Home > Sport > “EPIC SKI TOUR”: PARTENZA COL BOTTO

“EPIC SKI TOUR”: PARTENZA COL BOTTO

scritto da: Newspower | segnala un abuso


BOSCACCI DOMA IL CERMIS, KREUZER IN SOLITARIA

 

Prima tappa de “La Sportiva Epic Ski Tour”

Vince l’azzurro Michele Boscacci su Werner Marti e Remi Bonnet

Al femminile Victoria Kreuzer precede Jennifer Fiechter e Corinna Ghirardi

Domani partenza alle ore 9.30 a Passo San Pellegrino

 

 

La famiglia Boscacci copre tre generazioni di scialpinismo, e fu nonno Umberto a portare il piccolo Michele, all’età di cinque anni, ad iniziare a sciare esplorando le cime. Una passione che sa dunque di tradizione quella della famiglia Boscacci, e che ha portato il valtellinese Michele Boscacci ad aggiudicarsi (39:02) la prima prova della seconda edizione de “La Sportiva Epic Tour”, disputatasi oggi nel tardo pomeriggio sull’Alpe Cermis in Val di Fiemme (TN): “Sapevo già che contro i miei avversari di Coppa del Mondo non c’era da sbagliare nulla – afferma Boscacci - è stata una gara di testa, ho scollinato secondo dietro a Werner Marti, ma arrivare a prendere le discese in pista in prima posizione non è mai facile perché tutti ti puntano. Non conoscevo la discesa ma ho rischiato qualcosina, e il cambio pelli finale mi ha assistito perché non ho commesso nessun errore e sono riuscito a vincere”. Già, emozionante il cambio pelli conclusivo posto a soli 100 metri dall’arrivo, un’idea, quella del responsabile di tappa Massimo “Macha” Dondio, che ha premiato lo spettacolo. Le “pelli di foca” oggi non hanno nulla a che vedere con le foche, e di queste è rimasto solo il nome, e sono quelle strisce apposite che si mettono sotto gli sci per poter procedere in salita senza scivolare. Il “cambio pelli” ha visto dunque Boscacci sopraffare Werner Marti (39:16), secondo classificato, e Remi Bonnet (39:22), terzo. Un finale al cardiopalma, visto che i due erano riusciti a scappare e sembravano destinati a sorti ancora migliori. Poco male, ci sarà tempo di rifarsi domani al Passo di San Pellegrino e domenica al Passo Pordoi, per l’ultima tappa stile “gundersen”. Il terzo classificato Bonnet è rimasto entusiasta dell’organizzazione: “Gara perfetta e bellissima pista, il livello è come in Coppa del Mondo, ci sono tutti i migliori e l’organizzazione funziona meglio di quella di una sfida mondiale, sono felicissimo di essere qui. Siamo partiti in cinque molto forte ma negli ultimi minuti Werner e io abbiamo preso la testa, con Boscacci bravo ad infilarsi nel finale”. Marti lamenta invece il fatto di aver perso una lente poco prima della discesa finale, determinante, a suo dire, per la vittoria.

La prima tappa è la più semplice fra i tre percorsi, con start presso la cabinovia di fondovalle dell’Alpe Cermis, salendo dopo la partenza lungo una stradina forestale fino al raggiungimento della località Doss dei Laresi, proseguendo sulla via del bosco, affrontando tornanti per altri 350 metri di dislivello dal Doss dei Laresi fino al cambio pelli. Discesa illuminata dalle piste del Cermis, completando 9.5 km e 750 metri di dislivello. Meno avvincente la sfida femminile, con Victoria Kreuzer a giungere in solitaria (48:40) su Jennifer Fiechter (50:18) e Corinna Girardi (51:08). Soddisfatta la vincitrice, che è anche la fidanzata del bravo Martin Anthamatten, quinto assoluto: “Le gare non sono mai facili da vincere, sono andata oltre il mio limite tentando di andare sempre al massimo delle mie possibilità. Ho provato a spingere forte dall’inizio, mi sono staccata subito, seguendo gli uomini e arrivando facile”. Soddisfatto anche l’argento olimpico Peter Schlickenrieder, 66°: “Gara corta ma bellissima. La neve è stupenda al momento e mi sono divertito. Voglio vedere tutto dell’Epic Ski Tour, è una grande manifestazione e promuoverla anche in Germania è il mio obiettivo”. In chiusura l’opinione dell’artefice dell’evento, Kurt Anrather: “Grande successo per questa prima tappa, abbiamo tanti personaggi ed i più forti atleti di Germania, Svizzera, Austria e Italia. Ha vinto il più forte degli italiani attualmente, siamo fieri di ciò che stiamo facendo, cerchiamo di far praticare questo bellissimo sport in maniera leggermente differente. Ci aspetta una bella festa, domani siamo al Passo San Pellegrino ed abbiamo anticipato la partenza (ore 9.30) per la sicurezza dei nostri concorrenti, e poi gran finale al Pordoi”.

Info: www.epicskitour.com

 

Download immagini TV:

www.broadcaster.it

 

Classifica 1.a tappa - Alpe Cermis

Maschile

1 Boscacci Michele Cs Esercito - La Sportiva 00:39:02; 2 Marti Werner Grindelwald 00:39:16; 3 Bonnet Rémi Rémi Bonnet 00:39:22; 4 Gotsch Phillip 00:39:57; 5 Anthamatten Martin Ski Trab 00:40:01; 6 Sevennec Alexis Morzine-Avoriaz 00:40:45; 7 Stofner Martin La Sportiva 00:40:49; 8 Palzer Anton 00:41:05; 9 Reichegger Manfred C.S.Esercito 00:41:06; 10 Nicolini Federico Brenta Team 00:41:28

 

Femminile

1 Kreuzer Victoria Skitrab 00:48:40; 2 Fiechter Jennifer Adidas Terrex 00:50:18; 3 Ghirardi Corinna Adamello Skiteam 00:51:08; 4 Krenslehner-Schmid Verena Maloja/Hagan Mountain-Rider.Co 00:54:30; 5 Steger Elisabeth 00:55:34; 6 Kober Theresa La Sportiva Mountain Attack 00:55:37; 7 Steinberger Verena La Sportiva Mountain Attack 00:58:22; 8 Dediego Fatima La Sportiva Spain 00:58:28; 9 Knutti Marlen Team Senggihang 00:58:51; 10 Varraine Elodie Les Galocheurs 00:59:29


Fonte notizia: http://www.newspower.it/comunicati/LaSportiva_EpicSkiTour/comunicati/LaSportiva_EpicSkiTour_comu.htm


epic ski tour | scialpinismo | fiemme e fassa | trentino | newspower |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

NUOVI ORIZZONTI CON CAPOL E ANRATHER, ECCO “LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR” 2017 4ALL


LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR “4ALL” SI PRESENTA A TRENTO


“LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR”: UN EVENTO PER TUTTI GLI AMANTI DELLO SCI ALPINISMO


SIMON ANTHAMATTEN ALL’“EPIC SKI TOUR”


30 GIORNI A “LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR”


100 GIORNI A “LA SPORTIVA EPIC SKI TOUR”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

IL GHIACCIO ARDENTE DI HUTTER E FANTON. SARA DI… MARMO, PAOLO CONQUISTA LIVIGNO

IL GHIACCIO ARDENTE DI HUTTER E FANTON. SARA DI… MARMO, PAOLO CONQUISTA LIVIGNO
Oggi a Livigno Coppa Italia Gamma con partenze gelate e arrivi col sole 10 e 15 km skating con una scatenata Sara Hutter (FFOO) Fanton sbaglia sci e parte… di corsa, vittoria meritata Gara combattuta, scenari da favola e domani c’è la Sgambeda Si chiama sci nordico quello degli sci stretti, quello che nel nord Europa praticano tutti, grandi e piccoli, dove le temperature spesso fanno le bizze.Oggi a Livigno temperature “nordiche” da circolo polare artico di buon mattino (-15°), poi quando il sole ha fatto capolino dal Mottolino tutti hanno potuto apprezzare le bellezze circostanti, una neve splendida e piste ideali con una temperatura p (continua)

LA VALLE DEL BIATHLON RITORNA IN PISTA: DUE ATTESI WEEKEND DI IBU JUNIOR CUP

LA VALLE DEL BIATHLON RITORNA IN PISTA: DUE ATTESI WEEKEND DI IBU JUNIOR CUP
L’ASV Martello scalda i motori per i due grandi appuntamenti Venerdì 10 e domenica 12 le prime sfide con Individual e staffette Gli azzurri sono già a Martello per preparare le gare Germania, Russia, Slovenia, Austria, Polonia, Svizzera e Italia le nazioni favorite Ci siamo. Dicembre è arrivato e questo vuol dire che siamo entrati nel mese tutto dedicato al biathlon in Val Martello. La ASV Martello, col comitato guidato da Georg Altstaetter, ha in programma due grandi appuntamenti con la IBU Junior Cup fra il 10 e il 18 dicembre presso il Biathlon Zentrum in località Grogg, nella vallata altoatesina. Ma andiamo con ordine, le piste sono completamente agibili (continua)

IL TEAM FUTURA ALTA QUOTA TRENTINO FISSA GLI APPUNTAMENTI PER LA NUOVA STAGIONE

IL TEAM FUTURA ALTA QUOTA TRENTINO FISSA GLI APPUNTAMENTI PER LA NUOVA STAGIONE
Il Team festeggia i primi 40 anni di storia tra sci e skiroll Il presidente Buttaboni presenta il nuovo calendario di stagione “Alta Quota” e “Trentino” i main sponsor, novità 2022 è la partnership con la Dobbiaco-Cortina Primo appuntamento con la Sgambeda di Livigno il 4 dicembre E la storia continua… il Team Futura Alta Quota Trentino festeggia in famiglia i primi 40 anni di esperienza nel mondo delle granfondo, e non vede l’ora di scendere in pista per questa nuova stagione.Il presidente Andrea Buttaboni vanta nel suo team non solo amatori e master, ma svela anche le punte di diamante come i fratelli Stefano e Riccardo Mich, Emanuele Bosin, Manuel Amhof e lo svedese Rick (continua)

SONO METÁ DI MILLE IN GARA A LIVIGNO. GRANFONDO AL VIA CON LA SGAMBEDA

SONO METÁ DI MILLE IN GARA A LIVIGNO. GRANFONDO AL VIA CON LA SGAMBEDA
Sabato la 31.a edizione a numero chiuso e sold out La Sgambeda è la prima gara di lunghe distanze della stagione Al via anche i Pro Teams italiani, ci sarà da divertirsi Campioni di ieri, fondisti oggi: Marianna Longa e Nikolaj Pankratov I granfondisti scalpitano, ancora di più gli amanti dello skating, perché sabato 4 dicembre a Livigno apre ufficialmente la stagione delle granfondo con la 31.a edizione della Sgambeda. È un “classico” a Livigno perché nel Piccolo Tibet la neve si presenta sempre con grande anticipo. Una Livigno tutta imbiancata e bardata a festa in vista delle festività natalizie e occasione ghiotta per le prime (continua)

DEFRANCESCO E SALVADORI GIOCANO IL JOLLY. A LIVIGNO OCCHIO ANCHE A SILVESTRI E CUSINI

DEFRANCESCO E SALVADORI GIOCANO IL JOLLY. A LIVIGNO OCCHIO ANCHE A SILVESTRI E CUSINI
Coppa Italia venerdì 3 dicembre con 10 e 15 km in tecnica libera Gare concomitanti con Coppa Europa e del Mondo, molti atleti sgomitano Tra i tanti al via anche i due “gioielli” di Livigno che si esibiscono in casa Da non sottovalutare Maj, DeZolt, Cassol, Bertolina, Fanton, Rastelli e Nöckler Appena smaltite le fatiche del weekend scorso a Santa Caterina Valfurva, gli atleti della Coppa Italia di fondo si apprestano ad affrontare un nuovo appuntamento venerdì 3 dicembre a Livigno.Una gara attesa, perché gran parte dei fondisti di Coppa Italia si sono preparati prima dell’avvio di stagione proprio sulle piste del Piccolo Tibet.Venerdì le sfide si concentreranno su una 10 km femminile e (continua)