Home > Altro > L’AIAC VOLA IN BRASILE IN PROGRAMMA IL PRIMO CORSO OLTREOCEANO

L’AIAC VOLA IN BRASILE IN PROGRAMMA IL PRIMO CORSO OLTREOCEANO

articolo pubblicato da: serenacomunicazione | segnala un abuso

L’AIAC VOLA IN BRASILE  IN PROGRAMMA IL PRIMO CORSO OLTREOCEANO

 L’AIAC approderà a Venda Nova do Imigrante, in Brasile, per insegnare le tecniche di produzione del formaggio di qualità artigianale Made in Italy. Un’opportunità nata dall’ invito dell’allievo Amedeo Mazzocco, che ospiterà il ricco calendario delle prossime lezioni nel suo caseificio.

AIAC vola in Brasile e porterà con sé l’ingegno del Made in Italy, il sapere e l’artigianalità legata all’arte casearia e l’innovazione tecnologica. Un bagaglio prezioso che condividerà con i nuovi aspiranti casari, durante il prossimo corso oltreoceano.

Sarà una nuova storia di successo quella dell’Accademia che avrà la possibilità di promuovere l’arte casearia italiana in Brasile, ospitata dal caseificio Orolatte, a Venda Nova do Imigrante, dove l’ex allievo Amedeo Mazzocco, con gli elementi appresi dal corso, ha dato vita ad un innovativo laboratorio di trasformazione del latte di qualità.

Dal 22 al 25 novembre il programma degli insegnamenti approfondirà il mondo dei formaggi, dai freschissimi agli stagionati, con focus specifici sulle coagulazioni lattiche e la produzione della mozzarella. Verranno inoltre trasmesse le tecniche di salatura e la gestione delle stagionature, oltre alle competenze di marketing indispensabili per avviare un caseificio secondo un modello economico innovativo, in grado di creare nuovi posti di lavoro.

Durante la quattro giorni non mancheranno i momenti di convivialità: i pranzi e le cene comprese nel corso saranno un prezioso momento di scambio con gli allievi e il 24 novembre, avrà luogo un aperitivo aperto al pubblico, con una ricca degustazione di formaggi prodotti dagli aspiranti casari. Un’occasione creata ad hoc da Carlo Piccoli, Presidente dell’Accademia, per presentare i recenti progetti dell’associazione e brindare all’apertura della nuova sede brasiliana, in presenza di autorità, chef, ristoratori, blogger e giornalisti.

L’esperienza in Brasile scriverà una pagina importante per l’AIAC, che si aggiunge alle numerose attività di successo delle passate edizioni. Diversi i corsi organizzati all’estero, in particolare in Ungheria e Bosnia-Herzegovina, oltre al recente format di lezioni in lingua inglese, ideato per soddisfare le numerose richieste di partecipazione giunte da tutto il mondo.

AIAC è impegnata in un percorso di valorizzazione della cultura casearia offrendo un’opportunità formativa del tutto esclusiva, coordinata da esperti del settore e volta ad incentivare l’artigianalità e l’eccellenza nel lattiero caseario made in Italy: per la fine dell’anno sono stati confermati i corsi nella sede dell’Accademia a Bagnolo (TV) di novembre e dicembre e a breve usciranno le date per i prossimi appuntamenti del 2018.

 

Per info e costi delle attività didattiche: tel. 0438 21355 / mail accademia.artecasearia@gmail.com

www.accademiacasearia.com



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Intervista di Alessia Mocci alla Fondazione Darcy Ribeiro per l’uscita della nuova traduzione italiana di “Utopia Selvaggia”


Dropshipping in Brasile: perché ora è il momento giusto per iniziare.


AL VIA IL PRIMO CORSO IN LINGUA INGLESE DEDICATO AD ASPIRANTI CASARI


Ad Arvier la Solidarietà passa dalla cruna di un ago | 7 settembre Giornata Mondiale per la distrofia muscolare di Duchenne


Intervista di Alessia Mocci a Giancorrado Barozzi: vi presentiamo “Utopia Selvaggia”


L’ACCADEMIA INTERNAZIONALE DELL’ARTE CASEARIA SFORNA NUOVI IMPRENDITORI


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

CASEIFICIO TOMASONI PARTNER D’ECCELLENZA DI FEELVENICE 2019

CASEIFICIO TOMASONI PARTNER D’ECCELLENZA DI FEELVENICE 2019
 Caseificio Tomasoni, segna in agenda l’appuntamento con FeelVenice 2019. L’evento si svolge sabato 5 ottobre al Convento dei Carmelitani Scalzi e celebra l’eccellenza enologica di Venezia e la cultura gastronomica del Veneto.   A contribuire alla perfetta riuscita dell’evento FeelVenice quest’anno ci sarà anche il Caseificio Tomasoni, per stuzzicar (continua)

TOMASONI PARTNER DI “EDERA FILM FESTIVAL 2019” PER SOSTENERE IL CINEMA D’AUTORE A TREVISO

TOMASONI PARTNER DI “EDERA FILM FESTIVAL 2019” PER SOSTENERE IL CINEMA D’AUTORE A TREVISO
 Ci sarà anche il Caseificio Tomasoni tra i main sponsor dell’evento che apre le porte della città di Treviso al cinema internazionale d’autore, una manifestazione unica nel suo genere, che si svolgerà nello storico cinema Edera dal 31 luglio al 3 agosto 2019.   Saranno 35 i film in gara, così come l’ “età massima” richie (continua)

È ONLINE IL NUOVO SITO MANUEL CAFFÈ RINNOVATA L’INTERFACCIA GRAFICA IN OTTICA TRADE E CONSUMER

È ONLINE IL NUOVO SITO MANUEL CAFFÈ RINNOVATA L’INTERFACCIA GRAFICA IN OTTICA TRADE E CONSUMER
 Un approccio dinamico ed emozionale caratterizza l’elaborato piano di comunicazione digitale messo a punto dall’azienda. Manuel Caffè investe in un innovativo progetto di web marketing per consolidare la sua brand image e conquistare nuovi traguardi.   Manuel Caffè innesca l’innovazione digitale. È online il nuovo sito www.manuelcaffe.it che proi (continua)

IDB GROUP LEADER NEI LIEVITATI SEGMENTO PREMIUM CHIUDE IL BILANCIO 2018 CON 47 MILIONI DI EURO

IDB GROUP LEADER NEI LIEVITATI SEGMENTO PREMIUM CHIUDE IL BILANCIO 2018 CON 47 MILIONI DI EURO
  Chiuso il bilancio d’esercizio 2018: Industria Dolciaria Borsari si conferma leader nel segmento premium dei lievitati da ricorrenza con un incremento a doppia cifra, dell’11,43% rispetto all’anno precedente e che vede protagonista il mercato estero con un aumento dei volumi del 29,44%. Un importante traguardo raggiunto grazie alla grande capacità strategica di far (continua)

SPECK DEL CADORE IN CRESCITA UNTERBERGER AMPLIA LO STABILIMENTO DI PERAROLO

SPECK DEL CADORE IN CRESCITA  UNTERBERGER  AMPLIA LO STABILIMENTO DI PERAROLO
  Una nuova rinascita per lo Speck del Cadore. Lo stabilimento Unterberger di Perarolo, acquisito da Bechèr Spa nel 2013, è al centro di un progetto di ampliamento e investe oltre 400 mila euro, per garantire una crescita produttiva del 25 %. Il 2019 segna una nuova rinascita per lo Speck del Cadore. Lo stabilimento Unterberger di Perarolo di Cadore (BL) che dal 2013 fa parte (continua)