Home > Festival > “Sogni di carta”: l’ultimo singolo di Enrico Nadai

“Sogni di carta”: l’ultimo singolo di Enrico Nadai

articolo pubblicato da: gianni | segnala un abuso

“Sogni di carta”: l’ultimo singolo di Enrico Nadai
Leggendaria è la frase di Prospero, duca di Milano, nella “Tempesta” di W. Shakespeare, in cui afferma che “siamo della stessa sostanza di cui son fatti i sogni” e che nel “tempo di un sogno è racchiusa la nostra breve vita”. Come a dire che l’esistenza è immateriale e inafferrabile. Ma per quanto effimeri, sono proprio i sogni a dare forma alla nostra realtà. Non solo nello spazio onirico in cui, dicono gli esperti, ci accoglie Morfeo per circa un terzo della nostra esistenza, sogniamo anche ad occhi aperti e nulla, come la lusinga racchiusa in quelle immagini, è in grado di farci dannare, sospirare o patire. Di tutti i sogni che custodiamo, giorno dopo giorno, forse, quelli che hanno a che fare con l’amore sono i più difficili da proteggere dalle intemperie quotidiane. “Sogni di carta”, ultimo singolo del cantante Enrico Nadai, si rivolge proprio a chi “si lascia facilmente distruggere dalle distanze, dai silenzi” e si appella “ai cuori che faticano a trovare il loro giusto incastro o che soffrono per averlo trovato senza poterne disporre”. Questo nuovo brano arriva dopo “With your love”, composto in lingua inglese, presentato a Londra e da cui è stato tratto anche un video. I due singoli non fanno parte di nessun progetto discografico preciso, ma rispondono semplicemente ad una intima esigenza, come lo stesso cantante ha recentemente affermato: se giudicate che “With your love” non sia un pezzo da cantare sdraiati sotto l’ombrellone con il cappellino estivo in testa, vi dirò di più: nemmeno “Sogni di carta” lo sarà. Insomma, come sempre, niente canzone costruita a tavolino per la bella stagione; dopotutto, un cuore parla quando ha qualcosa da dire, quando sente la necessità di farlo, non quando è il mercato musicale a richiederlo. Sono stati propri i seguaci di Enrico a decretare il titolo della canzone: chiamati, tramite web, ad esprimere la propria preferenza fra “Sogni di carta” e “Destino fragile”, hanno scelto, senza indugio, la prima opzione. Fra le motivazioni più ricorrenti, il fatto che la parola “destino” crei un senso di rassegnata ineluttabilità, mentre la carta, pur nella sua fragilità, è in grado di aprirsi idealmente a molte possibilità. E di questo materiale sono fatti anche i sogni perché ” si strappano, si bruciano e si conservano. E hanno scritte cose grandi”. “Sogni di carta” è stato ufficialmente reso disponibile in tutti i digital store alle prime ore di venerdì 29 giugno 2018, accaparrandosi, da subito, grandi consensi, anche da coloro che seguono Enrico fin dai primi anni d’esordio. Quest’ultimi, ne hanno notato soprattutto la crescita artistica e la sempre più spiccata raffinatezza compositiva, che non scade nel manierismo. Infatti, “Sogni di carta” è stato esaltato, contemporaneamente, anche per il testo semplice e delicato. Un candore che ben sa evocare la sospensione di chi vive divelto, strappato alla propria quotidianità e sempre in attesa. Dal punto di vista prettamente musicale, la voce di Enrico, che ha già catalizzato l’attenzione di molte importanti personalità del mondo artistico, abbinata al semplice suono del pianoforte, ha reso elegante una canzone che, per tema affrontato, poteva scadere nel banale motivetto. Come “With your love”, anche questo brano si qualifica come una sorta di ricerca: se nel primo singolo, però, si trattava di una indagine nel mondo spirituale, “Sogni di carta” è per tutti quei solitari innamorati che, lì fuori, tentano di trovare la via per colmare l’assenza della persona amata. Sperando che il proprio sogno di ricongiungimento non sia fatto di semplice “carta”. SOFIA FACCHIN

cabaret | musica | comici | avis | sagra | spettacolo | piazza |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

QUATTRO APPUNTAMENTI CON ENRICO NADAI DA NON PERDERE


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


"SOGNI DI CARTA" L'ULTIMO SINGOLO DI ENRICO NADAI


Carta Da Parati Moderna, Ecco Dove È Bello Installarla


“Il Piave Mormorava”: la voce di Enrico Nadai, con la Piccola Orchestra Veneta, incanta il “Borgo Malanotte” (Vazzola – Tv)


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

CONCERTO CON IL CORO "SCONCERTATI" E IL DUO PIANISTICO DEI FRATELLI BOIDI A VILLA BRANDOLINI DI SOLIGHETTO (TV)

CONCERTO CON IL CORO
L’Associazione Musicale “Toti dal Monte”, con il contributo dell’Amministrazione Comunale di Pieve di Soligo, invita tutta la cittadinanza, venerdì 22 novembre 2019, ore 20:45, presso la Sala Conferenze di Villa Brandolini a Solighetto (Tv), ad un appuntamento musicale con il Duo Pianistico Luciano e Daniele Boidi e il Coro Sconcertati diretto da Andrea Mazzer. Presenta Elisa Nadai. Nati (continua)

ENRICO NADAI TRA I 65 CONCORRENTI DI SANREMO GIOVANI 2020

ENRICO NADAI TRA I 65 CONCORRENTI DI SANREMO GIOVANI 2020
Enrico Nadai, artista indipendente, alle selezioni per Sanremo Giovani 2020 È ancora fresco l’annuncio della partecipazione del cantante Enrico Nadai, 23enne di Soligo (Tv), alla nuova edizione di Sanremo Giovani: sarà, infatti, uno dei 65 artisti, fra 842 candidati iniziali, che si sfideranno per arrivare sul palco del teatro Ariston. Ma la vera notizia è di tutt’altro genere: nella (continua)

ENRICO NADAI - CONSIGLI PER VIVERE BENE

ENRICO NADAI - CONSIGLI PER VIVERE BENE
Si faccia un salto in libreria. Superati i sacri limini di religione, narrativa, scienza e filosofia si arriverà nel compartimento “Self-help” dove i libri, prima di essere comperati, sono costretti a promettere qualcosa di grande al loro futuro lettore. Alcuni risolveranno i problemi di memoria; altri i problemi di autostima; altri ancora dicono di assicurare il raggiungimento del successo. Ci si (continua)

VIDOR (TV) NON SOLO VIVALDI CON LA PICCOLA ORCHESTRA VENETA ALL'ABBAZIA DI SANTA BONA

VIDOR (TV) NON SOLO VIVALDI CON LA PICCOLA ORCHESTRA VENETA ALL'ABBAZIA DI SANTA BONA
Domenica 13 ottobre 2019, l’antica Abbazia di Santa Bona, a Vidor (Tv), sarà aperta al pubblico per ospitare il concerto di Solidarietà, “Non solo Vivaldi”, con la Piccola Orchestra Veneta, e i suoi solisti. Con le voci dei cantanti Enrico Nadai ed Elena Lucca e la partecipazione del soprano Angelica Casonato. IMG-20190707-WA0015 “Non solo Vivaldi” è un concerto esclusivo, ma aperto a tut (continua)

ENRICO NADAI-PORTAMI LONTANO- INNO ALL'AMORE

ENRICO NADAI-PORTAMI LONTANO- INNO ALL'AMORE
Ho conosciuto Enrico Nadai alcuni anni fa quando, invitato a cantare al Centro Culturale Humanitas di Conegliano, venne premiato per la sua attività in mezzo ai giovani. Nato a Conegliano il 26 maggio 1996, in giovanissima età ha intrapreso alcune esperienze televisive, per le quali ha ricevuto il riconoscimento di Giulio Rapetti (Mogol). Nel 2011 ha partecipato al Concerto per la pace, tenutos (continua)