Home > Altro > A Bari "Love on the Skin" Arte, Moda e Dialoghi dal Mondo....

A Bari "Love on the Skin" Arte, Moda e Dialoghi dal Mondo....

scritto da: Cristinavannuzzi | segnala un abuso

A Bari


“LOVE ON THE SKIN“ ARTE , MODA E DIALOGHI DAL MONDO... Mostra/Convegno Curata da HELENE BLIGNAUT & MARINA CORAZZIARI SALONE DEGLI AFFRESCHI – UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI BARI LUNEDI’ 30 OTTOBRE 2017 ORE 11.00-13.00 la Mostra proseguirà sino al 7 novembre 2017 h. 10.00-18.00 “Parole che superano la percezione superficiale e vanno in fondo all'anima. La parola “pelle” è coinvolgente, sensoriale. E credo che il gioiello e l'abito siano infatti un momento d'amore che ha bisogno del calore della pelle” Helene Blignaut Come sempre, e per l’ennesima volta, Marina Corazziari sorprende, suscita stupore, incanta con l’apertura ufficiale del suo show room a Bari raccontando una storia fantastica attraverso una mostra evento itinerante di arte e moda, un seminario di spessore internazionale, che parte dalla sua Bari, e che resterà aperta dal 30 ottobre al 7 novembre nel Salone degli Affreschi per poi partire alla volta di Lecce, Roma, Milano, Bolzano, Parigi e Durban. Marina Corazziari, che è sempre stata pioniere del suo tempo e coerente con il suo passato, si fa “direttore d’orchestra” di una sinfonia, ponte continuo fra i gioielli vissuti e quelli futuri da disegnare, arte pura, un trait d'union con gli abiti sognanti di haute couture dello stilista Jamal Taslaq di origine palestinese, gli abiti dello stilista Massimo Crivelli e le creazioni della stilista Maria Laura Joamatana, originaria del Madagascar, con i suoi fantastici abiti ispirati al Mediterraneo arrivati direttamente da Parigi. Coerentemente, seguendo le parole di Helene Blignaut, abbina il gioiello all’abito, e non solo come estetica di un outfit, ma come concetto per dare una sensazione di piacere alla pelle, una sorta di sensuale sirena che partendo dal mare ritorna al mare…..è come se volesse perdersi tra le onde, dove il suo mare della Puglia bacia il cielo, tra gli stridi rauchi dei gabbiani, il lento dondolio delle onde del mare, inesorabile ed eterno, cercando materia e sogni, trovando colori e alghe, incontrando sirene e fantasia, Marina Corazziari usa la sua creatività per vivere in un sogno dove il mare è il suo elemento, da cui prende ispirazioni fino a vivere il suo romanzo d’amore con la natura, l’elemento che diventa la sua ispirazione, che diventa arte superando il concetto di opera fatta manualmente, lo scenario ideale per opere che dalla natura, e in questo caso dal mare, traggono ispirazione e al mare ritornano, per evocazione e suggestioni, gioielli contemporanei fatti di luce e materia, come le stelle marine dalle sfumature dal blu cobalto al verde acquamarina, e su tutto il suo nome ripetuto nel vento, Marina, ma anche il suo mare, il Mediterraneo, crocevia di culture e lingue diverse. Abbinati all’eleganza di Jamal Taslaq, di Crivelli e di Laura Joamatana i suoi gioielli sono sculture design, per adornare una moderna principessa, usa pietre scaramazze, arte pura come lo spirito di quest’artista, corallo e topazi, turchesi, avori e madreperla, per affascinanti regine di antichi regni adornate da gioielli interpretati da tecniche moderne. “Un evento, ma anche e soprattutto un progetto”. Così il Rettore dell'Università degli Studi di Bari, Antonio Uricchio, nel corso della conferenza stampa di presentazione dell'evento che si è tenuto in mattinata a Bari, ha definito la mostra-convegno “Love on the skin“ ‘Nuove connessioni tra stili e culture dal mondo’ curata da Helena Blignaut (antropologa, scrittrice e docente esperta di moda che lavora per il governo del Sud Africa e per l’Assessorato allo Sviluppo e Impresa di Durban) e dall'artista barese Marina Corazziari. La mostra che si terrà nel Salone degli Affreschi dell'Ateneo barese dal 30 ottobre al 7 novembre, ha come obiettivo il confronto e la simbiosi di culture diverse attraverso l'arte, i gioielli, l'alta moda, il glamour, la letteratura, i viaggi e il paesaggio. In mostra le preziose creazioni di Marina Corazziari, scenografa e designer di gioielli scultura conosciuta a livello internazionale che faranno da trait d'union con gli abiti sognanti di haute couture dello stilista Jamal Taslaq di origine palestinese, definito il sarto delle Principesse, che veste tra le altre anche la regina Rania di Giordania. Gli abiti dello stilista Massimo Crivelli, tra i più apprezzati creatori di moda contemporanei italiani. E da Parigi arrivano le creazioni della stilista Maria Laura Joamatana, di origini del Madagascar, con i suoi fantastici abiti ispirati al Mediterraneo. Ci saranno anche le 'Fotografie dal mondo' di Oronzo Scelzi e i dipinti 'Religions for Beginners' di Guido Corazziari. Un seminario di spessore internazionale, una mostra di arte, di moda e non solo, che dopo Bari, toccherà Lecce, Roma Milano, Bolzano, Parigi e Durban. “Un evento – ha detto Uricchio - di valorizzazione di un'esperienza che nasce dal nostro territorio, che si coniuga a tantissime professionalità presenti anche di altre aree del Paese, ma anche con degli obiettivi che vogliamo perseguire. La Puglia – ha continuato - credo che possa dire molto anche sul terreno della creatività, della moda e della moda che si coniuga alla cultura. Un evento significativo – ha ribadito - che possa generare una serie di attività, sia di carattere formativo sia nel campo della ricerca, ovviamente mettendo in campo le competenze che l'Università di Bari è in grado di offrire”. L’evento ha il patrocinio di Uniba- Universtià degli Studi di Bari, Comune di Bari- Municipio I, Fidapa nazionale BPW Italy, Commissione Pari Opportunità Regione Puglia, Confindustria Bari- Bat-, Stati Generali delle Donne, Casa delle Donne del Mediterraneo, Lilt for Women, Onps (Osservatorio nazionale permanente sulla sicurezza). Staff operativo “ OA2 “ Ass. Culturale Anna Caradonna Assistente di Direzione ( info tel. 3349569698 ) Arch. Guido Corazziari Progetto grafico Marina Corazziari Presidente OA2 Ass. Culturale Design Styling & Image Info tel. 347.844.6967 Via Sparano 32/b Bari 70100 www.marinacorazziari.com mcorazziari@libero.it Crediti Ph Enzo Angelini. Shooting da Jerome Cafe' Via Sparano Bari Jewels by Marina Corazziari Dress Marie-Laure Jaomatana Paris Massimo Crivelli Milano Model Alina Liccione e Maria Francesca Bove

Fonte notizia: http://www.marinacorazziari.com


arte | cultura | università bari | narina corazziari |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

SAIE, la storica fiera delle Costruzioni, raddoppia e punta su Bari per supportare la crescita delle imprese. Presentato il Rapporto Federcostruzioni: mercato interno ancora fermo, ripresa solo per export e i settori con


Termina oggi a Bari la mostra "Love on the Skin"


Bari Fashion Red Carpet 2018: Vincenzo Maiorano annuncia la data dell'evento


Facile.it: ecco quanto spendono le famiglie a Bari


Love on the Skin Mostra evento itinerante di Marina Corazziari


PREMIO ELLISSE 2013, ECCO I VINCITORI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

A Firenze Arte Fashion Vino e Solidarietà

A Firenze Arte Fashion Vino e Solidarietà
L'azienda “Agile” di Pelago (Firenze) lancia una linea limited edition di dispositivi lavabili le cui stampe riprendono i particolari dei dipinti dell'artista toscana Una parte del ricavato sarà destinata all’Associazione Onlus “Amici del Pronto Soccorso” di Careggi A Firenze la mascherina d’arte diventa solidale i colori e la positività data dall’arte di Elisabetta Rogai per “Gli amici del Pronto Soccorso Onlus” L'azienda “Agile” di Pelago (Firenze) lancia una linea limited edition di dispositivi lavabili le cui stampe riprendono i particolari dei dipinti dell'artista toscana Una parte del ricavato sarà destinata all’Associazione Onlus “Amici del Pronto (continua)

Tre registi, il lockdown artistico e il mondo che verrà

Tre registi, il lockdown artistico e il mondo che verrà
Alessandro Ingrà, Massimo Di Stefano e Marco Frosini raccontano il prima e il dopo della loro professione Tre registi, il lockdown artistico e il mondo che verrà Alessandro Ingrà, Massimo Di Stefano e Marco Frosini raccontano il prima e il dopo della loro professione Firenze Sembra passato tanto tempo ma sono appena passati circa 50 giorni da quando Alessandro Ingrà, attore regista e cabarettista ha fermato la pre-produzione del suo nuovo film dal titolo "Un week end al mare" una commedia thr (continua)

Riaprono le Tavole Tauriliane

Riaprono le Tavole Tauriliane
dichiarazioni del presidente delle Tavole Tauriliane, Nicola Lionello, dell'Antica Trattoria Taparo, sulla tanto attesa riapertura dei ristoranti associati alla compagine della città di Torreglia, divenuta ormai famosa, presso il grande pubblico, come la capitale della Food Valley dei Colli Euganei Riapertura delle Tavole Taurialiane Sono di queste ore le dichiarazioni del presidente delle Tavole Tauriliane, Nicola Lionello, dell'Antica Trattoria Taparo, sulla tanto attesa riapertura dei ristoranti associati alla compagine della città di Torreglia, divenuta ormai famosa, presso il grande pubblico, come la capitale della Food Valley dei Colli Euganei. " Un comprensorio, afferma il presidente (continua)

LA SOLIDARIETA' E' SERVITA

LA SOLIDARIETA' E' SERVITA
La nuova iniziativa solidale rossoblu insieme agli chef stellati calabresi LA SOLIDARIETÀ É SERVITA La nuova iniziativa solidale rossoblu insieme agli chef stellati calabresi Dall’8 al 15 Maggio una nuova iniziativa solidale messa in campo dall’U.S. Vibonese Calcio insieme agli chef stellati calabresi. 7000 pasti da distribuire attraverso il Banco Alimentare Calabria alle famiglie calabresi in difficoltà. In Campo con gli Chef un’iniziativa volta a promuovere at (continua)

L'importanza dei capelli folti per uomini e donne

L'importanza dei capelli folti per uomini e donne
A FIRENZE OPEN DAY Dr. Simone Napoli TRAPIANTO DI CAPELLI Martedì 24 marzo al Florence Medical Center L’importanza dei capelli folti per uomini e donne Martedì 24 Marzo si terrà l'Open Day di trapianto di capelli organizzato dal medico specialista Dr Simone Napoli - Chirurgo Plastico, che valuterà con una visita gratuita la situazione della calvizie del paziente e la metodica più adeguat (continua)