Home > Lavoro e Formazione > La protezione dell'udito dei lavoratori

La protezione dell'udito dei lavoratori

scritto da: Egolem | segnala un abuso


 L’eccessivo rumore è un problema che si presenta in molte situazioni di lavoro, per questo motivo ci sono molti tipi di protezioni ed è molto importante scegliere il tipo più adatto in base alla situazione lavorativa dei propri dipendenti.

 
Quali possono essere i danni di un esposizione continua? Possono essercene sia a livello fisico che psicologico:
 
A livello fisico il rumore eccessivo “provoca un aumento della pressione arteriosa, della frequenza cardiaca e dell’attività di tiroide”. Ma anche “una riduzione della libido e della fertilità”, l’aumento della frequenza respiratoria e dell’insorgenza di ulcere peptiche e duodenali.
 
A livello psicologico può causare “depressione, ansia, aumento dell’aggressività, disturbi del sonno, senso di fastidio, stress e diminuzione delle capacità cognitive”. Oltre a eccitabilità, mal di testa, fatica mentale.
 
La normativa vigente si occupa di fornire delle linee guida per determinare quale tipo di protezione auricolare è più idoneo a proteggere l’udito a seconda della particolare situazione di lavoro.
 
Il datore di lavoro deve fare una valutazione dei rischi per la sicurezza e la salute durante il lavoro che esistono all’interno della propria azienda, individuare le misure di prevenzione  e di protezione più idonee e presentare un programma di attuazione di tali misure. A seconda dei risultati che emergono dalla valutazione svolta dal datore di lavoro, egli dovrà fornire dei protettori auricolari che rispondano ai requisiti di sicurezza CE definiti dalla norma EN 352.
 
La valutazione del lavoro all’interno di un’azienda viene effettuato in base al Decreto Legislativo 15/8/91 n. 277, il quale indica che l’esposizione quotidiana di un lavoratore durante le 8 ore lavorative non deve superare gli 85dB(A).
 
Se il livello di rumore giornaliero supera i 85dB(A) il datore di lavoro deve mettere a disposizione dei lavoratori i Dispositivi di Protezione Individuale e un adeguato addestramento.
Quando il livello di rumore giornaliero supera i 90dB(A) i lavoratori hanno l’obbligo di indossare i Dispositivi di Protezione Individuale.
 
La Misa srl di Rovato (Brescia) è specializzata nella fornitura di servizi di collaudo, ispezione e manutenzione dei sistemi anticaduta, dispositivi di ancoraggio, imbracature e linee vita in tutta Italia.

sicurezza lavoratori |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La piegatura della lamiera

La piegatura della lamiera
La piegatura della lamiera è un processo di lavorazione molto diffuso che nasconde delle difficoltà legate alla natura stessa del materiale impiegato. La piegatura della lamiera modifica in maniera permanente la struttura della lamiera, tuttavia non la rompe; a questo scopo, è indispensabile considerare il limite oltre il quale la lamiera non si deforma plasticamente, bensì si rompe.L’operazione di piegatura viene effettuata attraverso un punzone e una matrice che presenta, in negativo, la stessa forma del punzone.La piegatura delle lamiere è un (continua)

Punzonatrici

Punzonatrici
La punzonatura è una tecnica utilizzata nella lavorazione della lamiera che permette di imprimere un segno, o una forma, su una superficie mediante la pressione o la percussione di uno strumento detto punzone (dal latino “punctio”, pungere). Il primo esempio importante di punzonatura applicata all’arte pittorica si ha nell’affresco della Maestà di Simone Martini nel palazzo Pubblico di Siena (1315 circa). Questa tecnica veniva anticamente utilizzata nella lavorazione e decorazione di metalli e nella produzione di monete, poi anche per la dentellatura dei francobolli.Oggi viene utilizzata frequentemente in meccanica per lavorare le lam (continua)

Presse piagatrici per lamiera

Presse piagatrici per lamiera
La piegatura è un processo destinato a semplificare la deformazione di un pezzo in lamiera. Le presse piegatrici sono macchine utensili utilizzate per la piegatura a freddo di lamiere di vario spessore.Nell’industria meccanica, la piegatrice è una macchina per piegare lamiere e profilati metallici secondo superfici cilindriche (ma in tal caso è denominata calandra) o più spesso secondo diedri con spigolo arrotondato: per lamiere di piccolo spessore vengono impiegate quelle costituite da (continua)

Epilazione laser definitiva per uomo e donna

Sempre maggiore è negli ultimi anni l’importanza assunta dall’epilazione laser in strati sempre più ampi della popolazione, in parte per la grande pubblicità delle riviste e dei giornali, ma soprattutto in seguito alla grande diffusione delle tecnologie (Laser e Luce Pulsata ) che sono ormai presenti in molti centri estetici.Anche l’abbassamento dei prezzi di questi trattamenti al consumatore fina (continua)

Macchine a controllo numerico

Macchine a controllo numerico
Il controllo numerico computerizzato (CNC) indica una tecnologia di misurazione e controllo applicata alle macchine utensili, le quali prendono il nome di macchine a controllo numerico. L'acronimo CNC significa che un dispositivo elettronico interno si occupa di comandare i movimenti e le funzioni della macchina durante la lavorazione, seguendo un ben definito programma di lavoro.Le macchine a controllo numerico vengono impiegate principalmente per realizzare oggetti di qualsiasi forma e tipo, dagli articoli di design a componenti meccanici di alta precisione. Pertanto, dalla lav (continua)