Home > Altro > Vincenzo Paradiso: ruoli professionali ricoperti in ambito privato e pubblico

Vincenzo Paradiso: ruoli professionali ricoperti in ambito privato e pubblico

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Professionista specializzato nel settore del management, Vincenzo Paradiso è stato nominato nel 2014 Direttore Generale di un'importante società leader nel panorama della sicurezza, IVRI.

Vincenzo Paradiso, direttore generale IVRI

Vincenzo Paradiso, formazione e impegni accademici

Nato e cresciuto in Sicilia, Vincenzo Paradiso conclude il proprio periodo di formazione universitaria alla fine degli anni '80. Laureatosi in Filosofia all'Università degli Studi di Palermo nel 1988, decide di approfondire la propria preparazione specializzandosi in materia di management. Propedeutici allo sviluppo delle competenze sono i numerosi master che frequenta successivamente, a partire da quello organizzato da Elea/Olivetti in collaborazione con MeSvil, "Specialisti nel settore delle nuove tecnologie". Dopo aver seguito nel triennio 1988 - 1990 il corso in Management Generale (Prosvi e Berkeley University of California) e nel 1992 il Master in Sistemi Informatici (Università Bocconi di Milano), Vincenzo Paradiso consegue cinque anni più tardi il Master in Tecniche Dirigenziali nelle PA (CERISDI di Palermo). Gli sviluppi della carriera professionale non lo distolgono dalla volontà di affinare ulteriormente le proprie skills. Nel decennio successivo arricchisce infatti il suo know how attraverso il Master in Diritto e Gestione della Documentazione Amministrativa (Scuola Superiore di Amministrazione Pubblica e degli Enti Locali del CEIDA di Roma) e il Master "Ambrosetti Sviluppo" (Ambrosetti The European House di Palermo). Grazie alla profonda e costante preparazione, Vincenzo Paradiso è stato chiamato a collaborare con diversi atenei della Regione Sicilia: Docente di Cultura d'Impresa nella Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Catania, si è occupato inoltre della Progettazione del Sistema Informativo dell'Opera Universitaria di Palermo in veste di responsabile.

Vincenzo Paradiso: dall'esordio professionale alla direzione di IVRI

È agli inizi degli anni Novanta che Vincenzo Paradiso muove i suoi primi passi come dirigente. A pochi anni di distanza dal conseguimento della laurea ricopre infatti diversi ruoli ai vertici del CERISDI di Palermo, tra i quali quello di Direttore Generale. Verso la fine di questo decennio approda in SchlumbergerSema come Responsabile Commerciale della Pubblica Amministrazione per la Regione Sicilia. Lasciata quest'ultima nel 2002, entra in Sviluppo Italia Sicilia S.p.A., società in cui è nominato Amministratore Delegato e Direttore Generale. Tale esperienza si conclude dopo oltre dieci anni, nel 2014, quando Vincenzo Paradiso viene chiamato dall'istituto di vigilanza IVRI a guidare il processo di trasformazione in società di security. Da allora il manager di origini siciliane riveste la carica di Direttore Generale. Ruolo al quale somma le mansioni di Membro del Consiglio di Amministrazione, MondialBrokers Insurance Services, Presidente del CdA, Re.crew S.r.l., e membro dell'Executive Club di Business International. Presidente della Compagnia delle Opere tra il 2001 e il 2003, Vincenzo Paradiso è attivo in campo solidale, sostenitore della Fondazione AVSI e del Banco Alimentare. Nel 2016 il Principato di Monaco gli ha assegnato il titolo di Ambasciatore per il Turismo d'Affari.


Fonte notizia: http://www.professionistiitaliani.it/Profilo-utente/558-Vincenzo-Paradiso.html


Vincenzo Paradiso |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Carriera del Direttore Generale di IVRI S.p.A., Vincenzo Paradiso, manager di origini siciliane


IVRI: il curriculum del Direttore Generale Vincenzo Paradiso


Vincenzo Paradiso: la storia professionale fino alla dirigenza in IVRI


Vincenzo Paradiso: Direttore Generale supervisiona la crescita di IVRI S.p.A


Vincenzo Paradiso: IVRI diventa green e prepara la flotta di auto elettriche


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Pulizia, decoro e sicurezza: proseguono gli incontri di Pietro Vignali nei quartieri di Parma

Pulizia, decoro e sicurezza: proseguono gli incontri di Pietro Vignali nei quartieri di Parma
Parma, Pietro Vignali: “Presidi nelle strade e nelle piazze, eventi culturali diffusi e riqualificazioni restituiranno serenità, quindi pulizia, decoro e rilancio economico” Parma: sicurezza, degrado e rilancio economico. L'ex Sindaco Pietro Vignali partecipa alla costituzione dell'associazione "Rinasce l'Oltretorrente" per promuovere la riqualificazione della città.Pietro Vignali: nuove associazioni per far rinascere i quartieriEx Sindaco di Parma, Pietro Vignali è secondo molti il possibile candidato per il centro destra in vista delle elezioni c (continua)

Trasformazione digitale nella PA: la riflessione di Davide D’Arcangelo su “Formiche”

Trasformazione digitale nella PA: la riflessione di Davide D’Arcangelo su “Formiche”
La Pubblica Amministrazione come acceleratore della crescita in Italia: l’editoriale di Davide D’Arcangelo sul ruolo del Public innovation manager Investor relator e Innovation Manager di grande esperienza, Davide D'Arcangelo è Founder di Next4 e Vicepresidente di Impatta. In un recente intervento su "Formiche" ha esaminato l'importanza del Public innovation manager per la trasformazione della PA.Davide D'Arcangelo: PA acceleratore della crescita, puntare su innovation managementNel processo di trasformazione e transizione digitale (continua)

Riva Acciaio: oltre 60 anni di alta qualità e innovazione

Riva Acciaio: oltre 60 anni di alta qualità e innovazione
Grazie agli investimenti in ricerca e sviluppo e alle numerose certificazioni ottenute, Riva Acciaio garantisce prodotti di alta qualità. L’azienda conta oggi cinque stabilimenti sul territorio nazionale L'attività di Riva Acciaio ha inizio nel 1954: oggi i cinque stabilimenti e gli oltre 1.000 dipendenti generano prodotti siderurgici di alta qualità non solo per il mercato italiano, ma anche per quello europeo.Riva Acciaio: una storia lunga più di 60 anniNata nel 1954 dal grande intuito dei fratelli Emilio e Adriano, Riva Acciaio vanta un'esperienza di oltre 60 anni nel settor (continua)

Dopo un 2020 difficile, Gruppo Riva riparte con un investimento da 88 milioni di euro

Dopo un 2020 difficile, Gruppo Riva riparte con un investimento da 88 milioni di euro
88 milioni di euro è la cifra messa in campo da Gruppo Riva per ripartire al meglio dopo un anno e mezzo di pandemia e il fatturato ritorna su Il primo operatore siderurgico italiano, Gruppo Riva, crede nella ripresa, nella quale ha investito 88 milioni di euro: i numeri del primo trimestre sembrano confermare che sia stata la scelta giusta.Gruppo Riva: un anno e mezzo difficile per tuttiLa pandemia ha messo a dura prova tutti i comparti economici, che hanno subito un brusco arresto. Nei primi mesi del 2021 si è potuto assistere ad (continua)

House to House, l’impegno per il benessere delle persone e per l’ambiente

House to House, l’impegno per il benessere delle persone e per l’ambiente
L’attenzione per le persone e per il Pianeta nei prodotti di House to House: l’azienda punta a garantire standard elevati nella creazione di prodotti che contribuiscano al benessere delle persone Innovazione e sostenibilità a servizio del benessere delle persone: la filosofia di House to House, specializzata in elettrodomestici e prodotti naturali per il bucato.House to House punta al benessere delle persone investendo in innovazione e sostenibilitàInnovare per rinnovare. È la filosofia di House to House, azienda specializzata in elettrodomestici e prodotti naturali per il bucato (continua)