Home > Eventi e Fiere > ROMENI, MOLDAVI, ROM ED ITALIANI UNITI AL CONGRESSO DEI TESTIMONI DI GEOVA DAL TEMA “NON SMETTIAMO DI FARE CIÒ CHE È ECCELLENTE”

ROMENI, MOLDAVI, ROM ED ITALIANI UNITI AL CONGRESSO DEI TESTIMONI DI GEOVA DAL TEMA “NON SMETTIAMO DI FARE CIÒ CHE È ECCELLENTE”

articolo pubblicato da: GianniniStampaRomena | segnala un abuso

ROMENI, MOLDAVI, ROM ED ITALIANI UNITI AL CONGRESSO DEI TESTIMONI DI GEOVA  DAL TEMA “NON SMETTIAMO DI FARE CIÒ CHE È ECCELLENTE”

I Testimoni di Geova non smettono di fare ‘ciò che è eccellente’, agli occhi del loro Dio, ma anche a favore della comunità. Il tanto atteso evento, che vedrà radunati insieme romeni, italiani, moldavi, ucraini e persone di etnia rom, è una dimostrazione che l’unità e l’armonia tra gli esseri umani è davvero possibile, a dispetto delle differenze culturali e razziali.

Il congresso avrà luogo ad Imola, in via Giulio Pastore 1, domenica 5 novembre. Il programma, che sarà interamente in lingua romena, sarà suddiviso in due sessioni, dalle ore 9.30 alle ore 12.00 e dalle ore 13.10 alle ore 16.15.

Vedi programma on-line:

https://www.jw.org/it/pubblicazioni/libri/programma-assemblea-2018-co/fare-cio-che-e-eccellente/

Perché questo tema: “Non smettiamo di fare ciò che è eccellente”? Oggi non è per niente facile, per chi ha il desiderio di farlo, vivere in armonia con i princìpi contenuti nella Bibbia. Per tale motivo è essenziale rafforzare la nostra determinazione a voler fare ciò che Geova Dio ci chiede attraverso la Bibbia. Questo congresso ci aiuterà in tal senso.

Durante il programma ci saranno diversi momenti davvero significativi, tra cui il discorso del battesimo, alle ore 11.30, seguito dal battesimo in acqua per i nuovi che hanno deciso di divenire Testimoni di Geova. Atteso alle 13.30 sarà il discorso pubblico dal tema “Non prendiamo in giro Dio – in che senso?”, pronunciato in lingua romena da Fabrizio Galassi, ministro di culto dei Testimoni di Geova.

I Testimoni che da tempo professano la loro fede, i nuovi che si battezzeranno, ma anche i non testimoni che accetteranno l’invito a partecipare, potranno trovare la risposta biblica a molte domande; tra queste sarà davvero importante la domanda: “Verso chi dovremmo operare ciò che è bene?”. I presenti impareranno a operare ‘ciò che è bene verso tutti’, Testimoni e non, in armonia con la scrittura di Galati 6:10, spiegando loro cosa significa e in che modo far questo.

I Testimoni di Geova sono conosciuti per l’amore altruistico e per la prontezza ad aiutare il prossimo, ed anche questo congresso sarà una dimostrazione di tale spirito.

L’entrata è libera e non si fanno collette.

Per maggiori informazioni:

https://www.jw.org/it/pubblicazioni/libri/volont%C3%A0-di-geova/assemblee-testimoni-geova/

 

 

Contatti per i media:

Antonio Giannini, tel 349.8781775, email: gianninistamparomena@gmail.com

Paolo Fabris, tel 347.2821589, email: paolo.fabris84@gmail.com

Francesco Lanuto, tel. 329.7957812, email: francesco.lanuto@gmail.com

 

Attesi a Imola 1400 partecipanti dal Veneto | Emilia Romagna | Toscana e Marche per l’evento in lingua romena tanto atteso dai Testimoni di Geova | e non solo |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Romeni e italiani si radunano insieme spinti dalla “Legge del Cristo”


Nuova comunità di Testimoni di Geova in lingua russa a S.Benedetto del Tronto


Oltre 1700 i romeni attesi al congresso di zona dei Testimoni di Geova dal tema "Rimaniamo leali a Geova"


ROMENI, MOLDAVI ED ITALIANI PREGANO INSIEME


ROMENI, MOLDAVI, ROM ED ITALIANI UNITI DALLA FRATELLANZA E DALL’AMORE PREGANO INSIEME


Italiani, austriaci e romeni uniti nell’assemblea dei Testimoni di Geova ”Non smettiamo di adempiere la legge del Cristo”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Romeni, Moldavi, Rom ed Italiani insieme uniti dalla pace e dalla fratellanza

Romeni, Moldavi, Rom ed Italiani insieme uniti dalla pace e dalla fratellanza
  Domenica 7 maggio sono stati circa 800 i presenti, provenienti dalle Marche dalla Toscana e dall’Emilia Romagna, nella Sala delle Assemblee di Imola in Via Giulio Pastore 1, all’assemblea dei Testimoni di Geova in lingua romena dal tema: "Continuiamo ad amare Geova". Il programma ha aiutato i presenti a comprendere come è possibile continuare a dimostrare di (continua)

ROMENI, MOLDAVI, ROM ED ITALIANI UNITI DALLA FRATELLANZA E DALL’AMORE PREGANO INSIEME

ROMENI, MOLDAVI, ROM ED ITALIANI UNITI DALLA FRATELLANZA E DALL’AMORE PREGANO INSIEME
 Sarà emozionante osservare come romeni, moldavi, rom ed italiani (che hanno imparato il romeno) saranno seduti l'uno accanto all'altro in un'atmosfera di fratellanza a prescindere dalla loro nazionalità, razza, ceto o cultura.  Domenica 7 maggio 2017 sono previsti 800 partecipanti al Congresso dei Testimoni di Geova in lingua romena dal tema: "Continuiamo ad amare Ge (continua)

ROMENI, MOLDAVI ED ITALIANI PREGANO INSIEME

ROMENI, MOLDAVI ED ITALIANI PREGANO INSIEME
Sabato 05 novembre 2016 i Testimoni di Geova di lingua romena trasferitisi in Italia si riuniranno nella loro Sala delle Assemblee di Imola in Via Giulio Pastore 8, per assistere al loro Congresso dal tema: "Rafforziamo la nostra fede in Geova". Sono attesi delegati di lingua romena ed italiana provenienti dall'Emilia Romagna, Toscana e Marche. Il programma inizierà alle 9,30 e terminerà alle 16, (continua)