Home > Economia e Finanza > Sterlina, futuro in bilico in relazione ai negoziati sulla Brexit

Sterlina, futuro in bilico in relazione ai negoziati sulla Brexit

scritto da: Elleny | segnala un abuso


Sembra aver messo la retromarcia la sterlina, che in questo avvio di settimana è sceso nei confronti del dollaro e potrebbe varcare al ribasso quota 1,29. Malgrado questa correzione, nelle ultime due settimane il valore del pound nei confronti del biglietto verde è salito, e molti segnali gratuiti opzioni binarie affidabili continuano a puntare sul rialzo.

sterlinaDal punto di vista macro, ieri è stato reo noto che l'indice dei direttori acquisti sul settore manifatturiero è sceso a 54,3. Sono rimaste così deluse le aspettative degli economisti che erano pari a 56,5. La produzione e i nuovi ordinativi sono aumentati a giugno, ma questo è avvenuto ad un tasso più lento rispetto al mese precedente. Inoltre il report evidenzia che la richiesta si è affievolita, e ciò vale sia per il mercato nazionale che estero. Tutto ciò ha finito per ridurre un po' di ottimismo che si respirava attorno alla sterlina ultimamente.

Le incognite sulla sterlina

La crescita britannica potrebbe essere solida, ma non spiccare il volo. Il tasso di crescita economica è infatti rallentato bruscamente nel primo trimestre, specie a causa dell'inflazione che è stata innescata dal crollo della sterlina. Lo scorso mese l’ inflazione britannica ha toccato il 2,9% mentre i salati sono cresciuti solo del 2,1%.

E proprio riguardo all'inflazione, va registrato che nei giorni scorsi hanno scioperato i dipendenti della Bank of England (BoE). La protesta riguarda il fatto che per il secondo anno consecutivo è stato offerto un aumento dei salari che è inferiore al tasso di inflazione. E' stato il primo sciopero dei dipendenti BoE in più di 50 anni.

Riguardo il rapporto con l'euro, la sterlina è pressoché invariata ultimamente. Il cambio EUR/GBP a 0,8772 e la strategia forex segnali operativi trading non offre grandi spunti di riflessione. E' chiaro che il futuro del pound risentirà enormemente dell'evoluzione dei negoziati sulla Brexit. ci sono dddegli evidenti fronti aperti tra Londra e Bruxelles, e queste tensioni finiranno inevitabilmente per ripercuotersi sulla sterlina.

sterlina | forex | trading | brexit |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Sterlina britannica in volo dopo l'intesa sulla Brexit


Sterlina britannica di nuovo debole. Due appuntamenti chiave domani


Sterlina, balzo nel Forex dopo le voci sui negoziati


Forex: i dati positivi sul PIL danno un po' di ossigeno alla sterlina


Valore della sterlina britannica chiuse un mese di giugno fiacco, dopo il meeting Boe


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Crisi da pandemia, le aziende forti sono diventate ancora più forti

Grazie alle campagne vaccinali, le economie hanno potuto riparire e far intravedere una parvenza di normalità, dopo i lunghissimi mesi in cui l'economia è stata martoriata dalla crisi Covid. Tuttavia, i problemi non sono certo finiti.Non siamo usciti dalla crisiCi sono ancora ondate di contagi per via delle varianti del Coronavirus, così come ci sono da fronteggiare diverse conseguenze economiche (continua)

Mercato dell'auto, l'Europa ha vissuto un altro anno flop

Se consideriamo i diversi principali Paesi dell'Unione Europea, l'unica che può sorridere è l'Italia, dov'è stato registrato un aumento del 5,5% In Europa il mercato dell'auto continua a vivere una situazione problematica. La crisi pandemica e la carenza di semiconduttori che blocca i processi produttivi, hanno innescato una nuova frenata nell'Europa occidentale.I numeri negativi del mercato dell'autoIl mercato che raggruppa i paesi della UE, il Regno Unito e l'Efta hanno infatti chiuso l'anno 2021 con un bilancio nuovamente negativo. In b (continua)

Miliardi che vanno in fumo nelle Borsa, penalizzate dalle minute della FED

La diffusione dei verbali dell'ultimo meeting di politica monetaria della FED hanno affossato le Borse. La banca centrale americana si è rivelata più falco del previsto, preannunciando non solo delle strette monetarie ma anche la riduzione del bilancio da 8.800 miliardi di dollari. Dopo il netto calo di Wall Street avvenuto ieri e quello delle piazze asiatiche arrivato nelle prime ore di questa g (continua)

Investimenti, i mercati azionari viaggiano in moderata salita

Giornata di acquisti sui mercati azionari del Vecchio Continente. Anche se comunque si è trattato di sessioni blande, perché il clima vacanziero ha prodotto volumi bassi di investimenti e neppure dal calendario economico arrivavano grandi spunti. Pesa anche la chiusura di Londra, oggi e domani. Nel mondo sono rimaste chiuse anche la Borsa di Hong Kong e quella australiana. A dare una piccola spin (continua)

Fallimento, per Evergrande la srtada sembra ormai tracciata

Evergrande, l’agenzia di rating Fitch ufficializza il default. Pechino lavora per scongiurare un effetto dominoLa crisi del colosso cinese Evergrande è sempre più profonda. Quasi definitiva. Siamo infatti sull'orlo del fallimento, come ha sancito l'agenzia di rating Fitch declassando ulteriormente la società immobiliare del Dragone (e delle sue sussidiarie Hengda Real Estate e Tianji Holding).Ever (continua)