Home > Economia e Finanza > Banca Valsabbina: il 2014 si chiude con un utile superiore ai 14 milioni

Banca Valsabbina: il 2014 si chiude con un utile superiore ai 14 milioni

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Un utile superiore ai 14 milioni di euro: si chiude con un incremento esponenziale il 2014 di Banca Valsabbina, un risultato molto soddisfacente anche a fronte delle difficoltà riscontrate nel tessuto economico.

Banca Valsabbina

Cresce l'utile di Banca Valsabbina

Continua la crescita di Banca Valsabbina: l'esercizio 2014 si chiude con un risultato netto quasi raddoppiato su base annua. Approvato dal Consiglio di Amministrazione, il bilancio evidenzia un miglioramento della redditività dell'82,3% rispetto al 2013. L'utile del 2014 si attesta infatti a 14 milioni 6.894 euro, un balzo in avanti considerevole se paragonato ai 7 milioni 685.141 euro del 2013. Per questo motivo, il Cda è deciso a portare il dividendo per azione dai 0,12 euro ai 0,20 euro. In crescita anche gli altri risultati: la raccolta diretta ha raggiunto i 3,255 miliardi di euro (+2,5% su base annua); quella indiretta 1,279 miliardi (+10,1%); quella complessiva 4,534 miliardi (+4,3%). Sostanzialmente invariati gli impieghi, pari a 2,960 miliardi di euro, una cifra molto simile a quella registrata al 31 dicembre 2013. Si rivela positivo anche l'andamento della componente a medio termine di Banca Valsabbina, con nuove erogazioni per circa 335 milioni di euro. Infine, in aumento il patrimonio netto, che si attesta a 392 milioni di euro (+2,6%). L'istituto di credito, che conta 61 sportelli distribuiti sui territori di 4 province, sottolinea che i coefficienti patrimoniali "si confermano largamente superiori rispetto a quelli richiesti dalla vigilanza".

Storia e attività di Banca Valsabbina

Società Cooperativa per Azioni, Banca Valsabbina nasce nel 1898, diventando nei suoi 120 anni di storia la principale banca di Brescia. Interlocutore principale per le famiglie, gli artigiani, le piccole attività economiche e le PMI, ha svolto un ruolo fondamentale per la crescita e lo sviluppo economico dei territori in cui opera. Fanno parte del network territoriale 70 filiali, 50 in provincia di Brescia e le altre 20 tra Verona, Vicenza, Trento, Monza e Brianza, Modena, Bergamo, Padova e Milano. Banca Valsabbina può contare sul lavoro di oltre 550 dipendenti, su circa 8 miliardi di masse gestite e su un solido patrimonio di oltre 382 milioni di euro. Dati che le permettono di guardare con fiducia al futuro: la sfida è quella di garantire servizi sempre più specialistici a imprese e famiglie del territorio, continuando allo stesso tempo a sostenere l'economia locale.


Fonte notizia: http://www.larena.it/home/economia/banca-valsabbina-cresce-l-utile-supera-i-14-milioni-1.3186934?refresh_ce


Banca Valsabbina |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Banca Valsabbina destina 50 milioni di euro alle imprese innovative


Brescia, 2014 positivo per Banca Valsabbina: l’articolo di Vallesabbianews


Banca Valsabbina apre nuove filiali a Monza, Seregno e Bergamo


Servizio innovativo per Banca Valsabbina: per pagare basta un click


Primo semestre 2018 positivo per Banca Valsabbina: chiusura con otto milioni di utile


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Martin Gruschka, manager nel settore del Private Equity

Martin Gruschka ha contribuito a fondare Springwater Capital LLC nel 2002, società oggi nota per i successi in diverse operazioni di acquisizione Dopo un percorso nella società di investimenti Veronis Suhler Stevenson, Martin Gruschka è stato tra i protagonisti della fondazione di Springwater Capital LLC.La formazione all'estero e i primi incarichi professionali di Martin GruschkaMartin Gruschka è stato Presidente, Chairman di Board e Amministratore Delegato di oltre 40 realtà tra Europa e Stati Uniti, delle quali diverse soc (continua)

Paolo Campiglio interviene all’appuntamento di EY

Gli organizzatori del meeting hanno parlato della beneficenza di Paolo Campiglio verso la Croce Rossa Italiana nel momento di maggior gravità della crisi sanitaria Paolo Campiglio interviene nuovamente ad un meeting di EY per discutere del post Covid-19. L'invito è a pensare fuori dagli schemi e, insieme agli esponenti di tutte le realtà coinvolte, analizzare implicazioni e conseguenze della crisi, che peserà maggiormente su questa generazionePaolo Campiglio interviene all'appuntamento EY Digital TalkDopo l'incontro di Ernst & Young a tema innovazio (continua)

Andrea Mascetti: l’analisi sugli obblighi dichiarativi in sede di gara

L’approfondimento legale dello Studio di Andrea Mascetti sulla questione relativa agli obblighi dichiarativi nelle procedure di affidamento dei contratti pubblici Tra i contributi proposti dallo Studio Legale guidato da Andrea Mascetti, un approfondimento dedicato al tema degli obblighi dichiarativi in sede di gara, questione che la Sezione V del Consiglio di Stato ha recentemente rimesso all'Adunanza Plenaria.Andrea Mascetti: lo Studio Legale esamina gli obblighi dichiarativi nei contratti pubbliciCon una dettagliata analisi fornita dall'Avvocato Ales (continua)

La Milanesiana dedica la ventunesima edizione al tema “I colori” e fa tappa presso l’Almo Collegio Borromeo

L’Almo Collegio Borromeo ospiterà quest’anno cinque serate del festival La Milanesiana: si inizia domenica 4 luglio "Devo ringraziare il Rettore Alberto Lolli per la sua straordinaria disponibilità e creatività e apertura nei confronti di questo Festival": sono le parole di Elisabetta Sgarbi, ideatrice del festival La Milanesiana che quest'anno verrà ospitato per 5 serate, dal 4 al 24 luglio, nel cortile dell'Almo Collegio Borromeo.La Milanesiana ospitata dall'Almo Collegio BorromeoUn festival che spazia tra ar (continua)

Serenissima Ristorazione, a Vercelli il nuovo sito testato contro il Covid-19

Leader del settore in Italia, Serenissima Ristorazione ha deciso di aprire un nuovo polo nel comune piemontese.Carlo Garbin, Serenissima Ristorazione: "Il mercato richiederà standard di sanificazione elevatissimi"Mense scolastiche e aziendali hanno subito un duro colpo a causa dell'emergenza sanitaria, ma la crisi non sparirà nel prossimo futuro: secondo le ultime stime, il settore potre (continua)