Home > Sport > È TEMPO DI MARCIALONGA… RUNNING. CAMBIO DELLA GUARDIA PER LA SOREGHINA

È TEMPO DI MARCIALONGA… RUNNING. CAMBIO DELLA GUARDIA PER LA SOREGHINA

scritto da: Newspower | segnala un abuso


Il 4 settembre la Marcialonga Running festeggia il 9° compleanno

25,5 km di grande sport nelle valli di Fiemme e Fassa (TN)

Ultimi giorni per approfittare della quota d’iscrizione ridotta, in aumento dal 1° agosto

Il 4 agosto verrà eletta la Soreghina 2012, al debutto con la Running del prossimo settembre

 

Archiviati (per ora) sci stretti e bicicletta, la Marcialonga di Fiemme e Fassa, in Trentino, è di nuovo in corsa il prossimo 4 settembre. È la data prescelta per la Marcialonga Running, gara podistica giunta ormai alla sua 9.a edizione e che chiuderà in bellezza l’annata sportiva inaugurata, lo scorso gennaio, dalla celeberrima granfondo invernale e proseguita a maggio con la Marcialonga Cycling Craft.

A fare notizia ci pensano le iscrizioni della gara, un vero e proprio cocktail internazionale con all’attivo già nove diverse nazioni. Oltre agli italiani, per correre nell’impareggiabile cornice delle Dolomiti si sono prenotati atleti da Repubblica Ceca, Finlandia, Germania, Lettonia, Norvegia, Russia, Slovenia e Svezia, per un panorama internazionale vario dove milita al gran completo anche la Scandinavia, affezionata alla mitica maratona invernale e ormai di casa in tutto il pacchetto di eventi targati Marcialonga.

Per restare in tema di iscrizioni, questi sono gli ultimi giorni per poter approfittare della quota ridotta, infatti fino al 31 luglio la tariffa sarà di 23 Euro, mentre dal 1° agosto la fascia di prezzo passerà a 28 Euro. È possibile effettuare il pagamento online, ma anche con bollettino postale o bonifico bancario.

Anche quest’anno gli organizzatori hanno posto particolare attenzione al pacco gara, per tutti i partecipanti ci sarà uno speciale gadget tecnico, i pantaloni corti aderenti con il logo della Marcialonga Running, disponibili in diverse taglie (sarà possibile scegliere la misura sabato 3 settembre, al ritiro del pettorale). Il pacco gara comprenderà anche l’utile sacca portascarpe di Itas Assicurazioni, la pasta fiemmese Felicetti, gli integratori Enervit, il lucidalabbra Blistex e i prodotti per l'igiene orale Plakkontrol, perfettamente a tema visto che la Marcialonga Running è anche valida come Campionato del mondo Medici e Odontoiatri.

Il rodato percorso della Marcialonga Running è un richiamo impareggiabile per tutti gli appassionati, con i suoi 25,5 km che da Moena portano a Cavalese, inframmezzati anche da due traguardi intermedi, ovvero lo “Sprint Enervit” a Lago di Tesero e il “Salomon” a Masi di Cavalese, traguardo specifico della mezza maratona.

Come per la Marcialonga degli sci stretti, regina del panorama granfondistico invernale, anche la Running di fine estate ha i propri Senatori, ovvero un gruppo di atleti particolarmente affezionati e irriducibili che hanno corso tutte le precedenti edizioni, e la “Running” ne conta 57.

A livello numerico un altro dato significativo sono le date di nascita dei partecipanti, tra i quali ad esempio c’è già un gruppo di runners sotto i vent’anni d’età, segno che l’appuntamento piace proprio ad ogni genere di sportivo. Un posto speciale verrà riservato anche a bambini e ragazzi tra i sei e i dodici anni, ai quali è dedicata la Mini Running che si tiene come tradizione in zona arrivo, a Cavalese.

In attesa del 4 settembre, giornata in cui alle 9,30 è previsto lo start della 9.a Marcialonga Running da Moena, la “casata” Marcialonga si prepara a lanciare un altro appuntamento… agonistico. In questo caso in competizione non ci saranno le abilità sportive, ma la bellezza e la simpatia delle ragazze in lizza per il titolo di “Soreghina 2012”. Il 4 agosto verrà infatti eletta la nuova ambasciatrice degli eventi Marcialonga, che con la sua solarità farà da madrina alle tre manifestazioni sportive delle valli di Fiemme e Fassa.

Le candidate per succedere ad Elisa Varesco, la Soreghina “uscente”, debbono essere ragazze residenti in una delle due valli trentine, d’età compresa tra i 19 e i 28 anni e accomunate da una grande passione per lo sport e per le tradizioni della loro terra d’origine. Attualmente sono cinque, ma le adesioni sono ancora aperte e dunque tra qualche giorno si deciderà chi, tra Valeria Dell’Agnol, Astrid Vanzo, Daniela Delvai, Elisa Zanon e Michela Polesana, diventerà il nuovo volto femminile della Marcialonga, incarnando lo spirito e l’animo della figura della Soreghina, la “figlia del sole” di cui parlano le leggende della Comunità di Fiemme e Fassa. La nuova Soreghina inaugurerà il proprio “mandato” proprio con la Marcialonga Running del prossimo settembre e sarà presente agli appuntamenti successivi in calendario, restando “in carica” fino all’anno prossimo.

Con la Marcialonga Running, inoltre, verranno chiusi i “giochi” della Combinata Punto3 Craft, la speciale classifica che somma i punteggi delle tre gare Marcialonga e che, attualmente, legge ai vertici i nomi di Petr Lukosz e, al femminile, di Arianna Mazzel.

Info: www.marcialonga.it

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MARCIALONGA PRESENTA LA 44ᵃ EDIZIONE


SOLE SULLA MARCIALONGA DI FIEMME E FASSA (TN), APRONO LE ISCRIZIONI PER DIVENTARE SOREGHINA


MARCIALONGA CERCA UNA NUOVA MUSA, ISCRIZIONI APERTE PER DIVENTARE SOREGHINA


ELEONORA DELLANTONIO SOREGHINA POLIGLOTTA


TUTTO PRONTO PER LA MARCIALONGA DI FIEMME E FASSA, PRESENTATA OGGI LA 42.a EDIZIONE DELLA GRANFONDO


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

I LOMBARDI HANNO L’ORO IN BOCCA. IN COPPA VINCONO NÖCKLER E DEFRANCESCO

I LOMBARDI HANNO L’ORO IN BOCCA. IN COPPA VINCONO NÖCKLER E DEFRANCESCO
Ultima giornata di gare a Schilpario con pursuit di Coppa Italia e staffetta mista ai Campionati Italiani U14 Nöckler e Defrancesco conquistano la vittoria tra i grandi, alle Alpi Centrali il tricolore dei giovani Fanton e Coradazzi dietro a Didì, Bellini e Corradini a seguire Ilenia, a Veneto e Trentino il podio tricolore Grande soddisfazione per Michel Rainer, Omar Galli e Andrea Giudici: “Bilancio più che positivo” “Buongiornoooo Schilparioooo!” L’enfasi era quella di Good morning Vietnam. Lo storico speaker di Schilpario Maurizio Capitanio ha “acceso” così stamattina lo stadio del fondo.E se è vero che ‘l’unione fa la forza’, a Schilpario se n’è avuta l’ennesima dimostrazione. In occasione della pursuit di Coppa Italia senior e U23, ad imporsi sono stati Dietmar Nöckler e Ilenia Defrancesco, mentre per quel (continua)

SCHILPARIO TRICOLORE PER GIACOMELLI ED EPIS. IN “COPPA” VINCONO FANTON E DEFRANCESCO

SCHILPARIO TRICOLORE PER GIACOMELLI ED EPIS. IN “COPPA” VINCONO FANTON E DEFRANCESCO
Seconda giornata di sci nordico in Val di Scalve con Individuale Coppa Italia senior e Campionati Italiani U14 Paolo Fanton e Ilenia Defrancesco dominano la Coppa Italia e incamerano vantaggio per la pursuit Tricolore U14 a Stella Giacomelli, secondo successo consecutivo, e a Stefano Epis entrambi Alpi Centrali Lara Magoni: “Uno spettacolo vedere così tanti giovani in previsione di Milano-Cortina 2026” Si è svolta oggi la seconda giornata di sci di fondo in Val di Scalve con i ‘big’ della Coppa Italia senior e U23 ad animare la scena, precedendo i giovanissimi atleti impegnati nei Campionati Italiani U14 a Schilpario. È stata una mattinata trascorsa sotto una leggera nevicata che ha preso il via alle 9 con la 15 km individuale uomini, seguita a ruota dalla 10 km donne, dove a vincere sono stati (continua)

UNDER14 MISSILI IN VAL DI SCALVE: GIACOMELLI E LEONE CAMPIONI

UNDER14 MISSILI IN VAL DI SCALVE: GIACOMELLI E LEONE CAMPIONI
Campionati Italiani U14 in Val di Scalve aperti con il Cross Country Cross Sventolano i primi tricolori a Schilpario per Stella Giacomelli e Gabriele Louis Leone Domani Individuale di Coppa Italia Senior e U23 alle 9, a seguire i Campionati Italiani U14 Abbinata vincente tra Sci Club Schilpario e Sci Club Oltre CPA C’era il sole ad accompagnare la prima giornata del weekend tricolore di Schilpario, con il venerdì interamente dedicato ai giovani U14 che si sono contesi i Campionati Italiani di sci di fondo nella disciplina Cross Country Cross. I titoli nazionali sono andati a Stella Giacomelli, figlia d’arte di Guido Giacomelli, grande protagonista dello skialp nei primi anni 2000, e Gabriele Louis Leone, ent (continua)

IL MARMOTTA TROPHY SI TINGE D’AZZURRO. EYDALLIN VINCE, BONNET ROVINA LA FESTA TRICOLORE

IL MARMOTTA TROPHY SI TINGE D’AZZURRO. EYDALLIN VINCE, BONNET ROVINA LA FESTA TRICOLORE
Grande spettacolo in Val Martello per la giornata conclusiva di Coppa del Mondo di skialp Gara ‘Individual’ vinta dall’azzurro Matteo Eydallin e dalla svedese Tove Alexandersson Lo svizzero Bonnet rovina la festa italiana giungendo secondo davanti ad Antonioli, Magnini e Boscacci Vittorie italiane anche per Giulia Murada (U23), Andrea Prandi (U23) e Samantha Bertolina (U20) Il cielo è azzurro sopra la Val Martello… in tutto e per tutto. Gran giornata di scialpinismo in Alto Adige al Trofeo Marmotta, quarta tappa di Coppa del Mondo, con un sole splendente, spuntato proprio nel momento dell’arrivo della prima atleta al traguardo, quasi a voler ‘benedire’ la manifestazione, a riscaldare il percorso nella valle delle fragole, con i più grandi protagonisti della disciplin (continua)

LA ‘SPRINT’ APRE IL MARMOTTA TROPHY. VITTORIA A LIETHA E ALEXANDERSSON, CANCLINI 2°

LA ‘SPRINT’ APRE IL MARMOTTA TROPHY. VITTORIA A LIETHA E ALEXANDERSSON, CANCLINI 2°
Sole e paesaggio da sogno al Marmotta Trophy in Val Martello per la Coppa del Mondo di skialp Gara ‘Sprint’ vinta e dominata da Arno Lietha (Sui) e Tove Alexandersson (Swe) tra i Senior Nicolò Canclini ottimo secondo davanti a Cardona Coll, mentre Fatton e Harrop completano il podio donne Domani alle 9 ‘Individual’ con grande spettacolo e percorsi mozzafiato tra le cime dell’Ortles-Cevedale Un bellissimo sole e un paesaggio da sogno in Val Martello, dove oggi si è svolta la prima giornata di gare del Marmotta Trophy, quarta tappa di Coppa del Mondo di scialpinismo. Al Centro Biathlon ‘Grogg’, nella ‘Sprint’ inaugurale, si sono sfidati i più forti protagonisti della disciplina, con lo svizzero Arno Lietha e la svedese Tove Alexandersson a dettare legge sulle nevi altoatesine. È stata (continua)