Home > Spettacoli e TV > Il film "L'esodo" vince il I° Giocinefest città di Fano

Il film "L'esodo" vince il I° Giocinefest città di Fano

scritto da: DAC | segnala un abuso

Il film


 Si è conclusa la I° edizione del Giocinefest, festival Internazionale del cinema giovane città di Fano. La serata di Gala si è svolta presso la sala Verdi del teatro della Fortuna sabato 28 ottobre. La serata è stata anticipata da un’esibizione musicale di famose colonne sonore e di scene di film muti ( Stanlio ed Ollio, Buster Keaton e Charlie Chaplin)del pianista Marco Werba e della violinista Laura Bianco. Hanno aperto la serata gli interventi del sindaco Massimo Seri e dell’assessore alla cultura Stefano Marchegiani che hanno sottolineato l’importanza di un festival del cinema legato ai giovani, in una città come Fano che, fin dal 1991, promuove il progetto “Città dei bambini”.

Durante la serata di gala presentata da Noemi Cognigni il direttore artistico, Angelo Antonucci ha assegnato i premi decisi dalla giuria dei ragazzi ai seguenti film ed attori:

Fabio Massa, miglior attore per “Aeffetto domino

Martina Liberti , menzione speciale per “Aeffetto domino”

Migliore storia “La mia famiglia a soqquadro” di Max Nardari; menzione speciale per le musiche a Cris Ciampoli

Miglior Film a “L’esodo” di Ciro Formisano , migliore attrice a Daniela Poggi e menzione speciale a Rosaria de Cicco.

Inoltre la direzione artistica ha assegnato il premio “impegno per il sociale” all’attore Vincenzo Soriano.

Il premio alla carriera all’attrice felliniana Antonella Ponziani e per le eccellenze artistiche ai noti artisti Francesca Rettondini, Alexandro Partexano noto attore della serie tv “I carabinieri” e la famosa attrice e cantante Mita Medici.

Il film “My Italy” di Bruno Colella ha ricevuto il premio migliore produzione Angelo Bassi, al regista ed all’attore Marco Tornese.

Premio alla memoria a Raf Vallone ritirato dal figlio Saverio , autore di un commovente documentario sul padre .

Hanno inoltre partecipato alla serata Edoardo Frustaci con una rappresentanza dell’Accademia dello spettacolo di Fano, L’artista Thea Crudi con il brano mantra “Samsara”, il violinista Oscar Badioli. Hanno premiato Il sindaco Seri , l’assessore alla cultura Marchegiani , la segretaria CONFCOMMERCIO di Fano Barbara Marcolini, il presidente dell’associazione albergatori Fano Luciano Cecchini, l’organizzatore tecnico del Giocinefest Angelo Bertoglio, Cinzia Loffredo consulente e coordinatrice per gli artisti presenti al Giocinefest. Inoltre i fanesi Giovanni Fabiano ( DM edizioni) , Maria Castaldo ( autrice del libro “I cubi di argento”), Henry Secchiaroli , regista , l’avvocato Alessia di Girolamo. Regia audio/luci Francesco Verzotti.

Sono soddisfatto di questa prima edizione- afferma il regista e direttore artistico Angelo Antonucci- nonostante le ovvie difficoltà di un progetto che nasce. Gli alunni, circa 600 in tre mattinate al Politeama, hanno partecipato con interesse alle proiezioni lasciando commenti molto opportuni e profondi. L’anno prossimo l’appuntamento sarà a Maggio in occasione dell’inizio della stagione estiva con importanti novità ed ospiti d’eccezione”.

www.giocinefestfano.it

tel. 3498403679

giocinefest@gmail.com

GIOCINEFEST | FANO | ANGELO ANTONUCCI |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

CAMMINANDO NEL CIELO SU AMAZON PRIME VIDEO

CAMMINANDO NEL CIELO SU AMAZON PRIME VIDEO
Il film evento speciale al Giffoni film festival La storia di Alessio ( Luca Mordenti) , diciottenne, che è costretto sulla sedia a rotelle dopo un incidente con la moto, ha profondamente coinvolto gli oltre 300 spettatori presenti nella sala Alberto Sordi .Nel raccontare la storia il regista Angelo Antonucci ha messo ben in risalto i momenti più intimi e profondi che accompagnano le vicende del protagonista e la sua relazione con la famiglia, g (continua)

AMORE E LIBERTA'-MASANIELLO IL 7 OTTOBRE SU RAI 2

AMORE E LIBERTA'-MASANIELLO IL 7 OTTOBRE SU RAI 2
Il film kolossal del regista Angelo Antonucci in prima tv alle 23:50 Amore e libertà Masaniello  , è un film scritto e diretto da Angelo Antonucci  con Sergio Assisi, Anna Ammirati, Franco Nero, Anna Galiena, Patrizio Rispo, Lucio Ciotola, Mimmo Sepe, Antonio Casagrande, Tina Femiano, Francesco Procopio.La vicenda del film segue le gesta del famoso eroe napoletano, Masaniello, che nel luglio del 1647, guidò la rivolta del popolo napoletano contr (continua)

Nient'altro che noi, film sul bullismo su Amazon Prime Video e Chili TV

Nient'altro che noi, film sul bullismo su Amazon Prime Video e Chili TV
Attraverso il racconto in flashback di Sara , il regista Angelo Antonucci ( Amore e libertà-masaniello, Dio ci ha creato gratis) ci racconta la vicenda di Marco vittima del bullo Miki. La storia si snoda tra vicende sentimentali, d'amicizia e di difficile rapporto genitori.-figli-insegnanti. Infatti sembra evidente che Antonucci abbia voluto porre l'accento sulla difficoltà comunicativa tra genito (continua)

NIFF LONDON- Festival del cinema indipendente a Londra -VINCITORI Edizione 2020

NIFF LONDON- Festival del cinema indipendente a Londra -VINCITORI Edizione 2020
Il NIFF London Film Festival ha annunciato i vincitori del concorso 2020, premiando i migliori film del programma di quest'anno Il NIFF London Film Festival ha annunciato i vincitori del concorso 2020, premiando i migliori film del programma di quest'anno. Oltre 300 lungometraggi e cortometraggi provenienti da 25 paesi hanno partecipato al Festival 2020. “Sfortunatamente, abbiamo dovuto annullare la cerimonia di premiazione a Londra a causa della pandemia di coronavirus, il  NIFF London tornerà nel 2021 con altre (continua)

Movie’s Art- l’arte di comunicare con le immagini

Movie’s Art- l’arte di comunicare con le immagini
 Il progetto MOVIE'S ART intende anzitutto rendere i ragazzi protagonisti di un percorso dinamico, in cui loro stessi possano esprimere idee che poi, grazie al linguaggio cinematografico, vengono rappresentate nel film; il video, in questo modo, diviene una sintesi efficace e coinvolgente del loro pensiero critico. Così facendo i ragazzi, in una prima fase del lavoro, si confront (continua)