Home > Altro > Il Moq (Quantità minima d’ordine) per gli acquisti dalla Cina

Il Moq (Quantità minima d’ordine) per gli acquisti dalla Cina

scritto da: Simonafer | segnala un abuso

Il Moq (Quantità minima d’ordine) per gli acquisti dalla Cina


 

COS’È IL MOQ E PERCHÉ I FORNITORI CINESI LO RICHIEDONO

Quando ci si appresta ad acquistare merce all’ingrosso dalla Cina uno dei problemi più grossi, soprattutto per le PMI, è quello del quantitativo minimo di ordine (MOQ) richiesto dalle fabbriche che spesso è molto elevato.

Tutti i fornitori cinesi, sono, infatti, molto rigidi sul rispetto del Moq e al di sotto della soglia stabilita nessun fornitore è disposto a realizzare la merce perché, in termini di costi e ricavi, non sarebbe conveniente: quindi se non puoi rispettare il minimo quantitativo d’ordine dato dal fornitore, il tuo ordine rischia di non essere preso in carico in quanto non sono previsti margini di trattativa.

PERCHÉ I FORNITORI CINESI RICHIEDONO UN MOQ

I fornitori cinesi, e in generale tutti i fornitori che ricorrono alla manodopera a basso costo, hanno la tendenza a richiedere quantitativi minimi di ordine abbastanza elevati: questo perché il margine di profitto è abbastanza ridotto, in genere si aggira intorno al 2-4%. Il mercato cinese è molto competitivo, le aziende puntano a tenere bassi i prezzi il più possibile, la conseguenza è che per avere un margine di guadagno devono produrre grandi quantità di merce.

Altra cosa da considerare è che la maggior parte dei fornitori cinesi ha dei vincoli che non gli permettono di scegliere se abbassare il Moq o meno: con un minimo d’ordine più basso potrebbero fare più affari come anche lavorando anche con i piccoli importatori, ma loro stessi sono soggetti a dei vincoli che rendono impossibile questa operazione.

quantitativo minimo d ordine

Quando acquistano materie prime e componenti utili alla produzione, le aziende manifatturiere devono rispettare a loro volta dei quantitativi minimi di ordine imposti dai fornitori. Di conseguenza, per evitare di ritrovarsi ad avere i magazzini pieni di materie prime e componenti inutilizzati, devono imporre a loro volta dei quantitativi minimi all’acquirente. I cinesi infatti non hanno un inventario di prodotti in pronta consegna, acquistano materiali e componenti necessari per la produzione solo dopo che l’ordine con l’importatore è andato a buon fine: in questo modo riducono i costi di gestione del magazzino e anche il rischio di trovarsi in casa dei prodotti invenduti.

C’è poi da considerare che la merce destinata al mercato europeo e statunitense necessita di particolari certificazioni che richiedono l’utilizzo di materiali e componenti di alta qualità, e questo ha ovviamente un costo. Anche per questo motivo i fornitori cinesi preferiscono aspettare di concludere un ordine piuttosto che assumersi il rischio di avviare una produzione molto costosa senza avere già un acquirente.

QUAL È IL MOQ DELLE AZIENDE DI ALIBABA E ALIEXPRESS

IL MOQ SU ALIBABA

Se pensi che Alibaba non segua questo principio, ti sbagli, infatti, il colosso cinese è semplicemente un market place che raduna fornitori cinesi, ma che non interviene minimamente sulla gestione del processo di produzione della merce.

Il MOQ su Alibaba varia quindi da fornitore a fornitore, ma è generalmente piuttosto elevato: questo perché, come detto prima, le aziende presenti su Alibaba seguono gli stessi principi prima elencati e di conseguenza non vendono merce pronta, ma la realizzano solo in seguito all’ordine e dopo aver acquistato a loro volta materiali e componenti.

Per un orologio da polso, ad esempio, è richiesto generalmente, un acquisto di almeno 300 pezzi. La richiesta del Moq va sempre però rapportata a prodotti specifici: ciò significa che se ordini due diverse tipologie di articoli il minimo quantitativo ordine è il doppio perché devi considerare che sono due prodotti diversi e ognuno di questi ha un suo Moq, anche se il fornitore è lo stesso.

IL MOQ SU ALIEXPRESS

Su Aliexpress invece il minimo quantitativo d’ordine è abbastanza basso, perché essendo una piattaforma B2C ha prezzi al dettaglio e non all’ingrosso.

Su Aliexpress puoi trovare solo prodotti finiti ed acquistarli così come appaiono, non è possibile né produrre merce su misura, né personalizzarla con l’applicazione di loghi o immagini. Quello che viene proposto da questa piattaforma sono semplicemente prodotti in pronta consegna.

Qui, si possono acquistare sia pezzi singoli che in piccole quantità, ma è bene sapere che essendo una piattaforma B2C i grossisti presenti sono degli intermediari che hanno acquistato da aziende manifatturiere per rivendere a terzi di conseguenza i prezzi non sono quelli della merce all’ingrosso e quindi sono poco vantaggiosi.

E’ per questo che, su Aliexpress a differenza di Alibaba puoi trovare espressi prezzi unitari fissi. I prezzi esposti sono prezzi al consumatore. Un reale grossista non potrà mai fornirti il prezzo unitario della merce, perché questo varia in base agli standard di qualità richiesti, ai materiali utilizzati e soprattutto alla quantità di merce ordinata e dai tempi di consegna. Di conseguenza  il prezzo del suddetto orologio da polso può variare di molto, da 2 euro a più di 200 e questo dipende dagli standard di qualità richiesti e dai termini di consegna.

COME ACQUISTARE MERCE DALLA CINA SENZA MOQ

spedire dalla Cina in Italia

Il quantitativo minimo di ordine non può essere oggetto di trattativa: ridurlo è difficile, eliminarlo del tutto è invece impossibile perché significherebbe chiedere al fornitore di lavorare in perdita e nessuno è disposto a fare questo. Una riduzione del quantitativo minimo da ordinare è possibile se:

  • ordini prodotti diversi per realizzare i quali si possono usare gli stessi materiali e componenti;
  • riesci a coordinare il tuo acquisto con quello di altri importatori;
  • importi prodotti che non hanno bisogno di standard di certificazione, in questo caso puoi scegliere articoli ideati per il mercato cinese.

Se invece vuoi acquistare direttamente dalla Cina senza il vincolo del minimo quantitativo d’ordine puoi rivolgerti a Yakkyo, la società italiana che ti aiuta nel sourcing dalla Cina. Con Yakkyo ordinare merce cinese all’ingrosso è molto semplice, devi solo comunicare cosa vuoi e sarai messo in contatto solo con fornitori affidabili in grado di realizzare prodotti con la giusta certificazione per entrare nel mercato europeo.

Non dovrai pensare a nulla, Yakkyo si occupa di tutte le fasi dell’ordine fino alla spedizione direttamente al tuo domicilio. Niente problemi di dogana, niente problemi burocrtici: tutto ciò che devi fare è aspettare comodamente di ricevere i tuoi prodotti dalla Cina.


Fonte notizia: https://goo.gl/oAqj4s


moq | importazioni | business | import-export | pmi | aziende | imprese |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Come produrre in Cina prodotti personalizzati: una guida pratica


Come importare dalla Cina abbigliamento con il proprio marchio


Come produrre in Cina merce con il tuo marchio


Come acquistare dalla Cina e risparmiare con i gruppi d'acquisto


Prodotti OEM: significato, caratteristiche e differenze dai prodotti ODM


Biciclette elettriche, molte sono made in China: contestazioni, dazi e opportunità


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Crea un Brand Online con la tecnica del dropshipping

Crea un Brand Online con la tecnica del dropshipping
Yakkyofy la PMI italiana leader nel settore eCommerce, oggi ha lanciato un nuovo servizio che permetterà ai suoi clienti di fare branding in maniera rapida ed economica. Roma, 08/09/2021, Yakkyofy, società italiana leader nel settore dei servizi per eCommerce, oggi ha lanciato un nuovo servizio che permetterà ai piccoli proprietari di negozi online di creare un vero e proprio brand in maniera facile, veloce ed economica, personalizzando il packaging dei propri prodotti in dropshipping, completamente online e con giusto un paio di click.Dopo la pandemia, con l’incr (continua)

Yakkyofy e CommerceHQ uniscono le forze per automatizzare e semplificare l'eCommerce

Yakkyofy e CommerceHQ uniscono le forze per automatizzare e semplificare l'eCommerce
Yakkyofy e CommerceHQ, leader nella fornitura di servizi tecnologici per eCommerce, hanno integrato i loro software per offrire servizi più rapidi, facili e automatizzati. Roma, 09 maggio 2021 - Yakkyofy, uno dei principali fornitori internazionali di servizi dropshipping, ha rilasciato oggi la sua integrazione ufficiale con CommerceHQ, una piattaforma di eCommerce ad alta conversione, che aiuterà i rivenditori online ad automatizzare completamente i loro negozi in dropshipping e consentirà agli utenti di approfittare di tutti i vantaggi che questi due servizi posso (continua)

Il dropshipping su eBay è ora più semplice grazie ad un software tutto italiano

Il dropshipping su eBay è ora più semplice grazie ad un software tutto italiano
Yakkyofy il software che sta rivoluzionando il mondo dell’eCommerce con la tecnica del dropshipping ha rilasciato una nuova integrazione con eBay. Roma 02/03/2021 - Negli scorsi mesi era sembrato impossibile continuare a fare dropshipping su eBay a cause delle nuove regole e policy attivate dall'azienda, ma da oggi con Yakkyofy vendere in dropshipping su eBay è di nuovo possibile e forse ora, grazie al software dell’azienda pugliese è ancora più semplice e profittevole.eBay e il dropshippingeBay è sicuramente una piattaforma immensamente pop (continua)

Le migliori strategie di dropshipping per Q1 e il Capodanno Cinese.

Le migliori strategie di dropshipping per Q1 e il Capodanno Cinese.
Molti ritengono che vendere in dropshipping durante il primo trimestre dell'anno sia impossibile. Questo non è vero. Clicca qui per scoprire le migliori strategie di dropshipping per il Q1. Nel mondo dell’e-commerce il Q1 (primo trimestre dell’anno) è considerato il periodo più difficile. Il Natale è finito e le persone hanno già speso molti soldi durante le festività, mentre in Cina i fornitori chiudono per la festa di primavera, ed è impossibile acquistare nuovi prodotti.Come fare? E’ possibile che l’unica soluzione possibile sia chiudere? No, non lo è affatto. Abbiamo scritto ques (continua)

Ottieni un'entrata mensile ricorrente grazie al programma di affiliazione di Yakkyofy

Ottieni un'entrata mensile ricorrente grazie al programma di affiliazione di Yakkyofy
Yakkyofy, il software per dropshipper, ha appena lanciato un nuovo programma di affiliazione basato sulla condivisione dei profitti generati dei clienti. Roma 17/11/2020, oggi Yakkyofy ha lanciato un programma di affiliazione che offre sia a privati che ad aziende la possibilità di ottenere un'entrata online ricorrente."Abbiamo creato una soluzione software" dichiara Giovanni Conforti "in grado di rispondere a tutte le esigenze di sourcing e logistica di un business in dropshipping e che permette di gestire con un unico account e un unico partner t (continua)