Home > Sport > ‘DOLOMITES SASLONG’ TRA SCENARI UNICI AL MONDO HALF MARATHON DOMANI AI NASTRI DI PARTENZA

‘DOLOMITES SASLONG’ TRA SCENARI UNICI AL MONDO HALF MARATHON DOMANI AI NASTRI DI PARTENZA

articolo pubblicato da: newspower | segnala un abuso

 ‘DOLOMITES SASLONG’ TRA SCENARI UNICI AL MONDO HALF MARATHON DOMANI AI NASTRI DI PARTENZA

Il 9 giugno Dolomites Saslong Half Marathon

La prima edizione ha raggiunto il numero massimo di 400 partecipanti

21 km e 900 metri di dislivello con partenza al Monte Pana/Santa Cristina (BZ)

Iscritti anche Felicetti, Oberbacher, Thaler, Piazza, Pircher, Casaro, Bazzoni e Runggaldier

 

 

La prima edizione della Dolomites Saslong Half Marathon è in partenza nella giornata di domani 9 giugno, i runners scalpitano e sono pronti al grande “salto”, non dai trampolini per giovani situati in zona partenza al Monte Pana/Santa Cristina (BZ), bensì verso i meravigliosi scenari della manifestazione.

Oggi, dalle ore 17 alle ore 19, ci sarà la distribuzione pettorali all’Hotel Cendevaves sul Monte Pana, mentre domani la gara partirà dalla medesima location alle ore 9, con arrivo dei primi concorrenti verso le 10.45 e premiazioni alle ore 14.

Grande dispiegamento di forze (raggiunto il numero massimo di 400 partecipanti), con ai nastri di partenza atleti del calibro di Giorgia Felicetti, Alex Oberbacher, Edeltraud Thaler, Georg Piazza, Anna e Petra Pircher, Elena Casaro, Gianmarco Bazzoni e Lukas Runggaldier, alla scoperta della magia del Gruppo dolomitico del Sassolungo, tra la Val Gardena e la Val di Fassa, il Gruppo del Sella e del Catinaccio. Dove oggi si erge il Sassolungo 230 milioni di anni fa v’era una barriera corallina in un mare tropicale, e gli atleti scopriranno, all’interno del percorso della Dolomites Saslong Half Marathon di 21 km e 900 metri di dislivello, panorami unici al mondo, con a portata di mano anche il Massiccio dello Sciliar e l’Altopiano dell’Alpe di Siusi.

Gli sterrati saranno i padroni indiscussi della competizione, partendo dal Monte Pana e superando la prima salita che condurrà al celebre rifugio Emilio Comici, dopodiché il percorso si sviluppa ad una altitudine media di 2.200 – 2.300 m s.l.m. fino a raggiungere il noto rifugio Sasso Piatto, da dove inizia la discesa per rientrare al Monte Pana. Tecnica sì, ma anche tante emozioni da far “dimenticare la fatica”. Tra i blocchi rocciosi della “Città dei Sassi” proseguirà la contesa, giungendo a Passo Sella con una vista impagabile sul ghiacciaio della Marmolada. Val di Fassa, Val Gardena, Alpe di Siusi, Catinaccio, Sciliar, Punta Santner e Punta Euringer, le vette della Dolomites Saslong Half Marathon, sono un inno alla gioia di correre in queste zone magnifiche.

Info: www.saslong.run

newspower | DOLOMITES SASLONG |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Un altro premio per TIRLER DOLOMITES LIVING HOTEL


Nasce Half House: vi presentiamo un oggetto di design esclusivo ed originale.


RULLO DI TAMBURI PER LA ‘DOLOMITES SASLONG’ SUPERLATIVA HALF MARATHON IN ARRIVO NEL WEEKEND


“DOLOMITES SASLONG HALF MARATHON” AL BIS. SECONDA EDIZIONE FIRMATA 8 GIUGNO 2019


DOLOMITES SASLONG HM ‘PATRIMONIO DELL’UMANITÀ’. 30 APRILE SCADENZA QUOTE AGEVOLATE


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

UNA TUTA “SPECIAL EDITION” ALLA MARCIALONGA, È LA GARA CLOU PER IL TEAM ROBINSON TRENTINO

UNA TUTA “SPECIAL EDITION” ALLA MARCIALONGA, È LA GARA CLOU PER IL TEAM ROBINSON TRENTINO
Domenica attesa gara tra le Valli di Fiemme e di Fassa Gli atleti del Team Robinson Trentino con un nuovo look, dedicato alla regina delle granfondo Debertolis punta su tutti, ma in particolare occhi su Panzhinskiy e Panisi Un’attenzione particolare anche alla 45 km con Cerutti e Caterina Piller     Marcialonga, appuntamento topico per il Team Robinson Trentino. L’eve (continua)

IL TEAM ROBINSON TRENTINO A SEEFELD. OBBIETTIVI IMPORTANTI PER PANZHINSKIY, PANISI & C

IL TEAM ROBINSON TRENTINO A SEEFELD. OBBIETTIVI IMPORTANTI PER PANZHINSKIY, PANISI & C
Gilberto Panisi è reduce da una buona prova in Alpen Cup Alexander Panzhinskiy mira alla classifica degli sprinter Dopo il secondo posto alla ‘Rampa con i Campioni’ Florian Cappello punta alla Pustertaler Il Team Robinson è 2° nella speciale gara per la tuta più bella del circuito Visma Ski Classics     Weekend all’insegna di Visma Ski C (continua)

LA ‘PRIMA’ DI CATERINA E L’ARREMBANTE FLORIAN. LA VENOSTA PORTA BENE AL TEAM ROBINSON TRENTINO

LA ‘PRIMA’ DI CATERINA E L’ARREMBANTE FLORIAN. LA VENOSTA PORTA BENE AL TEAM ROBINSON TRENTINO
Seconda “trasferta” per il Team Robinson Trentino lo scorso weekend in Vallelunga alla inedita “La Venosta”, tappa di Visma Ski Classics, a cui si sono aggiunte anche una gara amatoriale in classico ed una in tecnica libera del circuito “Challenger”. Gara spettacolare, quella di sabato scorso, bella ma altrettanto dura, soprattutto per chi non è ancora (continua)

C’É LA VENOSTA, ARRIVA ANCHE LA KOWALCZYK, PANZHINSKIY PUNTA ALLO SPRINT, GLI ALTRI ALLA CLASSIFICA

C’É LA VENOSTA, ARRIVA ANCHE LA KOWALCZYK, PANZHINSKIY PUNTA ALLO SPRINT, GLI ALTRI ALLA CLASSIFICA
“Le cose di ogni giorno raccontano segreti A chi le sa guardare ed ascoltare Per fare un tavolo ci vuole il legno Per fare il legno ci vuole l'albero Per fare l'albero ci vuole il seme Per fare il seme ci vuole il frutto Per fare il frutto ci vuole il fiore” Sono le prime strofe di una canzone che tanti anni fa si cantava allo Zecchino d’Oro, ma interpretata anche da Sergio Endrigo. È (continua)

OTTAVO TROFEO PASSO PAMPEAGO. A SETTEMBRE TORNA LA CLASSICA CRONOSCALATA

OTTAVO TROFEO PASSO PAMPEAGO. A SETTEMBRE TORNA LA CLASSICA CRONOSCALATA
Ottava edizione del Trofeo Passo Pampeago il 15 settembre Da Tesero al Passo di Pampeago tra le salite mitiche del Trentino 10.5 chilometri e 1.019 metri di dislivello da completare Tappa prestigiosa Südtirol.Berg.Cup La storia del ciclismo passa dalla Val di Fiemme e da Pampeago, terreno di caccia dove si materializzarono alcune tra le sfide del Giro d’Italia più entusiasmanti che gli appas (continua)