Home > Altro > Al via il progetto smart road a Torino: il pensiero di Mauro Ticca

Al via il progetto smart road a Torino: il pensiero di Mauro Ticca

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


Nasce dalla partnership tra Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, Comune di Torino e un pool di operatori industriali il progetto sperimentale delle "smart road": il commento di Mauro Ticca, professionista con un'esperienza consolidata nel settore trasporti.

Mauro Ticca

Mauro Ticca: il commento al progetto "smart road" a Torino

Un'iniziativa pensata per migliorare la qualità dell'aria e della vita dei cittadini di Torino: questo il focus del progetto sperimentale delle "smart road", che interesserà alcune aree del capoluogo piemontese. Sul tema è intervenuto Mauro Ticca, sottolineandone l'importanza strategica in un contesto in cui la salubrità dell'aria è compromessa e la gestione della distribuzione merci molto complicata. Il professionista ha infatti messo in evidenza come ci siano dei grandi margini di miglioramento in termini di logistica, soprattutto se si riuscirà a superare quelle difficoltà legate all'accessibilità del territorio e alla city logistics obsoleta. Torino, dal canto suo, ha inizialmente lavorato nella giusta direzione, adottando un sistema premiante anziché sanzionatorio nei confronti dei corrieri pronti ad adeguarsi a misure in linea con le strategie di diminuzione dell'impatto ambientale. Dopo una brusca frenata, registratasi nel 2012, la città mira con questo progetto a ridefinire se stessa, guardando a un futuro in cui le infrastrutture stradali saranno in grado di comunicare tra loro, seguendo il modello della smart city.

Mauro Ticca: formazione e incarichi professionali

Nato nel 1960 a Torino, Mauro Ticca opera nel settore dei trasporti e in ambito aeroportuale da più di 30 anni. Il suo percorso professionale ha inizio nel 1987, anno in cui viene assunto in qualità di Addetto Commerciale da Executive Trasporti, società il cui core business è legato al trasporto nazionale su gomma. Tra il 1991 e il 1993 lavora nell'ufficio commerciale di Federal Express a Torino. Passa successivamente in Bartolini S.p.A., assumendo l'incarico di Direttore di Filiale per le città di Ivrea e Asti e di Direttore dell'Hub di Torino. A partire dal 2000, fornisce consulenza a diverse aziende protagoniste nel settore del trasporto espresso. Il 2004 segna il suo ingresso nel settore dell'handling aeroportuale: viene nominato Direttore dello Scalo di Venezia da GH Italia S.p.A. Un anno più tardi assume la carica di Station Director presso Aviapartner S.p.A., dando avvio a un percorso che si protrae fino agli inizi del 2018. Ai traguardi professionali, Mauro Ticca ha accompagnato un'attenzione costante all'aggiornamento formativo, attraverso la frequentazione dei corsi in "Gestione del personale e flessibilità operativa. Smart working. Principi di ingegneria gestionale" e "Gestione e motivazione dei collaboratori e negoziazione con la clientela".


Fonte notizia: https://www.xing.com/profile/Mauro_Ticca


Mauro Ticca |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Mauro Ticca riflette su un argomento di grande attualità: lo smart working


Mauro Ticca riflette sul cargo aereo italiano


Mauro Ticca: “La calma di un NO, come forma elegante di volersi bene”


Le considerazioni di Mauro Ticca in merito all’avvio di una attività di e-commerce


Mauro Ticca: le considerazioni del manager sulla gestione del reso in e-commerce


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Pietro Vignali: l’ex Sindaco di Parma a “Quarta Repubblica”

Pietro Vignali: l’ex Sindaco di Parma a “Quarta Repubblica”
Pietro Vignali racconta la sua incredibile vicenda giudiziaria dopo l’assoluzione: “La situazione creatasi era surreale, nonché deleteria per il Comune di Parma” L'ex sindaco di Parma ospite a "Quarta Repubblica": Pietro Vignali ha raccontato l'inchiesta che lo ha visto assolto nel 2021 per indagini basate su errori investigativi. La vicenda è durata 10 anni.Pietro Vignali, vittima della "giustizia lumaca"Pietro Vignali, ex Sindaco di Parma, è stato ospite di "Quarta Repubblica". Al giornalista Nicola Porro ha raccontato le incresciose vicende vi (continua)

Le strategie di Gruppo Riva per un ciclo produttivo sostenibile

Le strategie di Gruppo Riva per un ciclo produttivo sostenibile
Gruppo Riva mette in pratica una serie di metodi volti a prolungare il ciclo di vita di prodotti che sarebbero altrimenti dispersi nell’ambiente L'economia circolare si basa sull'idea di ridurre al minimo gli sprechi, cosa che nel settore siderurgico può avvenire o trasformando rifiuti esterni in prodotti da inserire nel proprio ciclo produttivo o trasferendo i propri scarti in stabilimenti esterni che li possano convertire e riutilizzare: Gruppo Riva adotta entrambe le strategie.La seconda vita di polveri e scorie provenienti da (continua)

Antonio Franchi: il progetto di The Residenze per Palazzo Ravasio

Antonio Franchi: il progetto di The Residenze per Palazzo Ravasio
Antonio Franchi, alla guida di The Residenze, si sta occupando di Palazzo Ravasio per rendere il complesso confortevole, sostenibile e all’avanguardia Antonio Franchi è da oltre 20 anni nel settore immobiliare. Si occupa di valorizzazione di immobili e di trading. Con la società da lui guidata, The Residenze, sostiene il progetto per Palazzo Ravasio a Verona, un edificio storico da preservare, modernizzare e valorizzare con tutte le sue potenzialità a livello di servizi e tecnologia.Antonio Franchi: il progetto Palazzo RavasioThe Residenze, (continua)

“Together is Better”: il progetto di Italchimica vincitore degli AIDP Award 2021

“Together is Better”: il progetto di Italchimica vincitore degli AIDP Award 2021
Italchimica: la realtà guidata da Alessandro Fioretto si è classificata seconda agli AIDP Award 2021, concorso nazionale sui progetti in ambito HR Dal 2003 attiva nel settore della pulizia professionale I&I e Horeca, Italchimica ha ricevuto il riconoscimento durante il 50° Congresso Nazionale di AIDP.Italchimica: i dettagli della premiazioneValorizzare i progetti delle aziende che in questo particolare momento storico hanno dimostrato un forte impegno nell'ambito delle Risorse Umane. È l'obiettivo degli AIDP Award 2021, concors (continua)

L’impegno di Massimo Rizza nell’ODCEC della città di Milano

L’impegno di Massimo Rizza nell’ODCEC della città di Milano
Commercialista, revisore legale e conciliatore societario, Massimo Rizza, dopo aver fondato l’omonimo Studio, entra a far parte della Cassa Nazionale dei Ragionieri e successivamente dell’ODCEC di Milano Laureato in Scienze Economiche e co-fondatore dello Studio avviato insieme al fratello, Massimo Rizza prosegue la propria carriera professionale sia presso la Cassa Nazionale dei Ragionieri in qualità di delegato sia presso l'ODCEC di Milano.Formazione e carriera professionale di Massimo RizzaDopo aver conseguito il diploma in ragioneria, Massimo Rizza - commercialista, revisor (continua)