Home > Sviluppo sostenibile > F2i acquisisce 334 MW di parchi fotovoltaici da Terra Firma e diviene, con oltre 800 MW di capacità installata, il terzo principale produttore europeo nel comparto

F2i acquisisce 334 MW di parchi fotovoltaici da Terra Firma e diviene, con oltre 800 MW di capacità installata, il terzo principale produttore europeo nel comparto

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


F2i sottoscrive accordo con Terra Firma

F2i

Milano, 26 luglio 2018. F2i, per conto del suo Terzo Fondo, ha sottoscritto in data odierna un accordo con Terra Firma, fondo di private equity di diritto inglese, per l'acquisto di RTR, Società che possiede 134 siti italiani di produzione di energia elettrica da fonte fotovoltaica, con capacità installata pari complessivamente a 334 MW.

"Con la scala produttiva complessivamente raggiunta grazie a questa acquisizione, F2i diviene così il terzo più grande produttore di energia elettrica da fonte solare in Europa. Le rilevanti efficienze operative e finanziarie, che potranno essere conseguite grazie alla scala produttiva raggiunta, ne faranno anche uno dei più efficienti a livello continentale", ha affermato Renato Ravanelli, CEO di F2i.

F2i prevede infatti che entro la fine del 2018, tutti gli asset fotovoltaici detenuti dal Fondo (389 MW) vengano conferiti in EF Solare Italia che diverrà così uno dei principali operatori europei con oltre 800 MW di capacità installata.

EF Solare è già il principale operatore italiano del comparto ed è detenuto al 50% dal Terzo Fondo. Nelle scorse settimane, F2i ha manifestato il proprio interesse a rilevare il rimanente 50% della società attualmente detenuto da Enel.

"F2i conferma anche in questo comparto, prosegue l'Amministratore Delegato del Fondo, la propria capacità di promuovere l'aggregazione di operatori attivi in settori in cui la scala produttiva è fattore rilevante per conseguire efficienze produttive. Si pensi, a solo titolo di esempio, a quanto già fatto da F2i nel settore eolico o in quello della distribuzione del gas o anche al progetto in corso di creare il principale operatore italiani nel comparto del recupero energetico da scarti vegetali".

Ingmar Wilhem, CEO di RTR, ha dichiarato: "Terra Firma ha costruito RTR da zero, usando la propria esperienza manageriale e operativa per gestire la crescita attraverso acquisizioni selettive. Ora è il momento giusto per affidarla ad una nuova proprietà: un investitore di lungo termine. Questo è un momento importante per il settore dell'energia solare in Italia ed in Europa, ed il nuovo proprietario possiede già una grande piattaforma per consentire il consolidamento e la crescita futura".

Il perfezionamento del contratto di acquisizione degli impianti di Terra Firma è subordinato alla approvazione da parte dell'Autorità Antitrust.

Advisor finanziari di F2i sono Barclays, Intesa Sanpaolo e SocGen. Le banche finanziatrici sono BNP, Calyon, ING, Intesa Sanpaolo, SocGen e UBI.

Hanno inoltre agito in qualità di consulenti di F2i l'advisor fiscale e legale Legance, contabile Deloitte, assicurativo Willis Tower Watson e tecnico EOS.

(*) F2i, acronimo di Fondi italiani per le infrastrutture, è una SGR (Società di Gestione del Risparmio) costituita nel 2007 e guidata dall'Amministratore Delegato, Renato Ravanelli. F2i è il più grande Fondo infrastrutturale operante in Italia e tra i maggiori in Europa. Il Secondo Fondo e il Terzo Fondo F2i hanno sinora raccolto sottoscrizioni per un ammontare complessivo pari a circa 4,7 miliardi di euro, per oltre il 60% già investiti in diversi comparti delle infrastrutture nazionali (aeroporti, autostrade, distribuzione del gas, servizi idrici, energie rinnovabili, telecomunicazioni, reti logiche, sanità).

F2i | Renato Ravanelli |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Logistica portuale, F2i completa l’acquisizione di MarterNeri


F2i, insieme ad Ania, acquista Compagnia Ferroviaria Italiana. Il commento dell’AD Renato Ravanelli


F2i investe nel settore della biomassa legnosa: acquisito il 100% di San Marco Bioenergie SpA


Renato Ravanelli: acquisizione dell’aeroporto di Olbia, il valore dell’operazione per F2i


I traguardi principali raggiunti dai fondi infrastrutturali creati da F2i SGR S.p.A.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La pausa pranzo post Covid? È a lavoro con i colleghi e in totale sicurezza

La pausa pranzo post Covid? È a lavoro con i colleghi e in totale sicurezza
Dalla collaborazione tra Serenissima Ristorazione e Calligaris è nato un modello efficace che ha permesso ai dipendenti dell’azienda di design di mantenere (quasi) invariate le abitudini pre-pandemiaÈ possibile oggi passare la pausa pranzo insieme ai colleghi davanti a un piatto di pasta caldo e in totale sicurezza?Questa è la domanda che si è posto Riccardo Santarossa, Responsabile Commerciale Ar (continua)

Il laboratorio di Riva Acciaio ed il sistema di simulazione per la fabbricazione dell’acciaio

Il laboratorio di Riva Acciaio ed il sistema di simulazione per la fabbricazione dell’acciaio
Nello stabilimento siderurgico Riva Acciaio di Lesegno il rottame viene trasformato in un’infinità di nuovi prodotti, grazie anche all’aiuto del sofisticato sistema Gleeble 3800 Lo stabilimento Riva Acciaio di Lesegno è l'unico in Italia ad avere un sistema di simulazione della fabbricazione dell'acciaio che permette di riprodurre tutte le varie fasi del processo.Riva Acciaio di Lesegno: nuova vita ai rottamiL'acciaio è un elemento estremamente versatile che può assumere diverse forme ed essere utilizzato in qualsiasi campo. Inoltre, date le sue caratteristiche, (continua)

Trovare un equilibrio tra innovazione e protezione dei cittadini: la soluzione proposta da Pompeo Pontone

Un recente articolo di “EUreporter” riaccende il dibattito sulla gestione dell’intelligenza artificiale da parte di persone e imprese dell’Unione Europea: l’esperto Pompeo Pontone si esprime sull’argomento Pompeo Pontone, Investor e Investment specialist, con all'attivo diversi progetti di Fintech e Data Science, fornisce la sua analisi sul complesso equilibrio tra benefici e rischi legati all'intelligenza artificiale.L'AI nella vita di tutti i giorni: le riflessioni di Pompeo PontoneL'intelligenza artificiale è riuscita, oltre che a farsi sempre più sofisticata, a divenire parte integrante delle pi (continua)

Italia leader della circular economy: Riva Acciaio abbraccia i nuovi obiettivi di sostenibilità

Italia leader della circular economy: Riva Acciaio abbraccia i nuovi obiettivi di sostenibilità
“Verso un modello di economia circolare per l’Italia”: il documento stilato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Ambiente è stato accolto a pieno da Riva Acciaio Riva Acciaio, come player di riferimento nell'ambito siderurgico, ha abbracciato la sfida della sostenibilità, puntando al raggiungimento degli impegni presi dal nostro Paese verso l'Accordo di Parigi e l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite.Riva Acciaio: l'Italia sul podio della circular economy ma bisogna guardare avantiRiva Acciaio supporta la transizione energetica in corso in Italia, condivid (continua)

“Mala Gestio”: intervista all’autore Massimo Malvestio, avvocato ed editorialista

“Mala Gestio”: intervista all’autore Massimo Malvestio, avvocato ed editorialista
Massimo Malvestio: “Le banche come sono state per 150 anni stanno scomparendo. La vera novità è nella tecnologia finanziaria e in chiunque saprà affrancarsi dalle banche e dai regolatori” L'avvocato Massimo Malvestio, editorialista del "Corriere del Veneto" e collaboratore di "Nordesteuropa.it", ha denunciato per anni la situazione in cui versava il Veneto e il sistema bancario: in "Mala Gestio, perché i veneti stanno tornando poveri" i prodromi della catastrofe finanziaria che ha investito negli scorsi anni il territorio.Il Veneto, le banche, la crisi: la lungimirante inchies (continua)