Home > Eventi e Fiere > MILANO GOLOSA 2017: LE NOVITÀ DAGLI ARTIGIANI DEL GUSTO

MILANO GOLOSA 2017: LE NOVITÀ DAGLI ARTIGIANI DEL GUSTO

articolo pubblicato da: studiocru | segnala un abuso

MILANO GOLOSA 2017: LE NOVITÀ DAGLI ARTIGIANI DEL GUSTO

 Sono oltre 200 i produttori artigiani presenti dal 14 al 16 ottobre a Palazzo del Ghiaccio. Tra gli stand tante novità: dalle conserve e ragù di chiocciole alla crema di latte delle malghe trentine

Tre giorni per conoscere e scoprire una cucina concreta e popolare attraverso il racconto degli artigiani del gusto presenti a Milano Golosa 2017 a Palazzo del Ghiaccio (Milano). Cibovagando tra i corridoi i visitatori potranno immergersi in un viaggio tra le migliori specialità regionali dello stivale selezionate dal Gastronauta, Davide Paolini. Prodotti della tradizione raccontati dai casari, panettieri, salumieri, mastri birrai, vignaioli, pasticceri presenti in fiera. L’appuntamento è dal 14 al 16 ottobre 2017 a Milano (Via G. Piranesi 14).

Più di 200 gli espositori artigiani presenti per proporre il lato migliore della gastronomia e delle materie prima di qualità della penisola. Molte quest'anno le novità in degustazione. La prima arriva da Capannoli, nel cuore della Toscana, dove l’Azienda Arcenni si dedica all’elicicoltura. Qui allevano chiocciole Helix Aspersa Muller con metodo a ciclo biologico completo in habitat naturale, all’aperto seguendo un'alimentazione priva di pesticidi, mangimi e additivi chimici. A Milano Golosa porteranno le chiocciole trasformate e declinate in diversi modi: chiocciole al naturale al ragù, patè di chiocciole, chiocciole al tartufo e chiocciole ai porri. Da Fermo arriva invece il Salumificio Mezzaluna che presenta il ciauscolo, patrimonio gastronomico collegato all’identità culinaria dei Monti Sibillini, tra Marche e Umbria. Più che un insaccato si può definire una crema di salame da spalmare direttamente sul pane. Quest’anno presente anche la comunità di San Patrignano che, oltre a essere un progetto di recupero e di ragazzi, è una realtà produttiva a filiera corta che trasforma materie prime di qualità in formaggi, insaccati e lievitati. Il mandorlato di Modigliana, riconosciuto dal 2010 come prodotto agroalimentare tradizionale dell’Emilia Romagna, sarà quest’anno per la prima volta a Milano Golosa con l’Azienda Modigliantica di Modigliana (FC). Un dolce dal sapore antico, la cui produzione è affidata a una ricetta segreta che non prevede l’utilizzo di uova, latte, burro, margarina, burro di cacao e nessun conservante. A Milano Golosa presente anche nelle versioni classico, amarena, pera, caffè. Altra ricetta antica è infine quella del Dolcelatte recuperata da Officine Dolcelatte di Luserna (TN). Una crema di latte di montagna, proveniente dalle malghe trentine, ideale come dolce su pane, panettone e fette biscottate, ma anche abbinata ai formaggi o da sola con un vino da meditazione. Prima volta a Milano Golosa anche per il pasticcere Angelo Grippa di Eboli (SA) e per i suoi lievitati ai profumi e ai sapori della Piana del Sele: dal Pan del Sele con nespole, more selvatiche e fragole della Piana al Juvulese con albicocche juvulesi ebolitane candite al Tre Impasti un po’ panettone, un po’ babà con uva passa del territorio e bagna al rum. Lardo e carne di suino, sale dolce di Cervia, erbe aromatiche sono invece gli ingredienti della ventricina dell’Azienda Fracassa di Sant'Egidio alla Vibrata (TE). Un salume che ben si abbina con il Nero di Troia e i taralli di Terrasolata di Trani (BT) o con l’Aglianico del Vulture di Cantina di Venosa (PZ), novità vinicole della manifestazione.

Ancora tra gli stand di Milano Golosa si confermano tanti i produttori con curiosità e prodotti selezionati: dai salumi di maiali “tranquilli” ed extrapesanti di Bettella alla coppa piacentina del salumificio La Rocca; dal Jamón Ibérico Pata Negra 100% Bellota de La Fenice ai culatelli di Antica Corte Pallavicina; dalla mortadella Artigianquality al capocollo Santoro, dai formaggi firmati Val d’Aveto ai filetti di tonno Colimena, alla birra Follina e del Birrificio Italiano; dai fichi imbottiti e ricoperti di cioccolato delle Premiata Ditta Colavolpe alle confetture e al cioccolato Stringhetto; dai lievitati di Infermentum ai panettoni siciliani di Bonfissuto; dalla Martarè di Villa Marta ai gelati Giavazzi; dalle focacce della pasticceria Tabiano agli intramontabili Krumiri Rossi.

L’evento sarà aperto al pubblico sabato 14 ottobre (dalle 12 alle 20:30), domenica 15 ottobre (dalle 10 alle 20:30) e lunedì 16 ottobre (dalle 9 alle 17). Tanti gli eventi che coinvolgeranno anche altri luoghi – ristoranti ed enoteche del centro – con il programma di Fuori Milano Golosa. Il biglietto d’ingresso, come nelle passate edizioni sarà di 10 euro a persona, 5 euro per i bambini dai 6 ai 12, bambini minori di 6 anni gratuito. Il programma sarà presto disponibile sul sito della manifestazione (www.milanogolosa.it).


MILANO GOLOSA IN BREVE
14-15-16 OTTOBRE 2017
Palazzo del Ghiaccio | Via G. B. Piranesi 14, Milano
0286462555/1919
info@milanogolosa.it
www.milanogolosa.it
Facebook: @MilanoGolosa
Twitter: @ilgastronauta
Instagram: @gastronauta_official

ORARI AL PUBBLICO
Sabato: 12:00 – 20:30
Domenica: 10:00 – 20:30
Lunedì: 09:00 – 17:00

 

Ufficio stampa MILANO GOLOSA:

Michele Bertuzzo - Claudia Zigliotto

milano golosa | novità |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MILANO GOLOSA 2017: PANE, AMORE E TRATTORIA


MILANO GOLOSA 2017: LA CUCINA SI FA CONCRETA


DA MILANO A ROMA: IL VIAGGIO DEL GASTRONAUTA CONTINUA


LA MIGLIORE CARTA DEI VINI IN LOMBARDIA? LA RISPOSTA A MILANO GOLOSA


MILANO GOLOSA 2016: IN GARA LE MIGLIORI PANINOTECHE


MILANO GOLOSA 2018: LA TRADIZIONE DI DOMANI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

ORO NELLA LEED CERTIFICATION: NUOVO TRAGUARDO PER LA PASTICCERIA FILIPPI

ORO NELLA LEED CERTIFICATION: NUOVO TRAGUARDO PER LA PASTICCERIA FILIPPI
 L’azienda di Zanè (Vicenza) conquista la certificazione americana per la sostenibilità e il risparmio energetico per lo stabilimento e la produzione dolciaria   L'alta qualità unita alla sostenibilità. La Pasticceria Filippi di Zanè (Vicenza) ha conquistato l'oro nella LEED Certification - Leadership in Energy and Environmen (continua)

TORNA BACCO&BACALÀ: ALLA RICERCA DELL’ABBINAMENTO PERFETTO

TORNA BACCO&BACALÀ: ALLA RICERCA DELL’ABBINAMENTO PERFETTO
Il 22 settembre 5a edizione del banco d'assaggio dedicato ai vini da gustare con il celebre piatto. L'evento rientra nel programma della Festa del Bacalà   Domenica 22 settembre 2019 dalle 16.30 alle 21.30 nell'elegante complesso monumentale di Villa Mascotto ad Ancignano, frazione di Sandrigo (Vicenza), torna Bacco&Bacalà, il banco d’assaggio dedicato ai vini e al (continua)

BOX IN RIVIERA L’ECCELLENZA DELLA SOMMELLERIE INCONTRA IL GRILL

BOX IN RIVIERA L’ECCELLENZA DELLA SOMMELLERIE INCONTRA IL GRILL
 Angelo Sabbadin è il nuovo sommelier del locale di Stra (Venezia), il quarto del gruppo Box, dove l’alta cucina si unisce alla cottura alla griglia Cresce la squadra del progetto Box. Alla guida della sommellerie di Box in Riviera, il ristorante aperto lo scorso dicembre a Stra (Venezia) da Marco Benetazzo, arriva Angelo Sabbadin, già giudice al (continua)

VINNATUR WORKSHOP: L'AUTOCRITICA ALLA BASE DEL BUON VINO NATURALE

VINNATUR WORKSHOP: L'AUTOCRITICA ALLA BASE DEL BUON VINO NATURALE
 I temi e le cantine che si sono distinti nella tre giorni di degustazioni e confronti a Lonigo. Investire nella formazione e nella ricerca per migliorarsi in vigna e in cantina Lo scorso maggio a Villa San Fermo di Lonigo (Vicenza) si è svolta la seconda edizione di VinNatur Workshop, che ha visto riunirsi un gruppo di lavoro composto da giornalisti italiani ed esteri, produttori, ri (continua)

ELETTO IL NUOVO CONSIGLIO FIVI: MATILDE POGGI CONFERMATA PRESIDENTE

ELETTO IL NUOVO CONSIGLIO FIVI: MATILDE POGGI CONFERMATA PRESIDENTE
 Rinnovati gli organi elettivi della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti. Tra i 15 consiglieri 9 riconferme e 6 volti nuovi L'assemblea generale dei soci della FIVI, la Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti, ha rinnovato ieri a Piacenza le cariche elettive per i prossimi tre anni. Rieletta alla Presidenza Matilde Poggi, vignaiola in Veneto. Rimane invariato il numero (continua)