Home > News > Lavoro, in vigore in Campania il nuovo regolamento regionale sui tirocini

Lavoro, in vigore in Campania il nuovo regolamento regionale sui tirocini

scritto da: Mimmo.Media84 | segnala un abuso

Lavoro, in vigore in Campania il nuovo regolamento regionale sui tirocini


Introdotto con D.G.R. n. 103 del 20.02.2018 e dopo l'iter del passaggio in Consiglio Regionale, è stato pubblicato oggi sul BURC il nuovo Regolamento sui Tirocini. Il precedente regolamento del 2013 era da tempo superato, ormai. Abbiamo recepito le nuove linee guida nazionali, ma le abbiamo contestualizzate alle esigenze formative e occupazionali della nostra Regione. Otto le principali modifiche. Innanzitutto i destinatari, che non sono più e solo disoccupati e svantaggiati, ma anche lavoratori beneficiari di strumenti di sostegno al reddito in costanza di rapporto di lavoro, così come previsto dal D. Lgs n. 150/2015. I lavoratori a rischio di disoccupazione, ovvero lavoratori in forza presso aziende con unità operative ubicate in Campania interessati da provvedimenti di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (CIGS) per crisi aziendale, CIGS per procedure concorsuali o per cessazione attività, CIGS per riconversione aziendale, ristrutturazione e riorganizzazione o Cassa Integrazione Guadagni (CIG) in deroga e lavoratori di imprese che aderiscono ai contratti di solidarietà. Per quanto riguarda il computo dell’organico: inseriti i lavoratori in somministrazione presenti in azienda nel computo totale sui tirocini attivabili contemporaneamente. È stata omogeneizzata la durata massima in 12 mesi per tutte le tipologie di tirocinante tranne che per i disabili, per i quali il tirocinio può durare fino a 24 mesi. Nel testo è previsto anche l’aumento dell’importo minimo dell’indennità mensile, da € 400 previsti nel Regolamento 7/2013 a € 500. Fissata, da 14 a 45 giorni, la durata del tirocinio per studenti nel periodo estivo, attivati dai servizi per l’impiego ed introdotti i tirocini finalizzati all’inclusione sociale. Il nuovo regolamento inoltre per le imprese virtuose che abbiano assunto nel biennio precedente i tirocinanti ospitati, ha previsto una deroga al limite numerico in caso di richiesta di nuovi tirocini. Saranno intensificati i controlli ed esplicitate le sanzioni per ogni forma di abuso dello strumento dei tirocini ed è infine previsto il ” giudizio” dello stageur al termine della sua esperienza, al fine di monitorare la capacità formativa e di accoglienza delle aziende ospitanti. Con questo Regolamento abbiamo, quindi, dotato il territorio di una norma forte e adatta al contesto. Vigileremo affinché il mercato risponda in modo veloce e agile al nuovo impianto normativo, avendo sviluppato una previsione di utilizzo del tirocinio a maggior tutela del cittadino, nell’ottica della prevenzione da ogni abuso, ma nel contempo diretta a costituire un volano di opportunità occupazionali. SEGRETERIA ASSESSORE REGIONALE AL LAVORO SONIA PALMERI


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Droni, Europa e normative: tante novità


Ecco le finaliste campane a Miss Italia 2019


MACERATA CAMPANIA FESTA DI SANT'ANTUONO. di Antonio Castaldo


Trattamento transfrontaliero di dati personali: la competenza delle autorità di controllo


Progetto Campania Green Time Vision vincitore dell'avviso pubblico “Ecosistemi Innovativi” della Regione Campania


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Cinema: Giffoni e iKen firmano protocollo d'intesa per l'integrazione Lgbt nell’ambito di “Sedici Modi di Dire Ciao”

Cinema: Giffoni e iKen firmano protocollo d'intesa per l'integrazione Lgbt nell’ambito di “Sedici Modi di Dire Ciao”
Fare integrazione vuol dire collaborare per superare l’esclusione sociale per motivi di sesso, razza, condizioni personali o sociali e di orientamento sessuale. Un obiettivo sul quale si sono incontrati l’Ente Autonomo Giffoni Experience, rappresentato dal presidente Pietro Rinaldi, e l’associazione i Ken Onlus di Napoli, rappresentata dal presidente Ca (continua)

Sbamburger, Golocious rende “porn” lo smashburger americano

Sbamburger, Golocious rende “porn” lo smashburger americano
Ha aperto a Napoli il primo spin-off della catena che conta 10 locali in tutta Italia: prossime inaugurazioni a Roma e Milano Dopo aver aperto dieci locali in piena pandemia da Nord a Sud del Paese, la catena Golocious lancia il suo primo spin-off: Sbamburger. Si tratta di una rivisitazione dello smash burger americano con gusti “foodporn” e prodotti 100% italian (continua)

L’audiovisivo al servizio del personale sanitario, ecco “Virtual Home Care Academy”

L’audiovisivo al servizio del personale sanitario,  ecco “Virtual Home Care Academy”
La cooperativa sociale Sirio e Home Medicine Italia hanno realizzato una vera e propria Academy in VR 360 per formare anche i familiari dei pazienti con fabbisogno clinico complesso: presentazione alla Mostra del Cinema di Venezia negli spazi di Paradise Pictures  Formare i familiari dei pazienti con fabbisogno clinico complesso e il personale sanitario con l’ausilio della tecnologi (continua)

Giochi di Tokyo, golf al via: per Migliozzi e Paratore appuntamento con la storia

Giochi di Tokyo, golf al via: per Migliozzi e Paratore appuntamento con la storia
Dal 29 luglio al primo agosto la gara individuale maschile con 60 concorrenti, il vicentino e il romano speranze azzurreMorikawa tra i favoriti al Kasumigaseki Country Club dove non ci sarà nessuno dei tre medagliati di Rio de Janeiro 2016Desideravano giocare insieme le Olimpiadi fin da quando erano solo due giovani amateur. E adesso che quel sogno a cinque cerchi s’è trasformato in realtà, (continua)

Trasporti: Simeone, troppi dubbi, Anm deve delle risposte sul corto circuito e incendio avvenuto durante prove nuovo treno.

Trasporti: Simeone, troppi dubbi, Anm deve delle risposte sul corto circuito e incendio avvenuto durante prove nuovo treno.
"Questo incidente non doveva accadere e ci auguriamo che sia soltanto uno sfortunato episodio dovuto a queste prove tecniche che probabilmente si effettuano portando questi mezzi al limite, proprio per testarne i livelli di sicurezza. Ma queste risposte, i napoletani, i passeggeri ed i lavoratori le pretendono dai diretti interessati e non può certamente bastare un comunicato stampa per fugare ogn (continua)