Home > Cultura > Milano-Napoli: “La macchina americana” arriva su Youtube. Antonio Castaldo intervista il regista Alessandro Spada. (Scritto da Antonio Castaldo)

Milano-Napoli: “La macchina americana” arriva su Youtube. Antonio Castaldo intervista il regista Alessandro Spada. (Scritto da Antonio Castaldo)

scritto da: TonySpeaker | segnala un abuso

 Milano-Napoli: “La macchina americana” arriva su Youtube. Antonio Castaldo intervista il regista Alessandro Spada.  (Scritto da Antonio Castaldo)


 

Dopo aver girato in lungo ed in largo per  i festival della penisola italiana nel biennio 2015-2016, raccogliendo applausi, premi e critiche lusinghiere, il cortometraggio La macchina americana”, un’opera di cinema sociale, scritta e diretta dal giovane cineasta indipendente Alessandro Spada, è disponibile senza alcun vincolo per la libera visione, su Youtube, dove è presentata dalla milanese Fiatlux Film all’indirizzo: https://youtu.be/JU6YKUP5VWI  .    

Il film, della durata di 30 minuti, girato fra Napoli, Licola, Mariglianella, Marigliano e Brusciano, è stato selezionato per i diversi festival e concorsi cinematografici in Campania, Lazio, Toscana , Puglia e Sicilia. Ha debuttato nel luglio del 2015 come opera finalista nei concorsi del “Social World Film Festival” di Vico Equense e del “Procida Film Festival”, chiudendo l’anno a novembre  presso l'Institut Français di Napoli partecipando alla XV edizione del Festival del Cortometraggio, “O'Curt”. Nel 2016 “La macchina americana” ha vinto diverse corse cinematografiche conquistando questi premi: Migliore Attrice non protagonista a Marina Confalone e Migliore Attore non protagonista, Ernesto Maieux, entrambi al Napoli Cultural Classic; Miglior  Film al Corto Cinema Pistoia; Premio Città di Pietrasanta, Miglior Film al Pietrasanta Film Festival; Premio “La Stampa” Corti Senza Frontiere a Marino, Roma; Premio “Amedeo Fabbri” Miglior Cortometraggio al Valdarno Cinema di San Giovanni Valdarno, Arezzo promossa dalla Fedic, Federazione Italiana dei Cineclub, che è una delle nove Associazioni in Italia riconosciute dal Dipartimento dello Spettacolo, nonché l'unica che si occupa della produzione cinematografica e videografica oltre alla visione delle opere.

“La macchina americana”, film di Alessandro Spada ha questi interpreti e personaggi:  Antonio Filogamo, Totò; Luca Fummo, Salvatore; Antonio Castaldo, O’ Zì;  Rosario Micallo, Totore; Vincenzo Della Corte, Massimo il cugino; Amine Slimane, Gennaro; e con la partecipazione amichevole di Marina Confalone, Zia Assunta ed Ernesto Mahieux, Pasquale;  e con Francesco Longo, 1° Scagnozzo; Ciro De Vivo, 2° Scagnozzo;  Pietro Tarantino, 3° Scagnozzo; Patrizio Perna 4° Scagnozzo; Raffaele Crisai, Lavorante; Feliciano Stella, Feliciano e Joy Ousepakutti, Voglio 10mila euro!  Ed infine con Giovanni Lacaita, Diletta Ingenito, Vincenzo Di Costanzo, Vittoria Migliucci. Montaggio di Alessandro Spada e Matteo Mossi; Costumi di Fiatlux; Effetti, Alessandro Spada e Tai Yuo Kuo; Fotografia, Flavio Toffoli; Prodotto da Alessandro Spada e Matilde Castagna. Assistente alla  regia il mariglianese Fulvio Signore.

Il sociologo e giornalista Antonio Castaldo, che ha avuto l’onore di essere nel cast, ha intervistato il regista milanese Alessandro Spada.

Dunque , “La macchina americana” una volta messa in moto ha dato ottime prestazioni. Come è stato il lavoro preparatorio?

«E' un film che ha sopportato una lunga apnea, lo abbiamo girato nel 2012 ed è stato visto dal 2015. Questo perché mi è sempre difficile collocare nella vita reale questi progetti ovvero trovare il tempo libero per organizzarli/finalizzarli ed a Milano il tempo libero scarseggia. Ma alla fine ce l'abbiamo fatta e il film a un certo punto si è fatto da solo. Il film ha preso un carattere tutto suo, magari più drammatico di quello che avevo in mente, ma ho preferito non ostacolare questo "flow" più realista. E alla fine mi piace così».

Nella location partenopea si coglie una sola precisa indicazione territoriale, Mariglianella. Perché?

«Nel film si fa riferimento a una Campania immaginaria, infatti vengono citate località inesistenti che hanno solo delle assonanze con reali comuni dell’Agro Nolano-Pomiglianese. L'unico omaggio è riservato a Mariglianella, dove risiedevano i miei nonni materni e nostra base operativa durante la produzione. Lo Stesso Comune di Mariglianella, che ringrazio, ci ha dimostrato amichevole accoglienza. Il fatto di ritornare nei luoghi delle mie estati di bambino è stato forse un saluto nostalgico a quello che non c'è più. Una specie di ultima estate. Mi sono divertito a ritrovare tante cose piccolissime che da 40 anni sono sempre uguali e ti fanno sembrare che il tempo non passi mai e altre che qualcuno direbbe: "sono migliorate" ma per me sono purtroppo solo svanite. Da qui si evince che sono un nostalgico, ma forse siamo tutti nostalgici. Una cosa però è rimasta inalterata: l'energia delle persone, la disponibilità sempre e comunque. E per questo sarebbe solo un piacere per me girare altre storie in questa terra anche un pochino mia, anzi direi che è una promessa!».

Riconoscimenti e premi non sono certamente mancati.

«Il film ha raccolto tanti consensi, oltre a svariati premi ma soprattutto molta empatia. In Campania ovviamente la lingua madre ha aiutato molto, ma in generale in tutt'Italia gli spettatori più nerd hanno capito i vari livelli di lettura del film, con mio stupore, in quanto il film è solo apparentemente facile. Sono tanti i complimenti che ridistribuisco a cast e troupe e anche a te Antonio, il nostro spietato O' Zi».

Grazie Alessandro. In conclusione, volgendo lo sguardo oltre “La macchina americana”, il futuro cosa ci riserva?

«I miei progetti futuri coincidono con i miei progetti passati e presenti, nel senso che lavoro sempre su qualcosa, c'è una specie di lista d'attesa...  il problema è, come ho detto prima, trovare il tempo di realizzarli. Ora sto lavorando sul montaggio di un film di tutt'altro genere, un horror, sempre corto: The Dark Dawn».


IESUS Istituto Europeo di Scienze Umane e Sociali - Brusciano NA -


Fonte notizia: https://youtu.be/JU6YKUP5VWI


La macchina americana corto di Alessandro Spada su Youtube |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Proiettile in busta, De Pierro esprime solidarietà a Federica Angeli


Lucia Salvati, io candidata con Lorenzin contro gli amici degli Spada


NAPOLI CITTÀ DELLA CONVERSAZIONE


-Napoli: Il work in progress del giovane attore Luca Fummo. (Scritto da Antonio Castaldo)


"LA MACCHINA AMERICANA" PRIME POSITIVE VISIONI DEL CORTOMETRAGGIO DEL MILANESE ALESSANDRO SPADA GIRATO IN CAMPANIA. di Antonio Castaldo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

- Brusciano: Ritorna alla ribalta il Teatro Popolare Napoletano diretto da Antonio Giorgino . (Scritto da Antonio Castaldo)

- Brusciano: Ritorna alla ribalta il Teatro Popolare Napoletano diretto da Antonio Giorgino . (Scritto  da  Antonio  Castaldo)
Brusciano: Ritorna alla ribalta il Teatro Popolare Napoletano diretto da Antonio Giorgino . (Scritto  da  Antonio  Castaldo)  L’Associazione “Amici del Teatro-Teatro Popolare Napoletano” con sede in Brusciano, iscritta alla FITA Federazione Italiana Teatro Amatori della Campania, ha compiuto 25 anni di attività raccogliendo successi ed unanimi apprezzamenti sul te (continua)

-- - Brusciano L’ossimoro della 145^ Festa dei Gigli. (Scritto da Antonio Castaldo)

-- - Brusciano L’ossimoro della 145^ Festa dei Gigli. (Scritto da Antonio Castaldo)
Brusciano L’ossimoro della 145^ Festa dei Gigli. (Scritto da Antonio Castaldo) A Brusciano, da mercoledì 26 agosto a martedì 1 settembre 2020, si sarebbe dovuta svolgere la 145esima Festa dei Gigli in Onore di Sant’Antonio di Padova con la partecipazione di sei obelischi in partenza dalle loro postazioni in questo sorteggiato ordine: 1° Giglio del Parulano da Via Padula civ. 87-89; 2° Gigl (continua)

- Brusciano senza Festa dei Gigli 2020 attendendo tempi migliori ricorda il 2019. (Scritto da Antonio Castaldo)

- Brusciano senza Festa dei Gigli 2020 attendendo tempi migliori ricorda il 2019. (Scritto da Antonio Castaldo)
Brusciano senza Festa dei Gigli 2020 attendendo tempi migliori ricorda il 2019. (Scritto da Antonio Castaldo) La Festa Antoniana a Brusciano dal 21 al 27 agosto 2019 con la Ballata dei Gigli di domenica 25 per Sant’Antonio di Padova (Lisbona 1195-Padova 1231), riconosciuto Santo Taumaturgo, Dottore della Chiesa Cattolica, teologo, predicatore, che per i Bruscianesi è affettuosamente “O’ S (continua)

Brusciano 27 agosto 2020 “7^ Pedalata Ecologica” dell’Associazione Rock Mocerino. (Scritto da Antonio Castaldo)

Brusciano 27 agosto 2020 “7^ Pedalata Ecologica” dell’Associazione Rock Mocerino. (Scritto da Antonio Castaldo)
Brusciano 27 agosto 2020 “7^ Pedalata Ecologica” dell’Associazione Rock Mocerino. (Scritto da Antonio Castaldo) Brusciano, domenica mattina 23 agosto 2020, dalla pagina FB  https://www.facebook.com/rock.mocerino il promoter della “Pedalata Ecologica” Rocco Mocerino, diffondeva questo invito:  “Buongiorno. Aspettando voi per la settima edizione della pedalata ecologica Bruscianese. O (continua)

- Brusciano Senza Festa dei Gigli ma Fede in Sant'Antonio e lotta al Covid-19. (Scritto da Antonio Castaldo)

- Brusciano Senza Festa dei Gigli ma Fede in Sant'Antonio e lotta al Covid-19. (Scritto da Antonio Castaldo)
Brusciano Senza Festa dei Gigli ma Fede in Sant'Antonio e lotta al Covid-19. (Scritto da Antonio Castaldo)Il 27 agosto 2019 terminava giosamente la “144esima edizione della Festa dei Gigli di Brusciano in Onore di Sant’Antonio di Padova” come raccontata sul web dal sociologo e giornalista fra gli altri anche sul sito https://www.sciscianonotizie.it/brusciano-terminata-la-144esima-festa-dei-gig (continua)