Home > Sviluppo sostenibile > CCS Italia e NCE dicono NO all’analfabetismo femminile in Nepal

CCS Italia e NCE dicono NO all’analfabetismo femminile in Nepal

scritto da: CCSItaliaOnlus | segnala un abuso


In occasione della Settimana di Mobilitazione Globale, organizzata dalla Campagna Globale per l’Istruzione, un particolare focus è stato dato all’importantissimo tema dell’analfabetismo femminile.
L’associazione Nepalese che fa parte della Campagna Globale, NCE, ha iniziato un lavoro di analisi e monitoraggio a cui tutti i membri, incluso CCS, hanno preso parte. CCS è infatti membro attivo del Consiglio Direttivo di NCE. Gli sforzi hanno portato alla preparazione di un volume speciale intitolato “La Storia di me stesso”’ che racconta le sfide e le storie personali di bambine e di donne adulte nella loro lotta per assicurarsi una educazione di qualità che possa essere attenta alle esigenze femminili. Il lancio del libro è avvenuto alla presenza del Presidente del Nepal, Sua Eccellenza Dr Rambaran Yadhav.
Grazie all’attività del donare online CCS Italia Onlus è una delle principali associazioni solidarietà italiane nel campo dell’adozione a distanza.
Più di 200 persone rappresentanti il governo del Nepal, il ministero dell’Educazione, le NGO e i rappresentanti dei governi donatori, hanno partecipato all’evento nel corso del quale si è stata fatta pressione per un aumento del budget educativo affinché si possa raggiungere il 20% del budget totale.

 

sostegno a distanza | analfabetismo femminile | Settimana di Mobilitazione Globale |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Agoda.com lancia grandi offerte per gli appassionati di trekking diretti in Nepal


In memoria di Nicolò Di Franco, “Una scuola per Nico”. I tifosi della Samp e CCS Italia insieme per un progetto in Mozambico.


Prosegue il cammino di Enel per la CCS


Presto l'asilo per i 30 bambini di Koh Tuy


Salute e prevenzione nelle scuole nepalesi


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Salute e prevenzione nelle scuole nepalesi

Salute e prevenzione nelle scuole nepalesi
Per gli alunni delle scuole del Distretto di Kavre, in Nepal, il mese di agosto è stato il mese della salute e della prevenzione. CCS Italia Onlus, tra le principali associazioni di solidarietà ad occuparsi di adozione a distanza, sostiene in alcune delle aree più remote del Nepal oltre 3000 bambini, consentendo loro di frequentare la scuola e di essere inseriti in programmi d (continua)

Presto l'asilo per i 30 bambini di Koh Tuy

Presto l'asilo per i 30 bambini di Koh Tuy
Sorgerà proprio nel terreno adiacente alla scuola primaria già sostenuta da CCS Italia Onlus l’asilo del villaggio di Koh Tuy, sull’isola di Koh Rong, destinato ad ospitare 30 bambini in età prescolare. CCS Italia è una delle principali associazioni di solidarietà ad occuparsi di adozione a distanza, con progetti dedicati al miglioramento delle condiz (continua)

Aiutiamo i due fratellini cambogiani malati di ittiosi!Con CCS Italia Onlus

Aiutiamo i due fratellini cambogiani malati di ittiosi!Con CCS Italia Onlus
Phay Vichai e Srey Net sono due fratellini di 9 e 4 anni che vivono in un villaggio di pescatori sull’isola di Koh Rong, a circa 40 chilometri dalla terraferma. Sin dalla nascita hanno entrambi manifestato una malattia genetica chiamata ittiosi, che richiede somministrazione costante di creme per la pelle e medicine per gli occhi.  CCS ha aperto un fondo speciale per finanziare le sp (continua)

Il supporto dei bimbi dei centri comunitari in Zambia, con CCS italia

Il supporto dei bimbi dei centri comunitari in Zambia, con CCS italia
In questo mese quattro bambini disabili, uno con la spina bifida e due con problemi genitali sono stati aiutati a raggiungere l’ospedale di Katate dove hanno subito operazioni chirurgiche, due altri bambini affetti da problemi ai piedi dopo varie operazioni sono stati dimessi e possono ora camminare normalmente. Come consuetudine le attività dei nostri centri comunitari continuano: (continua)

CCS Italia in Mozambico: il benessere dei bimbi, con la formazione alimentare alle mamme

Nell’ambito delle attività volte a migliorare le condizioni di salute dei minori nelle nostre aree di intervento, e in particolare per contrastare la mortalità infantile causata da malnutrizione cronica, abbiamo definito uno specifico intervento indirizzato ai bimbi dai 0 a 5 anni. L’iniziativa é centrata sulla formazione pratica di circa 100 mamme di minori allo (continua)