borgo che processò i topi

Glorenza, la leggenda del borgo che processò i topi
 Anche se può sembrare assurdo, non fù cosa poi così rara che nel medioevo organizzassero processi contro delle specie animali. Questo sembra sottolineare il legame tra l'uomo e "le bestie" in quei tempi. Infatti di processo, con tanto di avvocato difensore, si narra nella leggenda di Glorenza, la quale, nel 1519, venne letteralmente invasa da una popolazione di (continua)

A Cison di Valmarino, dal 5 al 15 agosto, si respira aria di Artigianato Vivo

A Cison di Valmarino, dal 5 al 15 agosto, si respira aria di Artigianato Vivo
Mancano ancora pochissimi giorni all'inizio di Artigianato Vivo, la manifestazione che da 37 anni porta aria di artigianato, cultura, folklore e musica nel borgo di Cison di Valmarino. "Artigianato Vivo non è una semplice fiera di paese, è una mostra d’eccellenza che da 37 anni racconta un “saper fare” tutto italiano, di uomini e donne che hanno segnato (continua)

I pazzi delle leggende della fontana della Billellera di Sorso

I pazzi delle leggende della fontana della Billellera di Sorso
Non c'è da stupirsi se in Sardegna, terra aspra, bellissima e fuori dal continente (per non dire fuori dal comune), succedano cose fuori dall'ordinario ma mai si penserebbe che la collettività di una cittadina sarda abbia cercato di "spostare una fontana" a forza!! Non ci credete? Fate bene ma è tutto vero... o è solo leggenda? Il borgo di Sorso che ultimame (continua)

Uno sguardo... ed un pre-ascolto... al Castroreale Milazzo Jazz Festival 2017

Uno sguardo... ed un pre-ascolto... al Castroreale Milazzo Jazz Festival 2017
 Ritorna il Castroreale Milazzo jazz festival, l’evento che ogni anno porta in Sicilia artisti internazionali di grande rilievo e che l’anno scorso ha fatto registrare il sold out in tutte le date, rivelandosi una grande occasione per unire l’amore per la musica e l’attenzione alla crescita culturale del territorio. Tutti concerti sono proposti dalla Pro loc (continua)

La leggenda del capitano Zeti di Monteriggioni

 La leggenda del capitano Zeti di Monteriggioni
Fondato come avamposto nel Duecento, a partire dal X secolo diventò il baricentro viario della Toscana medievale per la presenza della Via Francigena, principale collegamento tra l’Europa e la penisola, intrecciandosi in una fitta trama di percorsi etruschi e romani che fungevano da via di collegamento con i centri di Volterra, Firenze e Pisa. Fra il XII ed il XIII secolo l&rsqu (continua)