Home > Trattamenti estetici > Uala.it investe in Funkmartini.gr, portale leader del mercato greco

Uala.it investe in Funkmartini.gr, portale leader del mercato greco

scritto da: Ufficio Stampa Immobiliare.it | segnala un abuso


A seguito della recente acquisizione della maggioranza di Bucmi.com,

azienda omologa in Spagna e Portogallo, e del dominio Vaniday.it, Uala.it, sito e applicazione leader in Italia per la prenotazione online di trattamenti di bellezza e benessere, conduce un nuovo round di finanziamenti investendo in Funkmartini.gr. Fondato nel 2012 da Alexia Kotsi, Gregory Stamatopoulos e Christodoulos Papachristou, con sede ad Atene, Funkmartini è la piattaforma leader in Grecia per prenotare appuntamenti online presso saloni di bellezza e spa.

 

La rivoluzione digitale del mondo beauty è un trend che crescerà ancora nei prossimi anni, dal momento che il mercato si sta espandendo e sempre più aziende stanno unendo le forze per lavorare insieme allo sviluppo di piattaforme tecnologiche da utilizzare contemporaneamente in più Paesi.

 

«Negli ultimi anni e in diversi settori digitali abbiamo visto l'ascesa di piattaforme tecnologiche sviluppate localmente e rilasciate a livello internazionale. Il motivo è che è impegnativo sia tecnicamente che economicamente sviluppare software da utilizzare in un solo Paese – afferma Alessandro Bruzzi, cofondatore e CEO di Uala.itFin dall'inizio abbiamo pensato il nostro software proprio per essere lanciato a livello internazionale e abbiamo investito tempo e denaro per garantire gli standard più alti. Abbiamo definito una partnership strategica con Funkmartini perché è il leader di mercato in Grecia e pensiamo che la sua squadra possa trarre vantaggio dall'uso del nostro software».

 

Molti saloni in Grecia non utilizzano alcun software di gestione, basandosi ancora su note cartacee e agende. Il vantaggio che avranno nell'adottare una nuova tecnologia è evidente: risparmieranno molto tempo che potranno dedicare alla cura dei clienti nei saloni. È guardando a questo potenziale che Gregory Stamatopoulos, Alexia Kotsi e Christodoulos Papachristou hanno deciso diversi anni fa di lanciare Funkmartini.

 

«Siamo felici di unire le forze con Uala, pensiamo che ci sia un grande potenziale inespresso in questo settore perché il beneficio che possiamo portare sia ai professionisti che ai clienti finali è enorme – ha dichiarato Gregory Stamatopoulos, cofondatore e CEO di Funkmartini Crediamo che la collaborazione con Uala ci assicurerà le basi giuste per cogliere questa opportunità e contribuiremo alla crescita e al miglioramento della piattaforma tecnologica».

 

Gregory continuerà a condurre la società insieme ai cofondatori Alexia e Christodoulos sotto il marchio Funkmartini, anche se la tecnologia di Uala sarà gradualmente integrata per servire tutti i saloni e le spa in Grecia. 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Uala.it, piattaforma online per la prenotazione di trattamenti di bellezza, ha acquisito la maggioranza di Bucmi.com, azienda omologa in Spagna e Portogallo


Uala nomina Giampiero Marinò Group Chief Operating Officer


Uala.it acquisisce il dominio web Vaniday.it


I TRATTAMENTI BIO, VEGAN E CRUELTY FREE COSTANO IL 17% IN PIÙ DI QUELLI TRADIZIONALI


REMISE EN FORME D’AUTUNNO: PER IL CAMBIO DI STAGIONE SI SPENDE MEDIAMENTE IL 7% IN PIÙ RISPETTO AL RESTO DELL'ANNO


Un tripudio di sapori dallo spumante alla grappa in abbinamento alla cucina di mare di Trattoria dell’Oca in via Santa Teresa a Chiaia a Napoli


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Agriturismo.it lancia la prima campagna di comunicazione per la sezione Ristorante e regala agli utenti un Ricettario di Natale digitale

Agriturismo.it lancia la prima campagna di comunicazione per la sezione Ristorante e regala agli utenti un Ricettario di Natale digitale
 Agriturismo.it (http://www.agriturismo.it), il sito leader in Italia per il settore della ricezione in agriturismo, inaugura con un’iniziativa speciale dedicata al Natale la nuova sezione Ristorante, appena lanciata. Il portale ha infatti da poco esteso l’offerta, prima esclusivamente rivolta al soggiorno, anche ai ristoranti, permettendo ai turisti internazionali e agli italian (continua)

In partenza per le feste: Cortina è la più richiesta per Natale e Gressoney per Capodanno; per l’Epifania boom di richieste in Abruzzo

In partenza per le feste: Cortina è la più richiesta per Natale e Gressoney per Capodanno; per l’Epifania boom di richieste in Abruzzo
 Come ogni anno, quello delle festività comprese tra Natale e l’Epifania è un periodo di grande fermento per il settore degli affitti turistici. CaseVacanza.it  (http://www.casevacanza.it), sito leader in Italia per il settore, ha studiato le richieste di prenotazioni per i giorni di festa tra dicembre e gennaio, delineando i trend delle vacanze invernali 2017/18. A (continua)

Per comprare il loro posto al sole i paperoni italiani preferiscono Spagna e Brasile

Per comprare il loro posto al sole i paperoni italiani preferiscono Spagna e Brasile
 L’inverno è alle porte e per tutti è tempo di prepararsi ai mesi più freddi dell’anno. Per tutti o quasi: per qualche fortunato infatti le festività natalizie sono il momento perfetto in cui partire verso la seconda casa al caldo. LuxuryEstate.com (https://www.luxuryestate.com), partner di Immobiliare.it per il settore degli immobili di prestigio, ha a (continua)

Case vacanza: per i soggiorni invernali gli stranieri spendono il 25% in più degli italiani

 Il mercato delle case vacanza promette ottimi affari anche per l’inverno: secondo un’analisi di CaseVacanza.it (https://www.casevacanza.it), portale italiano leader per il settore, per i mesi freddi i turisti stranieri in arrivo nelle regioni italiane sono disposti a spendere il 25% in più dei nostri connazionali. E se le regioni di montagna, Trentino Alto Adige in primis, (continua)

Classe energetica: il 23,5% degli immobili in vendita ne vanta una media o alta; per gli affitti la percentuale scende al 13,7%

Classe energetica: il 23,5% degli immobili in vendita ne vanta una media o alta; per gli affitti la percentuale scende al 13,7%
 Quella della riqualificazione energetica del patrimonio immobiliare italiano è una partita ancora aperta, sebbene qualcosa sembra essere cambiato negli ultimi due anni, soprattutto quando si parla del mercato delle compravendite. Analizzando gli annunci di immobili residenziali in vendita in Italia su Immobiliare.it (https://www.immobiliare.it) è emerso infatti che il 23,5% del (continua)