Home > Arte e restauro > Indicazioni

Indicazioni

scritto da: CSArt | segnala un abuso

Indicazioni


Seguendo la freccia di Ligowski, alla Galleria 8,75 Artecontemporanea di Reggio Emilia (Corso Garibaldi, 4), una mostra fatta di ordini e divieti, preghiere, posologie e percorsi consigliati.

In esposizione, dal 12 maggio al 6 giugno 2018, una ventina di dipinti ad acrilico su tela di medie e grandi dimensioni, tutti realizzati nel 2017.

Nella società dell’immagine, in cui l’eccesso di informazione diventa disinformazione, le “Indicazioni” costituiscono il punto di partenza per una ricerca che si esplica soprattutto nello studio dell’impaginato, nei tagli inconsueti e nella ricerca cromatica.

«Avanti e Stop, Alto e Retro, Attendere prego, Una volta al dì. Indicazioni che – scrive la curatrice Chiara Serri – nelle mani dell’artista si svuotano in parte del loro significato originario diventando immagini, icone pop prese in prestito dal mondo della grafica pubblicitaria e tradotte in pittura. Sia le scritte segnaletiche che i simboli riferibili alle spedizioni del settore packaging, o ancora i pittogrammi di pericolo, non sono riportati nella loro interezza, ma in parte, secondo inquadrature che elidono frasi o parole, ponendo il più delle volte il “Centro” fuori dal centro. Un pensiero “laterale”, per citare Edward de Bono, che ci suggerisce di guardare la realtà da angolazioni diverse, a prescindere da quello che potrebbe apparire come l’unico percorso possibile».

Il progetto espositivo è completato da una lightbox arancione: una freccia luminosa che, nella selva dei segni che costellano la nostra quotidianità, sembra, finalmente, indicarci la strada.

La mostra sarà inaugurata sabato 12 maggio alle ore 18.00 con catering I Love My Kitchen e Dj set a cura di Alex Effe. La Galleria è aperta al pubblico di martedì, mercoledì, venerdì, sabato ore 17.30-19.30 oppure su appuntamento. Ingresso libero. Per informazioni: tel. 340 3545183, ginodifrenna875arte@yahoo.it, www.csart.it/875, www.facebook.com/galleria875.

Ligowski vive e lavora a Reggio Emilia anche se spesso e volentieri allarga i suoi orizzonti. Dagli anni ’80 svolge un’intensa attività di creativo nell’ambito della grafica, della pittura, della decorazione e degli allestimenti. Negli ultimi anni si è esclusivamente dedicato all’attività artistica.

Indicazioni | Ligowski | Reggio Emilia | Chiara Serri | Mostra | Pittura |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Regole e rischi della pubblicità dei medicinali omeopatici


Come organizzare un evento con adeguate misure di safety e security


Posizionamento siti internet


Farmaco generico e farmaco brand: quali sono le differenze?


Stress e lavoro: affrontare il benessere delle persone e dell’organizzazione


Il ruolo del Project Manager e del Business Analyst nella raccolta e definizione dei requisiti


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

MARCHEGIANI – CACCIOLA. Dall’intonaco al cemento

MARCHEGIANI – CACCIOLA. Dall’intonaco al cemento
In occasione della Giornata del Contemporaneo, FerrarinArte e Kromya Art Gallery Verona presentano un progetto espositivo congiunto dedicato agli artisti Elio Marchegiani ed Enzo Cacciola, a cura di Bruno Corà. In occasione della diciassettesima Giornata del Contemporaneo promossa da AMACI – Associazione dei Musei d’Arte Contemporanea Italiani, FerrarinArte e Kromya Art Gallery Verona presentano un progetto espositivo congiunto dedicato agli artisti Elio Marchegiani ed Enzo Cacciola. Curata da Bruno Corà, la mostra “Marchegiani - Cacciola. Dall’intonaco al cemento” interesserà le sedi delle due gal (continua)

Paesi vaghissimi. Giuseppe Zola e la pittura di paesaggio

Paesi vaghissimi. Giuseppe Zola e la pittura di paesaggio
Mostra dossier dedicata al pittore di paesaggio Giuseppe Zola curata da Lucia Peruzzi presso "La Galleria. Collezione e Archivio Storico" di BPER Banca a Modena. “La Galleria. Collezione e Archivio Storico” di BPER Banca presenta, dal 10 dicembre 2021 al 13 marzo 2022, presso gli spazi espositivi di via Scudari 9 a Modena, la mostra dossier “Paesi vaghissimi. Giuseppe Zola e la pittura di paesaggio”, a cura di Lucia Peruzzi. L’esposizione è dedicata a Giuseppe Zola (Brescia, 1672 - Ferrara, 1743), pittore originario di Brescia, giunto giovanissimo (continua)

Eleonora Roaro. FIAT 633 NM

Eleonora Roaro. FIAT 633 NM
Nuovo allestimento per la Project Room del CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea della Spezia con la video installazione "FIAT 633NM" di Eleonora Roaro, progetto vincitore dell'avviso pubblico "Cantica21. Italian Contemporary Art Everywhere". Nuovo allestimento per la Project Room del CAMeC Centro Arte Moderna e Contemporanea della Spezia che, dall’11 dicembre 2021 al 1 maggio 2022, ospiterà la video installazione “FIAT 633NM” di Eleonora Roaro, progetto vincitore dell’avviso pubblico “Cantica21. Italian Contemporary Art Everywhere” promosso dalla Direzione Generale per la Promozione del Sistema Paese del Ministero degli Affari E (continua)

Antonella De Sarno. Artificialia

Antonella De Sarno. Artificialia
Mostra personale di Antonella De Sarno a Correggio in occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità Nella Sala dei Putti del Palazzo dei Principi di Correggio (RE) sarà allestita, dal 4 dicembre 2021 al 2 gennaio 2022, “Artificialia”, mostra personale dell’attrice-performer ed artista visiva Antonella De Sarno, nata in provincia di Modena ma da anni residente in Francia. Curata da Francesca Baboni e Stefano Taddei, l’esposizione sarà inaugurata sabato 4 dicembre alle ore 16.30. Saranno pre (continua)

Ligabue, la figura ritrovata: oltre 3.600 visitatori, 22 visite guidate, percorsi riservati ai ragazzi, plauso della Giunta regionale

Ligabue, la figura ritrovata: oltre 3.600 visitatori, 22 visite guidate, percorsi riservati ai ragazzi, plauso della Giunta regionale
Con 3.639 visitatori totali ed una media giornaliera di 64 accessi, si è conclusa con successo la mostra “Ligabue, la figura ritrovata. 11 artisti contemporanei a confronto”, promossa dal Comune di Gualtieri e dalla Fondazione Museo Antonio Ligabue negli spazi museali di Palazzo Bentivoglio. riservati ai ragazzi, plauso della Giunta regionale   Con 3.639 visitatori totali ed una media giornaliera di 64 accessi, si è conclusa con successo la mostra “Ligabue, la figura ritrovata. 11 artisti contemporanei a confronto”, promossa dal Comune di Gualtieri e dalla Fondazione Museo Antonio Ligabue negli spazi museali diPalazzo Bentivoglio. Nell’ambito dell’esposizione, curata da (continua)