Home > Cibo e Alimentazione > Logistica inversa: l段mportanza del Food Logistics Management

Logistica inversa: l段mportanza del Food Logistics Management

articolo pubblicato da: claudiamarchi | segnala un abuso

Logistica inversa: l段mportanza del Food Logistics Management

 

Ti sei mai chiesto dove vanno a finire i prodotti alimentari non più utilizzabili? Si occupa di loro la logistica inversa, anello fondamentale della catena logistica.

 

Ogni giorno, miliardi di prodotti alimentari vengono ritirati dagli scaffali dei supermercati perché non più vendibili a causa della loro data di scadenza. Ti sei mai chiesto che fine fanno, e che tipo di logistica c’è dietro al loro ritiro e smaltimento? Si tratta della logistica inversa: vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Logistica inversa: non solo smaltimento

La logistica inversa movimenta a ritroso i prodotti resi e quelli alla fine del ciclo di vita, dalla destinazione finale fino al produttore iniziale o a soggetti che possano occuparsi del loro recupero, smaltimento o riciclo, affinché i prodotti stessi possano essere riutilizzati e quindi non conferiti in discarica.

Oggigiorno la complessità della catena di distribuzione richiede di prestare la stessa attenzione ai resi tanto quanto alla vendita dei prodotti: se questi possono essere riutilizzati, è necessario poter ricavare il massimo valore dalla loro reintroduzione sul mercato. Se i prodotti, invece, hanno terminato il loro ciclo di vita è necessario trovare un modo ecosostenibile ed efficiente per smaltirli.

Perché è necessaria una logistica di ritorno?

Le aziende traggono numerosi vantaggi dall’applicazione della logistica di ritorno: una gestione corretta dello smaltimento e dei resi può portare a nuove opportunità commerciali e al tempo stesso garantire processi produttivi in linea con l’ecosostenibilità ambientale e in armonia con le leggi in materia.

Trovare soggetti specializzati nei processi di logistica inversa richiede tempo, preparazione e una dettagliata conoscenza del mercato alimentare, dei suoi limiti e delle sue potenzialità. Occorre, quindi, che le aziende della GDO mettano in atto un sapiente Food Logistics Management per ottimizzare le risorse economiche ed evitare lo spreco di cibo. Se non si dispone di figure in azienda, si possono sempre contattare dei consulenti specializzati nella logistica dei prodotti alimentari.

SLM Business Consultancy, ad esempio, supporta le aziende nella ricerca di soggetti specializzati nei processi di logistica inversa, per garantire un corretto ed efficiente ricondizionamento dei prodotti, con conseguente diminuzione dell’impatto ambientale e una sensibile riduzione dei costi. Le soluzioni di SLM Business Consultancy prevedono una gestione completa dei resi e puntano ad ottenere il massimo valore dalla vendita dei prodotti esausti (come cartoni, olio e imballaggi) ai soggetti che ne possono garantire una corretta rigenerazione.

Per maggiori informazioni sui servizi di SLM Business Consultancy: www.slmbconsult.com.

food logistics management |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Logistica e supply chain: al Global Logistics Expo Summit si parla di tecnologie innovative tra cui il Cloud Computing


Logistica e supply chain; workshop e seminari per meglio orrizzontarsi durante la crisi: Global Logistics, 21 e 22 novembre 2012 a Lazise (VR)


Logistica Milano, implementare il perfetto sviluppo aziendale


Logistica Milano: le 3 cose fondamentali da sapere


Food Delivery Management: Arriva Deliverart, il channel manager per i ristoratori


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Stesso autore

Interior design: spazi sempre pi aperti e condivisi

Interior design: spazi sempre pi aperti e condivisi
Queste sono le nuove tendenze dell’interior design del futuro. Scopriamo insieme in cosa consistono. Si sa, la casa e l’ufficio sono i due luoghi dove quotidianamente trascorriamo più ore durante le nostre giornate. Ma molto spesso questi spazi non rispecchiano le nostre esigenze o le nostre necessità. L’interior design si occupa proprio di questo: rendere gli (continua)

Personalizzazione cosmetici: il conto terzi il futuro

Personalizzazione cosmetici: il conto terzi  il futuro
  La cosmetica conto terzi è il futuro del mercato del beauty: ecco a chi rivolgersi per commercializzare le proprie linee di prodotti.     Il mercato cosmetico è uno dei più fiorenti d’Italia e uno dei pochi ad aver reagito positivamente alle trasformazioni provocate dalla crisi economica. Numerosi studi condotti dal Centro Studi di Cosmetica Italia h (continua)

Impiattare a regola d誕rte: servono affettatrice e grattugie!

Impiattare a regola d誕rte: servono affettatrice e grattugie!
  Cosa decreta il successo di uno show cooking in TV? Tolti sapori e odori, che lo spettatore non può assaporare, rimangono i colori e le composizioni, gli unici elementi a rendere invitante e appetibile la ricetta. L’arte di rendere gustoso un piatto quando viene meno la possibilità di assaggiarlo si chiama impiattamento. Rondelle, julienne e ratatuille di frutta e verd (continua)

Automatizzare le tapparelle con un sistema domotico

Automatizzare le tapparelle con un sistema domotico
  Avete mai pensato ad un impianto domotico per regolare l’apertura o la chiusura delle tapparelle in casa? I sistemi domotici sono utili a risparmiare energia e denaro!   Avere l’opportunità di modificare la quantità di luce all’interno dell’abitazione, soprattutto quando non siamo presenti, è una delle cose che possono venir effettuate gr (continua)

La fattura elettronica emessa in ritardo: cosa fare?

L’emissione tardiva della fattura elettronica è una violazione sanabile, ma è sempre meglio organizzarsi per evitare che accada.     Emettere una fattura elettronica in ritardo è una delle grandi paure delle aziende e dei professionisti che si devono occupare della contabilità online. Quando questo succede, cosa si dovrebbe fare? Innanzitutto, va con (continua)