Home > Sport > 15ᵃ MARCIALONGA RUNNING COOP: A MOKRAJI E IOZZIA LA GIOIA PIÙ GRANDE

15ᵃ MARCIALONGA RUNNING COOP: A MOKRAJI E IOZZIA LA GIOIA PIÙ GRANDE

scritto da: Newspower | segnala un abuso


bormolini e caminada re e regina ‘punto3 craft’

 

 

Marcialonga Running Coop scenografica, esaltante, bella e… soleggiata, oggi, nelle Valli di Fiemme e Fassa (TN), sul tradizionale percorso da Moena a Cavalese.

Una quindicesima edizione che non ha disatteso le aspettative e che ha reso tutti felici, dagli organizzatori, ai concorrenti, sino ai volontari che con il consueto impegno hanno tolto tempo ed energie alle proprie famiglie e ai propri hobbies, ma la Marcialonga per loro e per tutti è anch’essa una famiglia.

Le temperature e le precipitazioni della giornata di ieri parevano “nefaste” nei confronti dell’evento, ma oggi non una goccia ha intaccato il manto della Running Coop, ed anzi, un sole caldo ha fatto poi capolino regalando condizioni e palcoscenico ideali per cimentarsi in una competizione sportiva. E se a tutto ciò si aggiungono le capacità organizzative di Marcialonga, beh, il tutto non può che riuscire a meraviglia.

Edizione ricca di novità, con la principale della sfida a staffetta ed il trittico di corridori a darsi il cambio, dopo la partenza in Piaz de Sotegrava a Moena, a Predazzo dopo aver percorso 10 km, a Lago di Tesero dopo 8 km, ed infine da Lago di Tesero per gli 8 km conclusivi che avrebbero portato al traguardo posizionato fra le fioriere del viale principale di Cavalese.

Dalla “Fata delle Dolomiti” i runners si sono diretti verso i centri nevralgici della Val di Fiemme, sempre seguendo il fluire del torrente Avisio e concludendo la propria corsa sull’ultima ed impegnativa erta, punto clou della sfida, che essendo posizionata proprio a ridosso dell’arrivo regala quasi sempre colpi di scena. Ma non è stato questo il caso, poiché la gazzella Lahcen Mokraji, già vincitore nel 2013, è stato letteralmente imprendibile: “Mi presento al via della Marcialonga Running da parecchi anni, l’ho vinta nel 2013 e conosco il percorso alla perfezione. Oggi ho gestito bene le energie ed alla fine sono riuscito a spuntarla, facendo la differenza. Sono partito forte sin dai primi chilometri, ho vinto e sono contento. Partire con la temperatura non troppo alta non mi ha penalizzato, la giornata si è scaldata ed è uscito un sole splendido. Percorso scorrevole e veloce prima della salita finale, perfetto per le mie caratteristiche. Ne è uscito un ottimo tempo sul cronometro”.

Mokraji è stato abile a primeggiare in 1:22:43 davanti all’eterno rivale Said Boudalia (1:24:01) e ad un altro corridore di origini nordafricane ma oramai “cuore azzurro”, Khalid Jbari (1:24:48). Quarto invece l’idolo di casa, Peter Lanziner, sopraffatto nel finale (1:25:29) quando le gambe hanno ceduto per la preparazione non proprio ottimale, ma per una motivazione “dolce”, la nascita della propria bambina.

Al femminile invece la più veloce è stata Ivana Iozzia: “La Running è una bella gara, mi ha attratto dalla prima edizione che ho corso nel 2013 ed ora, se ci sono i presupposti per rifarla ogni anno, io ci sono sempre. In questa quindicesima edizione volevo esserci, partendo da sola e rimanendo in testa fino alla fine. Ho faticato solamente in alcuni pezzi a causa del vento, ero partita prevenuta per il fresco, ma durante il riscaldamento mi sono accorta che le temperature salivano e quindi ho osato partire senza maglia termica”. La Iozzia, stella anche della nazionale azzurra di corsa in montagna, è giunta alla finish line con ampio anticipo (1:35:23) rispetto a Sarah Giomi (1:38:23) e Maurizia Cunico (1:39:12), altra atleta che non manca mai quando si tratta indossare le scarpette e sfilare fra le strade della Running Coop.

Quest’anno la gara si correva anche in staffetta, ed i complimenti vanno fatti al terzetto dell’Atletica Val di Cembra composto da Gianni Tiefenthaler, Cristiano Mosca ed Alfredo Pojer, i quali hanno totalizzato un tempo complessivo di 1:35:20.

Omaggiati anche i 31 senatori, coloro i quali in quindici anni non hanno mai fatto mancare la propria presenza, uno su tutti Sandro Bonelli: “Sono del posto e per me la Running è un appuntamento unico, e quando posso non mi lascio scappare nemmeno l’invernale”.

La Marcialonga Running Coop chiudeva anche la speciale classifica che somma i tempi ottenuti dagli atleti nei tre eventi di casa Marcialonga (Skiing, Cycling e Running). Il più poliedrico è stato ancora una volta il livignasco Thomas Bormolini: “Sono sempre orgoglioso di partecipare, Marcialonga per me è, non dico una casa, perché Livigno è Livigno, ma certamente la mia seconda casa. Avevo un buon vantaggio per la Combinata, anche se so che la corsa non è il mio sport, mentre la bici è una passione, lo sci quasi una professione e dunque ho cercato di fare il meglio possibile. Penso che se io e mio fratello (Nicolas, ndr) riuscissimo a fare per un anno tutte e tre le gare sarebbe una bagarre all’ultimo sangue! Addirittura una lotta epica. Per quanto riguarda l’inverno, Marcialonga è la gara cui tengo di più, ma voglio onorare anche gli eventi estivi. Complimenti sinceri, davvero”. A Bormolini ha replicato la brava Chiara Caminada, la quale si riconferma “regina” dopo il successo dello scorso anno alla Combinata Punto3 Craft: “Soddisfatta di questo risultato, è stata dura perché avevo dolori ovunque prima di iniziare, ma giornata magnifica, bella fresca, valle stupenda, eccezionale portare a casa un’altra volta il successo della Combinata. Ed ora si riparte con l’invernale, finalmente! La corsa è il mio tallone d’Achille, ma per la Marcialonga questo ed altro”.

La classifica a squadre della Punto3 Craft è andata invece appannaggio di Gianni Zorzi, Roberto Griot e Giuseppe Monteleone (8:44:57), mentre al femminile se la sono aggiudicata Angelica Dellasega, Marcella Guadagnini e Lara Giacomelli (8:20:15).

Chiusura doverosamente riservata al presidente Angelo Corradini, già con un occhio puntato alla Marcialonga invernale, la ski-marathon più amata del pianeta: “La Marcialonga Running Coop è andata straordinariamente bene, il tempo è stato clemente perché ieri avevamo quasi paura piovesse. Si sono divertiti tutti quanti e la temperatura era perfetta per correre, il numero dei concorrenti ci ha gratificati un’altra volta con delle cifre importanti, ed in questi anni dove non c’è più niente di facile è un traguardo a cui teniamo. Da domani ci metteremo a lavorare per l’obiettivo più importante che è la Marcialonga invernale dove, come si sa, le iscrizioni hanno raggiunto il limite massimo. C’è ancora posto per i campioni, ma i loro nomi fino a novembre non li sapremo, oltre a qualche altro caso particolarissimo che verrà ancora accettato. La Marcialonga è un risultato della collettività, quando c’è Marcialonga si mettono tutti con la testa bassa a lavorare, c’è questa tradizione e questa storia che ci aiuta molto. Non è d’aiuto il meteo, ma non è ancora detta l’ultima parola, tuttavia non si può vivere di espedienti ed abbiamo ordinato tre cannoni nuovi di zecca tra cui uno silenziato, che darà meno “fastidio” a chi vi abita vicino, in questa direzione si lavora e si spera. Con i nuovi punti di innevamento penso che in ogni caso riusciremo a realizzare gli storici 70 km”.

Per info: www.marcialonga.it

 

Download immagini TV:

www.broadcaster.it

 

Classifica Maschile

1 MOKRAJI Lahcen S.S. Atl. Desio 01:22:43; 2 BOUDALIA Said Cagliari Marathon Club 01:24:01; 3 JBARI Khalid Athletic Club 96 01:24:48; 4 LANZINER Peter U.S. Quercia Trentingrana 01:25:29; 5 SACCHET Lucio Ana Atl.Feltre 01:27:15; 6 LEONARDI Massimo U.S. Monti Pallidi 01:28:35; 7 ZORDAN Andrea Atl. Vicentina 01:28:35; 8 VAIA Michele Atletica Trento 01:28:40; 9 RADOANI Juri S.A. Valchiese 01:29:51; 10 LONER Alessio Atletica Valle Di Cembra 01:30:02

 

Classifica Femminile

1 IOZZIA Ivana Calcestruzzi Corradini Excelsior 01:35:23; 2 GIOMI Sarah Lisphera 731 01:38:23; 3 CUNICO Maurizia Atletica Palzola 01:39:12; 4 RICCI Laura Calcestruzzi Corradini Excelsior 01:42:07; 5 V. DELLEMANN Johanna Suedtiroler Laufverein Amateur 01:45:37; 6 BERGAMO Mirella G.S. Valsugana Trentino 01:46:00; 7 MENESTRINA Simonetta Atletica Trento 01:47:48; 8 ZILIO Anna Vicenza Marathon 01:48:59; 9 CONFORTOLA Monica Marathon Club Livigno 01:54:48; 10 GUARINIELLO Rossella A.S.D. Team Km Sport 01:55:03

 

Classifica Teams

1 STAFFETTA ATLETICA VALLE DI CEMBRA (Tiefenthaler Gianni, Mosca Cristiano, Pojer Alfredo) 01:35:20; 2 ROBE DA SIORI TEAM 2 (Rinaldi Andrea, Pasero Arianna, Libera Luana) 01:38:31; 3 RUNNING AND MORE (Tomio Carmine, Folgarait Efrem, Conti Tiziano) 01:40:21; 4 DANYALEMARJU (Valcanaia Alessandro, Rigotti Daniela, Covi Mariano) 01:52:35; 5 GLI AMICI DELL'UMBERTO COLLE (Eccher Tiziano, Bernard Gianluca, Dallapozza Luca) 01:58:05; 6 CAPI RUNNING (Cagnazzo Katia, Cavada Sergio, Piazzi Alessandro) 02:00:17; 7 VILLANI (Varesco Deborah, Bonelli Angelica, Comai Davide) 02:01:10; 8 ROBE DA SIORI TEAM 3 (Zardi Elisa, Petrone Daniele, Tirapani Federico) 02:04:11; 9 GLI SQUINTERNATI (Sartori Debora, Rossi Marco, Uber Carlotta) 02:07:14; 10 ROBE DA SIORI TEAM 1 (Dagostin Pamela, Doliana Enzo, Zorzi James) 02:10:5

 

Combinata Punto3 Craft:

Maschile

1 BORMOLINI Thomas ITA 08:26:43; 2 SEDLACEK Michal CZE 09:02:43; 3 DE GASPERI Alessandro ITA 09:32:56.

Femminile

1 CAMINADA Chiara ITA 08:02:29; 2 CONFORTOLA Monica ITA 08:41:07; 3 MARIANI Silvia ITA 09:19:02.

 

Squadre maschile

1 ZORZI Gianni - GRIOT Roberto - MONTELEONE Giuseppe 08:44:57; 2 BETTA Matteo - DONEI Tommaso - TOMIO Roberto 08:46:44; 3 VENTURA Federico - WIEDENHOFER Ulrich - VARESCO Armin 09:00:25

Squadre femminile

1 DELLASEGA Angelica - GUADAGNINI Marcella - GIACOMELLI Lara 08:20:15; 2 NONES Rita - ZAMBOTTI Barbara - ZANONER Caterina 08:30:15; 3 BOSCHERI Luisa - STONFER Lorenza - SVALDI Donatella 10:01:24


Fonte notizia: http://www.newspower.it/comunicati/Running/Comunicati/MRunning_comu.htm


marcialonga running coop | fiemme e fassa | trentino | newspower |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MARCIALONGA RUNNING: VINCE MOKRAJI, IVANA IOZZIA TIENE A BADA LA FAVORITA PATELLI


MARCIALONGA RUNNING COOP, LE VALLI DI FIEMME E FASSA IN FESTA DOMENICA


KIPROP LIMO, UNA GAZZELLA DA RECORD, TRIS DELLA PATELLI ALLA MARCIALONGA RUNNING


MARCIALONGA PRESENTA LA 44ᵃ EDIZIONE


MARCIALONGA: UN PATRIMONIO PER LA COMUNITÁ, L’IMPATTO DELLA SKI MARATHON SUL TURISMO TRENTINO


MARCIALONGA AL COSPETTO DELLA “MADUNINA”. ZORZI-BETTINI-CHECHI-ROSSI: CHE STAFFETTA!


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MARCIALONGA: DI STORY… IN STORY. APERTURA ISCRIZIONI PER L’EVENTO CULT

 MARCIALONGA: DI STORY… IN STORY. APERTURA ISCRIZIONI PER L’EVENTO CULT
10 anni di Marcialonga Story, sabato 29 gennaio 2022, antipasto della Marcialonga Partenza dallo Stadio del Fondo di Lago di Tesero con arrivo a Predazzo Apertura ufficiale iscrizioni venerdì 29 ottobre Lo sci di fondo del presente e del passato nelle Valli di Fiemme e Fassa La Marcialonga è storia e tradizione dello sci di fondo, e non solo italiano. E di “Story” si parla ormai da 10 anni, con l’evento di una vigilia della Marcialonga delle Valli di Fiemme e di Fassa sempre vivace.Mancano poco più di tre mesi alla Marcialonga Story del 29 gennaio, che apre le iscrizioni per scrivere il decimo capitolo. La Marcialonga Story è nata nel 2013 come ‘limited edition’ per f (continua)

MARCIALONGA: SOGNO PER CAMPIONI E AMATORI. 70 KM DI PASSIONE IN VAL DI FASSA E IN VAL DI FIEMME

MARCIALONGA: SOGNO PER CAMPIONI E AMATORI. 70 KM DI PASSIONE IN VAL DI FASSA E IN VAL DI FIEMME
Pian piano si dispone l’attrezzatura per innevare i 70 km da Moena a Cavalese È la gara amata dai grandi campioni dello sci di fondo, con “ritorni” eccellenti Il 29 e 30 gennaio ce n’è per tutti i gusti con Light, Story, Baby, Mini, Young e Stars C’è ancora qualche posto, la corsa al pettorale sta per concludersi C’è un’equazione fissa che mette alla prova gli organizzatori della Marcialonga: basse temperature, produzione neve.È vero che il termometro in questo periodo fluttua su e giù dallo zero, è comunque tempo di spolverare i 26 ‘cannoni’ che gli uomini della mitica granfondo degli sci stretti, la cui 49.a edizione è in programma il 29 e 30 gennaio, hanno tolto dal magazzino. L’imperativo è iniziare la (continua)

FIVE HUNDRED, CINQ CENTS, FÜNFHUNDERT! MASSIMO IN 500 ALLA SGAMBEDA DI LIVIGNO

FIVE HUNDRED, CINQ CENTS, FÜNFHUNDERT! MASSIMO IN 500 ALLA SGAMBEDA DI LIVIGNO
Sono sempre di più gli iscritti alla prima gara di stagione del fondo Gli organizzatori livignaschi hanno stabilito il tetto massimo di 500 unità Da sabato 23 ci si potrà allenare sull’anello frutto dello snow farming La “superstar” Klaebo di nuovo a Livigno per la preparazione in altura della stagione Olimpica Da Pauli Siitonen, il finlandese che ha avuto l’intuito, a Bill Kock, l’americano che per primo sviluppò la nuova tecnica negli anni ‘70. Lo skating è una disciplina dello sci di fondo che piace, frizzante ed esplosiva.La prima opportunità di stagione di calzare gli sci stretti e fare a gara col cronometro in tecnica libera è la storica Sgambeda, che sabato 4 dicembre è pronta ad alzare il sipario (continua)

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone

Curti e Beri sulle orme di Charly Gaul. Skiroll di Coppa Italia sul Monte Bondone
Seconda giornata del weekend di skiroll a Trento Luca Curti attende e poi scappa. Sul podio Tanel e Masiero Mortagna accende i giochi, poi paga e vince Beri davanti a Becchis Spettacolo dei giovanissimi. Organizzazione di Trento Eventi Sport e Team Futura Il Monte Bondone, la montagna di Trento per antonomasia, è sempre stato banco di prova per ogni genere di “scalatore”. Dalle auto alle moto, dalle bici al running, ma anche autentica “bestia nera” per gli skirollisti.Oggi confronto serrato sui tornanti del Bondone lungo quella salita che, non a caso, porta il nome di Charly Gaul, il lussemburghese che nel 1956 in una giornata da tregenda qui vinse (continua)

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno

Il Sassolungo fa l'occhiolino ai runners. La 4.a Dolomites Saslong HM l'11 giugno
L’11 giugno 2022 quarta edizione della Dolomites Saslong Half Marathon Un percorso di 21 km e 900 m. di dislivello tra Val Gardena e Val di Fassa Iscrizioni online con Enternow, la quota base è di 50 euro 600 posti per un’occasione sportiva intorno al Gruppo del Sassolungo Alcuni atleti nella scorsa edizione di giugno, disputata comunque nonostante i disagi della pandemia, dicevano di non riuscire a concentrarsi in gara, tanto la vista li affascinava. C’è da crederci. Forse un po’ meno per Xavier Chevrier, favorito della vigilia, e Caterina Stenta, outsider vincente tra le donne, autori di una gara velocissima.E così dopo gli entusiasmi per il successo e i complimen (continua)