Home > Informatica > ESET aderisce al Cybersecurity Tech Accord per proteggere gli utenti Internet di tutto il mondo

ESET aderisce al Cybersecurity Tech Accord per proteggere gli utenti Internet di tutto il mondo

scritto da: Elygiuliano | segnala un abuso

ESET aderisce al Cybersecurity Tech Accord per proteggere gli utenti Internet di tutto il mondo


A due mesi dal Cybersecurity Tech Accord, undici nuove società hanno aderito all’accordo per difendere tutti i clienti del mondo da attacchi malevoli da parte di imprese criminali e nazioni canaglia. Tra i nuovi firmatari figurano Atlassian, Carbon Black, Cyber ​​adAPT, ESET, Gigamon, GitLab, KoolSpan, KPN, MediaPRO, Salesforce e WISeKey. Queste aziende sovrintendono importanti aspetti dell’infrastruttura di comunicazione mondiale, tra cui la gestione delle relazioni con i clienti basata su Cloud, gli strumenti di collaborazione, le telecomunicazioni, la sicurezza degli endpoint, la sicurezza dei data center e la crittografia.

Trent’anni fa i fondatori di ESET hanno creato la prima versione del prodotto antimalware ormai conosciuto a livello mondiale e utilizzato su oltre 110 milioni di dispositivi nelle case, nei luoghi di lavoro e sui dispositivi mobile. Il loro impegno, e quello di tutti gli esperti di ESET, è forte oggi come lo era allora, ed è questa la ragione per cui ESET ha stretto una partnership con oltre trenta altre aziende tecnologiche, aderendo al Cybersecurity Tech Accord.

I membri del Cybersecurity Tech Accord si impegnano a sostenere i principi fondamentali dell’accordo per garantire che la protezione delle persone e l’esame dei modi per migliorare la sicurezza, la resilienza e la stabilità del cyberspazio, rimangano una priorità assoluta.

Proteggere la realtà online è un problema collettivo, nessuna azienda da sola può fornire la sicurezza, la stabilità e la resilienza richieste dal cyberspazio. Lavorando insieme su principi condivisi, il Cybersecurity Tech Accord punta sull’impegno combinato delle aziende partecipanti per annullare gli effetti negativi causati nel cyberspazio da tutti i malintenzionati.

Siamo lieti di diventare membri del Cybersecurity Tech Accord. Questa iniziativa suggella i 30 anni di impegno e di record senza precedenti che ESET ha già stabilito nella protezione di persone, dati e dispositivi” afferma Juraj Malcho, CTO di ESET. “Con stati e organizzazioni nazionali che sviluppano attacchi informatici che a volte cadono nelle mani sbagliate, come successo lo scorso anno con l’exploit utilizzato per distribuire WannaCryptor, è importante che si adottino azioni collettive per fermare tutti i malintenzionati della rete”.


Fonte notizia: https://blog.eset.it/2018/06/eset-e-altre-dieci-aziende-si-impegnano-a-combattere-gli-attacchi-informatici-aderendo-al-cybersecurity-tech-accord-promettendo-protezione-per-i-clienti-di-tutto-il-mondo/


ESET | Cybersecurity Tech Accord |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ESET presenta la nuova linea di soluzioni di sicurezza per gli utenti privati


ESET premiata da AV-Comparatives per le soluzioni di sicurezza business e consumer


ESET presenta ESET Full Disk Encryption, la soluzione di crittografia che protegge i dati sia nel mondo reale che in quello digitale


ESET presenta le nuove soluzioni per la sicurezza Internet degli utenti privati


ESET, pronti per il GDPR con crittografia e autenticazione a due fattori


ESET inaugura la nuova linea di soluzioni per la sicurezza aziendale


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Avast supporta Shadowserver con una donazione di 500.000 dollari

Avast supporta Shadowserver con una donazione di 500.000 dollari
Shadowserver collabora con numerosi governi nazionali, fornitori di rete, imprese, Istituzioni e forze dell'ordine, come FBI, Interpol ed Europol, fornendo accesso a dati critici inestimabili e aiutando a porre rimedio alle minacce alla sicurezza informatica a livello globale Avast, leader globale nei prodotti per la sicurezza digitale e la privacy, ha donato 500.000 dollari alla The Shadowserver Foundation, un'organizzazione di sicurezza senza scopo di lucro che lavora dietro le quinte per rendere Internet più sicuro per tutti.Per più di un decennio, Avast ha collaborato con Shadowserver condividendo con la fondazione informazioni sulle minacce. La partnership si basa (continua)

Accesso wireless 5G su linea fissa: un grande cambiamento per la connessione Internet domestica

Accesso wireless 5G su linea fissa: un grande cambiamento per la connessione Internet domestica
Con il 5G FWA, che consente una maggiore larghezza di banda e una bassa latenza, Internet ad alta velocità può essere più accessibile sia nelle città che nelle aree rurali Il wireless fisso (FWA) è un’alternativa ai router di linea fissa e, in un mondo 5G, funge da router 5G per consentire l’accesso a Internet. In termini tecnici, 5G FWA è un mezzo di accesso alla rete che utilizza New Radio (NR) nella lunghezza d’onda millimetrica, fornendo servizi a banda larga ad alta velocità paragonabili o addirittura migliori delle attuali connessioni DSL, via cavo o in (continua)

Gli attacchi “Mailto” potrebbero rubare file

Gli attacchi “Mailto” potrebbero rubare file
I ricercatori di sicurezza informatica in Germania hanno pubblicato recentemente risultati secondo cui i collegamenti mailto possono essere utilizzati in modo illecito per rubare di nascosto file locali dalle vittime e inviarli tramite e-mail all’aggressore I collegamenti “Mailto” utilizzano un protocollo speciale che apre una nuova finestra di “composizione” dell’email quando vengono cliccati. I ricercatori hanno scoperto che gli aggressori possono utilizzare i collegamenti mailto per comandare ai sistemi delle loro vittime di configurare la nuova finestra di “composizione” con contenuti predeterminati, inclusa l’aggiunta di allegati, a condizi (continua)

Avast: fake Malwarebytes utilizzato per distribuire CoinMiner

Avast: fake Malwarebytes utilizzato per distribuire CoinMiner
Il team di ricerca di Avast, leader globale nella sicurezza e nella privacy digitale, ha iniziato a rilevare venerdì 21 agosto 2020, falsi file di installazione di Malwarebytes contenenti una backdoor che carica il miner Monero Il file più diffuso con cui viene distribuito uno dei file di installazione è "MBSetup2.exe". Avast ha protetto quasi 100.000 utenti dai falsi file di installazione, che si stanno diffondendo principalmente in Russia, Ucraina ed Europa orientale. Al momento, non è possibile sapere dove o come vengono distribuiti i falsi file di installazione, ma è possibile confermare che non vengono distribuiti t (continua)

Identità digitale: di cosa si tratta e come proteggerla

Identità digitale: di cosa si tratta e come proteggerla
La maggior parte di noi ha un’identità digitale ed è più preziosa di quanto si possa pensare Si dice sia probabile che tutti abbiano un Doppelganger vivente. Che voi ci crediate o meno, ciò che stiamo per affermare è vero: se avete utilizzato Internet anche solo per qualcosa di semplice come creare un account e-mail o un profilo social media, come la maggior parte di noi ha già fatto, allora voilà, avete creato una vostra identità digitale! Identità digitaleIl concetto di identità dig (continua)