Home > Ambiente e salute > Da Dove Deriva il Miele: Cose che non Sapevi sull’Alveare

Da Dove Deriva il Miele: Cose che non Sapevi sull’Alveare

scritto da: Rabbi0234 | segnala un abuso


 Il miele è un prodotto genuino e conosciuto da molti secoli. Già gli antichi romani lo usavano nei loro cibo e oggi è diventato un alimento molto usato sia nella prima colazione delle persone sia come prodotto realizzato a km zero da piccole realtà che puntano all’eccellenza. Il made in Italy è in continua espansione e ciò porta alla nascita di realtà aziendali nuove dove l’entusiasmo dei giovani e la tradizione si incontrano.

Il miele viene prodotto dalle api e è grazie a questa straordinaria organizzazione naturale che questi piccoli insetti riescono a realizzare un alimento gustoso, dalle decine di gusti e tipologie.

Le Caratteristiche dell’Alveare

L’alveare è una cosa meravigliosa, perché è la prova di come la natura può creare qualcosa di armoniosamente perfetto. Nell’alveare ogni singola ape ha un ruolo e un compito, tutto cerca di combinarsi diventando come una macchina perfetta. L’organizzazione nasce da esigenze di sopravvivenza naturale, istinto e efficienza si affiancano diventando un esempio di ottimizzazione. All’interno dell’alveare ci sono i favi e questi hanno una forma esagonale perfetta perché essa ha una caratteristica che appartiene a poche figure geometriche, come il cerchio, perché il rapporto tra perimetro e area è molto vantaggioso.

Per il funzionamento dell’alveare è importante che ogni ape abbia il proprio ruolo e per far sì che rimanga tale si è creata naturalmente una gerarchia sociale. L’ape Regina risiede all’apice della scala.

Una domanda che è sempre sorta è come avviene la scelta dell’ape regina e nonostante i motivi siano tanti questa fase viene chiamata sciamatura, perché anche se l’ape regina se ne va essa lascia nell’alveare un discreto numero di uova. Le api rimaste dopo questo processo sanno molto bene che se non arriva una nuova ape regina le conseguenze possono essere gravi perché il ciclo di vita di questi insetti è basso, circa 30 giorni.

La Scelta della Regina all’Interno dell’Alveare

La scelta della nuova regina comporta per le api scegliere una trentina di uova tra le decina di migliaia che hanno e le alimenteranno a miele, polline ma soprattutto a pappa reale. Il cibo che viene distribuito per l’alimentazione delle  api è molto importante perché denota a quale classe operaia apparterranno. Un bruco che ha a disposizione pappa reale è molto probabile che diventerà un’ape regina perché è solo con questo nutrimento che riesce a sviluppare tutti gli organi adatti alla riproduzione delle api. Le tante uova che conterranno la futura ape regina vengono inseminata a breve distanza una dall’altra e quando nasce il bruco le api nutritici lo esamineranno. La selezione naturale qui è al massimo della sua chiarezza perché se esso non è perfetto verrà ucciso mentre quando nasce quello con tutte le caratteristica verrà accudito e nutrito diventando in seguito l’ape regina, differenziandosi non solo per gli organi riproduttivi ma anche per le dimensioni più grandi rispetto a una singola ape.

Dopo circa dieci giorni che l’ape regina è nata avverrà l’accoppiamento, chiamato il volo nuziale, durante il quale avrà rapporti con più di cento maschi!

Il mondo delle api è affascinante, perché questi piccoli insetti hanno creato un sistema di vita efficiente, spietato e dolce come il miele.

miele | alveare | api |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il Sapore Unico del Miele di Acacia


I Migliori Tipi di Miele da Abbinare al Cibo


I COLORI DEL MIELE


5 migliori forni multifunzione per la famiglia 2020 - forni elettrici a convezione per ogni casa


Miele di fichi della Calabria... prodotto "senza bisogno di alcuna arnia"!!!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Come abbinare la sogliola arrosto a cena

  Quando si pensa alla cena da preparare a casa ci sono molti piatti salutari che possono essere cucinati. Molti preferiscono le verdure e si dedicano a preparare delle squisite insalate, mentre altri preferiscono un’alimentazione proteica in cui la portata principale è composta da proteine. Le proprietà della sogliola arrosto Le proteine fanno bene e si possono trovar (continua)

Quali pesci ci sono nel fritto di paranza?

  Ogni località di mare in cui si va in vacanza presenta una cucina gastronomica unica, che è legata ai prodotti del territorio e alle conoscenze uniche degli chef. Ma non solo, nella maggior parte delle località turistiche sono presenti locali e ristoranti che offrono molti piatti di mare tradizionali. Per cominciare dagli antipasti più in voga, durante l’ (continua)

Pranzare nelle trattorie di Follonica per le ferie

 Quando si va in vacanza è importante avere tutte le informazioni per passare un bel fine settimana con la famiglia o il proprio partner. Prima di tutto, è importante conoscere le migliori località di mare del centro Italia e tra queste c’è sicuramente Follonica. Questa città è diventata un punto di riferimento per i vacanzieri che si riversano (continua)

La Bulgaria è una buona alternativa per una vacanza

  Ci sono tanti posti dove andare in vacanza e uno di questi è la Bulgaria. Questo Stato, si trova nell’Europa orientale, affacciandosi sul mar nero. In passato, ha fatto parto dell’Unione Sovietica e molti edifici conservano la struttura tipica di quei tempi. Non solo, con la caduta del muro di Berlino questa nazione ha cominciato ad andare verso la modernità cer (continua)

Il Sapore Unico del Miele di Acacia

 Decidere quali alimenti prendere al momento di fare la spesa è importante e non deve mai mancare il miele. Un prodotto naturale che da migliaia di anni ha accompagnato almeno una volta i pasti di qualsiasi persona. Usato come dolcificante per il latte, sul pane, sui biscotti o per fare innumerevoli dolci grazie alle sue ricche quantità di fruttosio e saccarosio è un alim (continua)