Home > Economia e Finanza > Inflazione USA in crescita, i Treasury volano ai massimi di 4 anni

Inflazione USA in crescita, i Treasury volano ai massimi di 4 anni

scritto da: Elleny | segnala un abuso

Inflazione USA in crescita, i Treasury volano ai massimi di 4 anni


Il rendimento dei Treasury si avvicina al massimo da circa 4 anni, con inevitabili implicazioni sul quadro generale relativo alla inflazione USA. Dopo la cavalcata della settimana scorsa, anche quella appena cominciata è all'insegna del rialzo. La forte crescita del rendimento dimostra come tra gli investitori stia crescendo l'idea che ben presto la dinamica dei prezzi americani possa impennarsi. Un balzo dell'inflazione porterebbe con sé anche un incremento delle possibilità che la FED acceleri il cronoprogramma del rialzo dei tassi di interese.

Bond e inflazione

Alla base di questa view c'è soprattutto la crescita di alcune commodities. Se prendiamo uno qualunque dei migliori broker regolamentati Consob, possiamo vedere come ci sia stata una forte corsa dei prezzi del petrolio e dei metalli. Il motivo è stato l'accrescimento delle tensioni geopolitiche e commerciali a livello internazionali. La guerra dei dazi e anche la tesnioen che c'è sul fronte siriano, infatti hanno imrpesso un forte movimento rialzista al mercato di alcune materie prime. Dal momento che l'inflazione finisce per erodere il valore di bond sovrani in circolazione, è chiaro che gli investitori preferiscono alleggerire le loro posizioni.

Secondo gli ultimi dati sui future sui Fed Funds, c'è una possibilità del 46% (dal punto di vista degli investitori) che entro la fine del 2018 i ritocchi al costo del denaro da parte della Federal Reserve possano essere tre o più; l'istituto centrale americano ne ha previste tre nella sua riunione di marzo, ma il mercato non esclude quindi la possibilità che ce ne possa essere una aggiuntiva. Anche per questo motivo molti trader hanno cominciato a comprare il dollaro, ed altri che sfruttano strategie trend following (breakout swing trading) si sono messi in scia facendo altrettanto. Il decennale Usa vede i rendimenti salire al 2,97%.

Il sell-off sull'obbligazionario statunitense è stato accompagnato dalla crescita del dollaro Usa, con l'Index arrivato ai massimi da inizio marzo. Il dollar index, che misura la forza del biglietto verde contro un paniere di sei delle principali valute mondiali, è infatti salito a 90,46, ovvero al livello più alto da inizio marzo. Una bella spinta è arrivata pure dal fronte geopolitico, visto che la Corea del Nord ha reso noto che interromperà i test missilistici e nucleari prima dell'atteso del vertice con il presidente degli Stati Uniti. Questo ha finito per tranquillizzare i mercati e riportare i trader dagli investimenti sui beni rifugio verso quelli a maggiore rischio.

inflazione | broker regolamentati | strategia trend following |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Inflazione in arrivo, ecco cosa dovrebbe preocucpare gli investitori


Investitori e inflazione, occhi puntati sul dato dei prezzi al consumo negli USA


Massimo Malvestio: il quadro sull’inflazione nell’intervista a “Venezie Post”


Presentato da Qintesi al Sap Now 2019 un innovativo progetto realizzato per il Gruppo Zambon


Federal Reserve sotto pressione malgrado continui a dire che l'inflazione è solo temporanea


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Economia Argentina, cambia il ministro in una situazione difficile

Piove sul bagnato per l'economia argentina, che ha dovuto sostituire il Ministro Guzman, dimessosi a sorpresa durante il weekend. Era considerato da molti come l'artefice del salvataggio del Paese dall'insolvenza, e per questo il suo addio crea molte preoccupazioni.L'ultima scossa per l'economia argentinaGuzman aveva lavorato duramente al negoziato di rifinanziamento di un debito con il Fondo mone (continua)

Criptovalute, crescono sempre di più gli imbrogli su internet

I malintenzionati possono sfruttare il fatto che la maggior parte delle persone ancora non ha grande familiarità con il funzionamento delle cripto Il mondo delle criptovalute continua ad essere un terreno minato per gli investitori sprovveduti. Lo dimostra un allarmante dato di fatto: nel corso del 2021 ci sono stati episodi truffaldini sulle crypto per un miliardo di dollari.La cifra è ancora più allarmante, se si pensa che nel 2018 era 60 volta più piccola.Il terreno di caccia sulle criptovaluteAl crescere della diffusione delle valute dig (continua)

Economia giapponese, il calo del PIL affonda lo Yen giapponese

Il PIL è sceso dello 0,1% nel primo trimestre del 2022, mentre la valuta sprofonda contro il dollaro USD Arrivano segnali poco incoraggianti dall'economia giapponese. In base agli ultimi dati statistici, il PIL è calato dello 0,1% nel primo trimestre del 2022, dopo una crescita dell'1,0% nel quarto trimestre 2021. La nota positiva è che il calo è minore rispetto ai dati flash, che prevedevano una discesa dello 0,3%.Lo stato di salute dell'economia giapponeseSu base annua l'economia giapponese si è c (continua)

Investitori recuperano un po' di buonumore. A Milano il FTSE Mib segna +1,6%

Gli investitori sono tornati a fare compere sul mercato azionario. I listini del Vecchio continente strappano tutti un segno positivo alla chiusura Gli investitori sono tornati a fare compere sul mercato azionario. I listini del Vecchio continente strappano tutti un segno positivo alla chiusura, con Piazza Affari che fa meglio delle altre.I temi caldi per gli investitoriL'andamento di questi giorni conferma un umore oscillante, a causa di un’inflazione aggressiva e di un quadro geopolitico che continua a generare incertezza. Nel frattempo gli (continua)

Banca Centrale USA, Powell confermato alla guida della Federal Reserve

La Banca Centrale statunitense nel corso del meeting di marzo ha alzato il costo del denaro di un quarto di punto Come era ampiamente prevedibile, la Banca Centrale Americana avrà per un altro ho mandato al timone Jerome Powell. Il Senato federale ha infatti confermato il numero uno della Fed, con un forte slancio bipartisan. I voti infatti sono stati 80 favorevoli contro 19 contrari.Ancora alla guida della banca centraleScelto una prima volta da Donald Trump per guidare la Fed, il 69enne Powell ha lavorato c (continua)