Home > Economia e Finanza > Servizio innovativo per Banca Valsabbina: per pagare basta un click

Servizio innovativo per Banca Valsabbina: per pagare basta un click

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Banca Valsabbina si conferma in prima linea in materia di innovazione: il principale istituto finanziario bresciano annuncia la sigla di un accordo con Satispay, sistema operativo che offre la possibilità di pagamento tramite un solo click.

Banca Valsabbina

Banca Valsabbina: pagamenti rapidi tramite Satispay

L'innovazione è uno dei valori fondanti di Banca Valsabbina, divenuta negli anni un punto di riferimento per il territorio bresciano. L'integrazione della propria offerta di soluzioni di pagamento ha portato alla chiusura di un accordo con Satispay. Come funziona questo servizio? Attraverso una semplice applicazione gratuita, sarà possibile sia scambiare denaro con i contatti della propria rubrica telefonica, sia eseguire altre operazioni come il pagamento presso esercenti fisici e online convenzionati o le ricariche del credito telefonico. Non esistono costi di attivazione o canoni mensili, soltanto una commissione fissa di 0,20 euro sui pagamenti superiori ai 10 euro. Gli incassi inferiori a questa soglia, invece, non hanno alcun costo. Il rivoluzionario sistema di pagamento Satispay sarà promosso da Banca Valsabbina attraverso la sua rete composta da 70 filiali, 50 in provincia di Brescia e le altre presenti a Verona, Milano, Monza Brianza, Modena, Vicenza, Padova, Trento e Mantova.

Banca Valsabbina: la soddisfazione del Direttore Business Paolo Gesa

Molto soddisfatto del nuovo servizio Paolo Gesa, Direttore Business di Banca Valsabbina, il quale ha sottolineato la vocazione dell'istituto finanziario bresciano, impegnato a "cogliere le opportunità offerte dalla rapidissima trasformazione tecnologica che i sistemi economico, bancario e dei pagamenti stanno vivendo". Satispay rappresenta un'importante opportunità perché incontra le esigenze dei clienti business, garantisce un abbattimento drastico delle commissioni sui pagamenti elettrici e agevola l'inserimento dei clienti consumer in una community "a cui sono riservati vantaggi particolari e una soluzione smart per la gestione dei propri soldi via smartphone". Sicurezza, velocità, esperienza d'uso e nessun costo sono gli aspetti distintivi del nuovo sistema di pagamento. A Paolo Gesa ha fatto eco Stefano Schiavio, Head of Financial Partnerships di Satispay, che ha dichiarato: "Siamo felici di assistere all'integrazione di Satispay nell'offerta di una realtà come quella di Banca Valsabbina, una partnership che ci fa sentire parte del processo di modernizzazione dei servizi finanziari e di credito che l'Istituto sta portando avanti nel proprio territorio".


Fonte notizia: http://www.bresciatoday.it/economia/banca-valsabbina-satispay.html


Banca Valsabbina |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Banca Valsabbina destina 50 milioni di euro alle imprese innovative


Banca Valsabbina: il 2014 si chiude con un utile superiore ai 14 milioni


Banca Valsabbina apre nuove filiali a Monza, Seregno e Bergamo


Brescia, 2014 positivo per Banca Valsabbina: l’articolo di Vallesabbianews


Primo semestre 2018 positivo per Banca Valsabbina: chiusura con otto milioni di utile


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Storia della città di Milano: le origini di Federico Motta Editore

Nata alla fine degli anni ’20 del secolo scorso, Federico Motta Editore è una realtà che ha partecipato alla storia della città di Milano Federico Motta Editore nasce nel 1929 con il nome di "Cliché Motta", azienda di riproduzione fotomeccanica che negli anni diventerà uno dei capisaldi dell'editoria italiana.Federico Motta Editore: il tributo di "Italians"Il 23 aprile scorso "Italians", blog del giornalista Beppe Severgnini sul portale del "Corriere della Sera", ha pubblicato nella sezione "Lettera" una poesia dedicata a (continua)

Andrea Mascetti: le Fondazioni saranno punto di riferimento culturale dopo l’emergenza sanitaria

Le Fondazioni hanno contribuito a contrastare l'emergenza con donazioni alla sanità, ma nel prossimo futuro devono continuare a sostenere anche le iniziative culturali: lo ha dichiarato Andrea Mascetti, avvocato e coordinatore della commissione Arte e Cultura di Fondazione Cariplo.Andrea Mascetti: le Fondazioni rimarranno al fianco della cultura"Le Fondazioni non hanno il compito di finanziar (continua)

F2i, insieme ad Ania, acquista Compagnia Ferroviaria Italiana. Il commento dell’AD Renato Ravanelli

Con l'acquisizione di Cfi, F2i entra in un settore essenziale per il sistema produttivo nazionale: l'AD del Fondo infrastrutturale, Renato Ravanelli, ha spiegato i vantaggi della recente operazione, la prima realizzata da Ania F2i.Renato Ravanelli: F2i nel mercato del trasporto merci"La filosofia di investimento di F2i è quella di creare un campione nazionale indipendente, efficiente e c (continua)

Andrea Mascetti: “La cultura ha bisogno di un’idea forte di comunità”

Andrea Mascetti, avvocato e Coordinatore di Fondazione Cariplo, analizza il ruolo dell’identità e della cultura ai tempi del Coronavirus Originario di Varese, Andrea Mascetti è fondatore e titolare dello Studio Legale omonimo: da giugno 2019 è in Fondazione Cariplo come Coordinatore della Commissione Arte e Cultura.Andrea Mascetti, le radici storiche come "rifugio"La pandemia da Covid-19 ha cambiato e cambierà radicalmente l'idea di società: il pensiero comune è quello di evidenziare in particolar modo il primato delle nu (continua)

Ipotesi Tlc unica, Vito Gamberale: “Indispensabile per il telelavoro”

Vito Gamberale è attualmente Presidente di ITEЯ Capital Partners, fondo per investitori istituzionali dedicato alle infrastrutture: il manager è noto per aver contribuito alla nascita di Tim.Vito Gamberale sulla connessione fibra: indispensabile una rete unicaUna laurea in Ingegneria meccanica e un curriculum che vanta esperienze gestionali in realtà del calibro di 21 Invest, Gruppo Aut (continua)