Home > Cultura > Bellissimo tributo del comico imitatore Roberto Valentino, al grande Jerry Lewis.

Bellissimo tributo del comico imitatore Roberto Valentino, al grande Jerry Lewis.

scritto da: MUSIC PROMOZIONI | segnala un abuso

Bellissimo tributo del comico imitatore Roberto Valentino, al grande Jerry Lewis.


Queste righe sono apparse nelle sue pagine Facebook, Foto colorizzate, ( dove colora bellissime foto dei big del passato ) e Tv sport e altro vintage anni 60/70/80…… Il comico dice : Ho voluto omaggiare Jerry Lewis, perché ha accompagnato la vita di molti di noi, con i suoi film. Lui è stato un genio assoluto della risata ! Insieme a Chaplin, Stan Laurel e Oliver Hardy, possiamo dire che è stato un gigante del cinema comico del secolo scorso. Innovatore, filantropo, insomma di tutto quel che c’è di buono non si è fatto mancare nulla. Certo ha avuto anche qualche difetto, ma chi non ne ha scagli la prima pietra ! Negli ultimi anni era un “ monumento vivente “ amato e rispettato da tutti. La sua scomparsa chiude definitivamente un’epoca d’oro del cinema comico. Il gigante ha scalato la montagna ed è andato oltre le nuvole, lassù nel grande giardino. Ciao Jerry. e La morte, il Tempo e la Cicogna, erano sedute su una panchina del grande giardino.Il Tempo vide che la Morte era pensierosa, allora chiese : Morte ti vedo strana, se sei giù perché non hai voglia di lavorare, sappi che ti tocca, la prassi è sempre quella, tu mi dai il nome io firmo, perchè il suo tempo è arrivato, poi tu e la Cicogna partite a prendere il nuovo ospite. La Morte rispose : Immagino che non hai ancora letto il nome di chi devo andare a prendere ?Tempo : Non ancora, stamattina ho avuto un sacco di cose da fare.Il loro discorso venne interrotto dalle risate di 3 ospiti, erano Frank, Dean e Sammy.Che avranno mai da ridere cosi, disse il Tempo.La Morte guardò in faccia il Tempo, poi esclamò : Lo so io perché ridono, oggi vado a prenderne uno in America, ma ne farei volentieri a meno credimiIl Tempo curioso chiese : Ma chi è ?Jerry Lewis, rispose la Morte .Noooooo ! Esclamarono il Tempo e la cicogna all’unisono.Proprio lui, disse la Morte, mi è arrivata la comunicazione dall’ufficio rientri, ho provato a chiedere un rinvio, mi è stato detto che ormai è l’ora !Aspetta forse riusciamo a tenerlo giù ancora qualche anno, magari hanno sbagliato all’ufficio rientriIl Tempo apri la sua busta, la Morte e la Cicogna aspettavano speranzosi.Il tempo lesse ad alta voce : Oggi deve rientrare un novantunenne di nome Jerry Lewis e va portato qua in Paradiso.Gli altri li va a prendere Lucifero e se li porta giù da lui.Il Tempo chiuse la lettera sconsolato, poi disse : Nulla da fare Morte è proprio il nostro Jerry, mi raccomando sii dolce, anzi questo giro vengo anche io.Ad un tratto si accostò alla loro panchina Stan Laurel, che negli ultimi anni di vita, ricevette molte lettere e qualche visita di un giovane e travolgente Jerry Lewis.Scusate, non ho potuto far a meno di ascoltare, Morte vorrei venire giù con te a prendere Jerry, lui fu molto buono con me, lo merita.La Morte si guardò in faccia con il Tempo, poi il Tempo disse : bisognerà vedere se all’ufficio rientri sono d’accordo, se danno l’ok, per noi va bene.In quell’istante, arrivò un Angioletto, consegnò un biglietto al Tempo e poi volò via felice.Sul biglietto c’era scritto : Ok Stan può venire con voi.Allora i 3 presero posto sulla magnifica carrozza, trainata dalla Cicogna, arrivarono a casa di Jerry Lewis.Il Tempo si avvicinò a Jerry con dolcezza e disse : il tempo è arrivato Jerry, dobbiamo andare, ma guarda chi è venuto a prenderti ?Si fece avanti Stan, Jerry sorrise, Stan diede un bacio in fronte a Jerry, poi esclamò : eccomi qua amico mio, te lo avevo promesso e sono arrivato, stai tranquillo andiamo in un posto meraviglioso.La Morte allungò una mano a Jerry che si alzò dal letto un po titubante. Poi Jerry si voltò e vide il suo corpo disteso, si toccò e disse : ma sto benissimo, non ho più dolori, mi sembra di avere 20 anni è magnifico !Quindi salirono sulla carrozza che prese il volo.Jerry appoggiò la sua testa sulla spalla di Stan e si addormentò in un sonno profondo.Stan gli accarezzò la testa con affetto e disse : dormi figliolo caro, il tuo riposo è meritato.Arrivarono al grande giardino, ma da dentro si udirono delle urla.Il Tempo disse : ci risiamo, il capo è arrabbiato con quei 3, chissà cosa cavolo hanno combinato sto giro.Il cancello del grande giardino si apri, Frank Sinatra, Dean Martin e Sammy Davis Junior erano in piedi a testa china davanti a Pietro che li sgridava.Sia l’ultima volta chiaro ?I tre gli avevano tagliato la barba mentre Pietro dormiva.Sammy Davis provò a giustificare l’atto : Ma cosi sta meglio Pietro, sembra più giovane.Pietro fissò negli occhi Sammy : Sparisci o ti faccio diventare bianco giuro !Sammy si nascose dietro a Dean Martin che cominciò a cantare Everybody Loves Somebody.Sapeva che a Pietro piaceva questa canzone, appena parti la musica, gli Angeli si disposero dietro a Dean per fare i cori, mentre Frank dirigeva una grande orchestra di 50 elementi che accompagnavano Dean.Intanto nella carrozza, il Tempo, la Morte, Stanlio e la Cicogna ridevano di gusto.Jerry si svegliò e disse : Ma questo è Dean !Allora saltò giù dalla carrozza, vide i suoi 3 antichi amici e con le lacrime di gioia corse ad abbracciarli.Pietro vide la scena e si commosse, poi disse : Ringraziate Jerry e comunque che non si ripeta più.Mentre i tre si abbracciavano, arrivò una schiera di Angeli, Pietro capi che il Signore del grande giardino era arrivato, allora gli andò in contro.Il Signore vide che Pietro aveva mezza barba e disse : Era ora che ti accorciavi questa barba, anzi ti stavo mandando una lettera di richiamo, Pietro un pò imbarazzato rispose : Si infatti stanotte mi son deciso a tagliarla.Il Signore si diresse verso Jerry e i suoi amici : Allora Jerry hai fatto un buon viaggio ?Si Signore, qui è bellissimo.Te lo sei meritato figliolo caro, l’amore e la gioia che si danno sulla terra, diventano indispensabili per tornare qua.Alloggerai vicino a questi 3 pazzi, ma adesso si suonino le campane a festa, Jerry è tornato.Pietro si avvicinò al Signore e disse : Ma non è il caso di separare questi matti ?Ma no, rispose il Signore sorridendo, non mi son mai divertito cosi tanto a vedere questi 3 che ti tagliavano la barba mentre dormivi !Poi il Signore aggiunse : oggi è festa, le bugie e le marachelle, sono condonate nel nome di Jerry.Pietro guardò i 3 e disse : Capito ? Oggi vi son perdonate le marachelle, non le fate più.Il Signore fissò Pietro negli occhi e tra il serio e il faceto disse : Già non lo facciamo più !La porta del grande giardino si chiuse, si udirono, canti e balli.Frank, Dean e Sammy cantarono tutta la sera per Jerry che applaudiva commosso.Alla fine ci furono meravigliosi fuochi d’artificio che durarono fino all’alba.Ciao Jerry, se trovi il modo ritorna ti prego.Roberto Valentino


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Lewis PRWeek 2016: al 28 posto tra le agenzie migliori al mondo


Cosa rende un evento attrattivo? L’analisi di Valentino Macri


Regali San Valentino: tante idee su Swart.it


Valentino Macri, professionista specializzato in comunicazione, new media ed eventi


FIEMME 2013 “VOLA” ALLA CERIMONIA DI APERTURA. FIS INSPECTION DA 10 E LODE, MANCANO 298 GIORNI


Business Developer e Community Manager: il ritratto professionale di Valentino Macri


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Autori più attivi
Dicembre

Recenti

Stesso autore

AMMILANO – Fadi Nasr canta Milano

AMMILANO – Fadi Nasr canta Milano
è un volo leggero di musica – destinazione MILANO:‘Sei il mio raggio di luce in fuga dall’estate, dalla Puglia a Lambrate..’ con queste parole celebra Fadi Nasr (cantante, designer e scrittore pluripremiato) la bellezza ed il suo amore per Milano. Fadi, da dove parte AMMILANO e dove va?AMMILANO è dello stile pop narrativo con un mix spassoso di rit (continua)

IL TALENTO DEL CANTAUTORE ANTONIO CORREALE

IL TALENTO DEL CANTAUTORE ANTONIO CORREALE
Antonio correale nasce A Napoli il 18 ottobre 2004 cresciuto inPenisola Sorrentina fin da giovanissimo dimostra di avere doti artistiche. Infatti la sua prima esibizione e stata all'età di soli sei anni come ballerino di flamenco in uno spettacolo di fine anno nella scuola “Dance World” di Mariella romano con sede a Massa Lubrense( Napoli )che ha frequentato fino all'età di (continua)

ALESSANDRO BANELLI E IL SUO OMAGGIO IN MUSICA ALLE VITTIME DEL COVID

ALESSANDRO BANELLI E IL SUO OMAGGIO IN MUSICA ALLE VITTIME DEL COVID
VORREI POTERTI DIRE NUOVO SINGOLO DI ALESSANDRO BANELLI LA SPERANZA DI TUTTI CON ALESSANDRO BANELLI Dopo il successo ottenuto a casa Sanremo 2021 esce oggi 25 Marzo, il nuovo singolo di Alessandro Banelli, Vorrei poterti dire, abbracciando il tema sociale della pandemia che ha toccato tutto il mondo.Un singolo di speranza e di forza che il cantautore ha voluto scrivere in un momento delicato: Vorrei poterti dire... Che torneremo prima o (continua)

ALEX PARRAVANO E IL SUO PERCORSO ARTISTICO

ALEX PARRAVANO E IL SUO PERCORSO ARTISTICO
Alex Parravano è un artista conosciuto per le sue performance a SARABANDA su Italia1 al fianco di Enrico Papi.  Cantautore pluripremiato al Festival Internazionale Tulipani di Seta Nera della RAI e noto vocal coach di molti cantanti italiani che si sono distinti nei più importanti talent show televisivi, compreso Sanremo. Negli anni si è esibito al fianco di grandi nomi de (continua)

TUTTE LE STRADE PORTANO A TE , IL NUOVO PROGETTO DI SEBA AGRESTA

TUTTE LE STRADE PORTANO A TE , IL NUOVO PROGETTO DI SEBA AGRESTA
Seba Agresta classe 95 è un giovane cantautore italiano, il 20 novembre uscirà il nuovo singolo “tutte le strade portano a te” DESCRIZIONE DEL PROGETTO ARTISTICO: << Tutte le strade portano a te >> Un brano a me molto caro, nato mentre passeggiavo tra i vicoli di Roma. Da quando ho iniziato a scrivere, sentivo dentro me la necessità di dedicare una (continua)