Home > Sport > APERTE LE ISCRIZIONI AL ROCK JUNIOR DI OTTOBRE AD ARCO (TN) SBARCANO LE PROMESSE DEL CLIMBING

APERTE LE ISCRIZIONI AL ROCK JUNIOR DI OTTOBRE AD ARCO (TN) SBARCANO LE PROMESSE DEL CLIMBING

scritto da: Newspower | segnala un abuso


 

I talenti internazionali dell’arrampicata sportiva fanno rotta su Arco (TN)

Sul sito della kermesse sono ufficialmente aperte le iscrizioni

In gara le squadre giovanili dell’Under 14 Cup, per seguire le orme di Ondra &C.

Con Kid’s Rock e Family Rock tanti momenti di divertimento e gioco per i più piccoli e le famiglie

 

 

Uno dei climber più “chiacchierati” dei recenti Campionati del Mondo di arrampicata di Arco (TN) è senza dubbio il ceco Adam Ondra, capace di colpire il pubblico sia per la sua sensazionale bravura sia per la sua originalità.

Se tutti conoscono le imprese sportive del giovane talento ceco, capace di guadagnare ben due medaglie (Boulder e Lead) nella rassegna iridata arcense, pochi invece sanno che la sua ascesa verso l’Olimpo del climbing è iniziata proprio ad Arco, al Rock Junior - European Youth Climbing Days. Quello di Adam Ondra è infatti uno dei nomi “illustri” che compaiono nell’albo d’oro della manifestazione trentina, che i prossimi 1 e 2 ottobre festeggerà la sua edizione numero 10.

In attesa dello start è già cominciata la “gara” alle iscrizioni, ufficialmente inaugurate sul sito internet (www.rockjunior.info) e attive fino al 25 settembre con due sezioni dedicate, quella per la Under 14 Cup, la “Coppa” internazionale aperta alle squadre giovanili, e quella per i tanti eventi dedicati ai giovani climbers e alle rispettive famiglie. La Under 14 Cup, riservata ai climbers in erba tra i 7 e 13 anni, prevede una quota di iscrizione di 15 euro, da versare in loco nella mattinata di sabato 1° ottobre previa iscrizione online. Nella sezione degli eventi non competitivi dedicati alle famiglie figurano invece Kid’s Rock (quota 10 Euro) e Family Rock (15 Euro), ed anche per questi due appuntamenti le iscrizioni in rete chiuderanno i battenti il 25 settembre.

Il programma 2011 prevede una vera e propria festa-gioco, una full immersion di due giorni tra esperienze ludiche e sportive, che consentirà a tutti di esplorare il suggestivo mondo dell'arrampicata sportiva, accompagnati da esperti e immersi in uno splendido contesto naturale. 

Come detto, i giovani atleti delle squadre nazionali potranno confrontarsi nell'Under 14 Cup, la gara che comprende le tre discipline Boulder, Speed e Lead, e che avrà come impareggiabile scenario le pareti dell’iridato Climbing Stadium di Arco. La classifica finale sarà combinata dai risultati ottenuti nelle varie prove, ovvero sei “problemi” Boulder, una competizione di velocità e due “vie” Lead, nelle quali gli atleti si misureranno suddivisi in categorie diverse a seconda dell’età.

Per principianti e per i piccoli climbers di ogni livello ed età ci saranno invece diverse iniziative non competitive nella giornata di domenica 2 ottobre, come Kid's Rock, un mix di gare di abilità e velocità accessibile a tutti e adatto ad ogni livello di preparazione. Un vanto di Rock Junior è poi il Family Rock, un evento unico al mondo perché capace di richiamare in parete genitori e figli, in squadra per vincere la gara di velocità a staffetta.

Insomma, per diventare grandi campioni del climbing bisogna passare da Arco, e precisamente dal Climbing Stadium Rock Master dove, lo scorso luglio, si sono disputati i Campionati Mondiali di arrampicata sportiva.

Oltre alla location, Rock Junior ha in comune con il celebre Rock Master anche il team organizzatore, infatti il festival giovanile dedicato alle giovani promesse è orchestrato dall’Asd Rock Master, in collaborazione all’Associazione Sportiva Arco Climbing e, come sempre, sotto l’egida della Federazione Italiana di Arrampicata Sportiva (FASI).

Anche quest’anno il Rock Junior annuncia una due giorni a tutto sport e divertimento, un vero e proprio raduno internazionale che lo scorso anno aveva radunato ad Arco 500 piccoli climbers da 20 differenti nazioni.

Rock Junior significa tanto sport in compagnia di amici e famiglie, un’occasione unica per avvicinare e formare i giovani alla “scienza” dello sport climbing, una scoperta che verrà realizzata anche in tutta sicurezza. A garantire l’incolumità dei baby ragnetti  ci penseranno infatti i volontari del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza, del Centro Addestramento della Polizia di Moena e gli accompagnatori di alpinismo giovanile della SAT.

Info: www.rockjunior.info

 

 

 

 

 


Fonte notizia: http://www.newspower.it


newspower | arrampicata | rock junior |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ITALIA SUPER VELOCE CON LEONARDO GONTERO, SPETTACOLO ANCHE IN PARETE LEAD AD ARCO (TN)


ARCO INCORONA SCHUBERT E FAKHRITDINOVA, PUCCIO E SHARAFUTDINOV PADRONI DEI MASSI


ARRAMPICATA MONDIALE IN SCENA AD ARCO (TN). PRETI, MORONI E SCARPERI VOLANO IN SEMIFINALE!


L’ARRAMPICATA AD ARCO CAMBIA VOLTO, ROCK MASTER FESTIVAL È UN “PRODOTTO”


ROCK MASTER E “TRICOLORI” AL CLIMBING STADIUM, APERTO TUTTI I GIORNI CON LE GUIDE ALPINE


DOMANI APRE IL ROCK MASTER FESTIVAL DI ARCO (TN), LARGO ALLE PROMESSE DEL ROCK JUNIOR


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

SENATORI A VITA, MARCIALONGA PER SEMPRE. I CAMPIONI DEL DOUBLE POLING “SOGNANO”

SENATORI A VITA, MARCIALONGA PER SEMPRE. I CAMPIONI DEL DOUBLE POLING “SOGNANO”
9 i senatori a vita di Marcialonga, 4 le hanno portate a termine tutte Per i più forti niente sciolina, tutti i 70 km in scivolata spinta Pronostici difficili, Gjerdalen e Britta Johansson sognano, Ida Dahl ci conta Marcialonga: «Una cavalcata di uomini contro il logorio della vita moderna» Marcialonga, edizione numero 49, quella del 2022 è già pronta a scendere in pista, una pista realizzata con fatica e sudore in un’annata parca di neve. Domenica 30 gennaio ne vedremo delle belle, ma la Marcialonga lungo i 70 km che solcano la Val di Fassa e la Val di Fiemme ha sempre regalato emozioni, spettacolo e scorci agonistici di primo piano.Ogni edizione ha avuto il suo leit-motiv, questa v (continua)

GF DOBBIACO-CORTINA ALLO … ZAFFIRO. 4 SENATORI AL VIA PER LA 45.a EDIZIONE

GF DOBBIACO-CORTINA ALLO … ZAFFIRO. 4 SENATORI AL VIA PER LA 45.a EDIZIONE
45° anniversario per la Granfondo Dobbiaco-Cortina, più di mille gli iscritti Al via i senatori Bergmann, Bachmann, Dall’O e Walder Sabato 5 febbraio 42 km in classico, domenica 32 km in skating Iscrizioni online fino a mercoledì 2 febbraio Lo zaffiro è una pietra preziosa dal colore blu con sfumature celesti, gli stessi colori che troviamo nello stemma della Granfondo Dobbiaco-Cortina. La lunga storia della granfondo inizia il 3 aprile 1977, data della prima edizione, e nel 2022 il presidente Herbert Santer e il vice Igor Gombac celebrano la 45a edizione, in programma il 5-6 febbraio. La pietra dello zaffiro, che simboleggia anche i (continua)

LOTTA SUGLI SCI PER GLI SCOIATTOLINI. LO SKIRI TROPHY SULLE ALPI… MARITTIME

LOTTA SUGLI SCI PER GLI SCOIATTOLINI. LO SKIRI TROPHY SULLE ALPI… MARITTIME
Combattute gare a Lago di Tesero nella seconda giornata dello Skiri Trophy SC Alpi Marittime sugli scudi soprattutto con Luna Forneris e Carlotta Gautero Nicolò Calzà difende l’onore di casa, bis di Pozzi figlio d’arte Va in archivio la 38.a edizione con un nuovo successo “Più dura è la battaglia, più dolce è la vittoria” scrisse Les Brown. E oggi a Lago di Tesero in Val di Fiemme nessuno degli “scoiattolini” si è tirato indietro. Luna Forneris, Nicolò Calzà (U14), Carotta Gautero e Federico Pozzi (U16) il motto di De Coubertain ‘l’importante è partecipare’ proprio non lo considerano. Sono loro, e con entusiasmo, i vincitori delle quattro gare di oggi del 38° Skiri (continua)

SKIRI TROPHY XCOUNTRY UNA VALANGA DI EMOZIONI. SULLA PISTA OLIMPICA BABY, CUCCIOLI E REVIVAL

SKIRI TROPHY XCOUNTRY UNA VALANGA DI EMOZIONI. SULLA PISTA OLIMPICA BABY, CUCCIOLI E REVIVAL
Prima giornata del ‘mini mondiale’ per i piccoli fondisti a Lago di Tesero Tra i Baby successo di Sagmeister e Trettel, fra i Cuccioli primi Carletto e Gaole Nel Revival torna a vincere il trentino Conti, al femminile vittoria per Gismondi Domani mattina le gare delle categorie Ragazzi e Allievi “Ready, set, go!” Alle 14.30 lo storico speaker dello Skiri Trophy XCountry, Mario Broll, ha lanciato i primi giovanissimi della 38.a edizione di quello che unanimemente è considerato il ‘mundialito’ dello sci di fondo giovanile. I baby, o Under 10 come si usa chiamarli adesso, hanno monopolizzato l’attenzione sulle piste di Lago di Tesero, in Val di Fiemme, poi è toccato agli U12 (Cuccioli) e qui (continua)

LA PISTA DEGLI ABETI SI TINGERÀ DI TRICOLORE. A SCHILPARIO COPPA ITALIA GAMMA E RODE

LA PISTA DEGLI ABETI SI TINGERÀ DI TRICOLORE. A SCHILPARIO COPPA ITALIA GAMMA E RODE
A Schilpario Coppa Italia Gamma, Rode e Campionati Italiani Sprint U18-U20 A febbraio due giornate intense di gare sulla Pista degli Abeti Sabato 12 Sprint Senior, Giovani e Campionati Italiani, domenica 13 la Mass Start Gismondi, Ghio, Laurent e Barp campioni italiani a Padola di Comelico Superiore (BL) Lo S.C. Schilpario, concluso il primo round di gare, pensa già al prossimo appuntamento con lo sci di fondo in programma il 12-13 febbraio sempre sulla ‘Pista degli Abeti’ di Schilpario (BG). Oltre alle gare di Coppa Italia Gamma Senior e di Coppa Italia Rode per i giovani, sulla pista bergamasca sentiremo suonare l’Inno di Mameli che decreterà il campione italiano Sprint U18-U20. Il direttore di (continua)