Home > Altro > Gioielli con Diamanti: Come Sceglierli

Gioielli con Diamanti: Come Sceglierli

scritto da: PietraFossa | segnala un abuso


 Stai pensando di fare la proposta? Sì, proprio quella proposta che ti cambierà la vita. Allora non potrà mancare l’anello di fidanzamento. Ma come scegliere i gioielli con diamanti? Se entri in gioielleria vedrai che tanti anelli con diamanti più o meno delle stesse dimensioni hanno prezzi molto diversi. Questo perché il diamante non si valuta esclusivamente in base al peso dello stesso – che viene misurato in carati – ma anche in base alla tipologia del taglio (princess, a brillante, a baguette, a rosa, a cuore ecc.) alla qualità del taglio che più è simmetrico e fatto bene e più il diamante sarà capace di brillare, alla chiarezza e al colore.  Vediamo ora ad alcuni suggerimenti per capire come è la classificazione della chiarezza del diamante per poter scegliere quello più adatto alla nostra metà.

 

Suggerimenti per la comprensione della chiarezza

Se non potete tollerare le imperfezioni, anche quelle che non si vedono, scegliere un diamante VVS2 o superiore. Solo il 10% di tutti i diamanti venduti rientrano in questa categoria, sono rari. E molto preziosi.

 

La gamma più popolare è il diamante VS1-VS2. Questi diamanti sembrano impeccabili a occhio nudo e sono una frazione del prezzo di un diamante davvero perfetto. Quasi la metà di tutti i diamanti acquistati rientrano in questa gamma.

 

La prossima gamma più popolare è SI1, dove le imperfezioni di solito non sono abbastanza significative per influenzare l'aspetto del diamante per l'osservatore casuale. Spesso i clienti decideranno questa gamma di chiarezza in cambio di un taglio più elevato o di un colore più limpido. Questa combinazione appartiene a diamanti belli, vivaci e con imperfezioni rilevabili solo dopo ispezione ravvicinata. Infatti le imperfezioni si vedono solo in quanto il diamante è abbastanza grande. Ma se scegliamo una pietra dal peso inferiore a 1 carato, bisogna scendere fino al grado di chiarezza SI2 per iniziare a vedere le imperfezioni, e solo a un’osservazione ravvicinata. Nei diamanti di oltre 1 carato (dove la chiarezza è più importante e le inclusioni di SI2 sono spesso più facili da rilevare), un SI2 è spesso la metà del prezzo di un diamante VS1. Circa un terzo dei diamanti venduti rientrano nella gamma SI1-SI2.

 

Qual è il Rapporto Chiarezza Dimensione Perfetto?

Se siete principalmente interessati a dimensioni e prezzo, la  SI1 può essere la tua opzione migliore chiarezza. Mentre le inclusioni sono visibili all'occhio nudo, molti clienti ritengono che sia valsa la pena il sacrificio per ciò che offre nelle dimensioni.

 

Più grande è il diamante, più è facile rilevare le imperfezioni; Quindi la chiarezza diventa fondamentale. Per i diamanti oltre 2 carati, un grado di chiarezza di VS2 o superiore è la scommessa più sicura per evitare qualsiasi segno di inclusioni visibili. Nei diamanti tra 1 e 2 carati, i gradi di chiarezza dalla SI1 in su non avranno inclusioni facilmente visibili a occhio nudo. Nei diamanti inferiori a 1 carato, la chiarezza dovrebbe essere considerata meno importante.

 

I diamanti tagliati brillante (come la rosa, la princess, l'ovale e la marquise) nascondono le inclusioni meglio dei tagli di altri tagli. Quando acquisti un taglio diverso da quelli elencati sopra, aumenta di un grado la chiarezza (ad esempio, acquista un VS2 anziché un SI1 se desideri il grado più basso che non ha inclusioni visibili).


Fonte notizia: http://www.biffigioielli.com/anello-di-fidanzamento/anello-solitario.html


gioielli con diamanti | anelli con diamante | solitario diamante |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

gioielli online


Tutto su gioielli di moda


Anelli con Diamanti: Sceglierli


Il mercato dei diamanti. Acquisti e investimenti


Quali sono i diamanti più costosi mai venduti?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Tutto quello che devi sapere sulle casette dei polli

Avete in mente di realizzare un pollaio domestico, tutto è chiaro nel vostro progetto, c’è il giardino, ci sono i polli, ma manca la casetta per i polli, quella è la scelta che si rivela più difficile. NO PROBLEM! Ecco qui qualche consiglio per scegliere la casetta più adatta ai tuoi polli.Prima di tutto bisogna vedere quanti polli intendete possedere, e di che razza. Oltre alla casetta, il numero (continua)

Casette per polli: tutto ciò che devi sapere

Allevare delle galline è una pratica molto diffusa sia nei cortili di casa sia nelle fattorie didattiche. Avere delle belle uova fresche ogni giorno è sicuramente un grandissimo privilegio: le galline sono uno degli animali più allevati da da millenni e le regole che dovrete seguire sono davvero pochissime. In questo articolo vedremo di cosa hanno bisogno le galline in general (continua)

Le caratteristiche dei pollai per galline ovaiole

La gallina è un animale allevato da millenni e ancora oggi gli allevatori vedono in questo animale una grande opportunità. Qualora non fossi un allevatore ma volessi avere delle uova fresche ogni giorno, potresti destinare un’ area del tuo giardino alla creazione di un pollaio dove ospitare un certo numero di galline. L’allevamento di questo esemplare non richiede grandissimi sforzi quanto pi (continua)

La casa da esterno del tuo carlino

Quando accogliamo un nuovo carlino nella nostra famiglia, una gioia immensa pervade la nostra casa. Può capitare però che il momento precedente al suo arrivo ci vengano in mente molte domande su come accoglierlo specialmente riguardo la cuccia. Avere un cane in affidamento è infatti una grande responsabilità perché oltre al bisogno di movimento, a scegliere la dieta alimentare più adatta (continua)

Allevamenti di galline in Europa

Allevare galline è una vera e propria arte che richiede non solo l’utilizzo della giusta attrezzatura, ma anche il rispetto delle normative vigenti che concernono le condizioni di vita dell’animale. Chi vive in campagna lo sa bene: non è facile mentenere un pollaio. Sogno proibito di molti, allevare galline è una vera e propria arte che va affinata col tempo e che richiede non solo l’utilizzo della giusta attrezzatura, ma anche il rispetto delle normative vigenti che concernono le condizioni di vita dell’animale nelle casette per galline.La direttiva europea Le galline, nonstante il tra (continua)