Home > Cultura > Premio Creatività 2018 all'Artista internazionale Campey

Premio Creatività 2018 all'Artista internazionale Campey

scritto da: PressWeb | segnala un abuso

Premio Creatività 2018 all'Artista internazionale Campey


Un curriculum davvero di tutto rispetto, quello di Ester Campese in arte Campey: mostre internazionali un po' ovunque.   

Le prime mostre l’hanno infatti subito portata in scenari al di fuori dell’Italia. 

A Bratislava, Londra, San Pietroburgo, Mosca, Barcellona, Parigi Montmartre, Miami, Osaka, Dubay, New York (...). Tra le principali Biennali/Mostre nazionali a cui ha partecipato, ricordiamo  Umbertide – Biennart- Biennale Internazionale d’Arte in Umbria; Roma – Romart – Biennale Internazionale di Arte e Cultura; Romart – polo fieristico RM; Venezia – Words and Works – Galleria Venice Art Factory – (concomitante Biennale VE); Spoleto incontra Venezia – Palazzo Giustinian – Venezia – (concomitante Biennale VE); Spoletoarte – Palazzo Leti Sansi – anno 2015; Spoletoarte – Palazzo Leti Sansi – anno 2016; Bologna – Arte a Palazzo – Galleria Farini (2015); Bologna – Grand Vernissage – Galleria Farini (2016);  Roma – Sale del Bramante; Roma – Complesso Museale Agostiniana; Roma – Villa Eur;  Roma – Galleria Domus Romana ;  Roma – Art Hug – Abbraccio D’arte – Grande Moschea.

E tantissime altre. Impossibile seguire la sua fervida attività espositiva.   

Tra le principali note critiche ricevute, evidenziamo  quelle del Prof Carlo Levi, del Prof Vittorio Sgarbi, del Dott. Renato Manera Vice Pres.te Museo Canova, della Dott.ssa Elena Gollini, della Dott.ssa Adriana Conconi Fedrigolli.  

Il riconoscimento Creatività  del Photofestival Attraverso le pieghe del tempo 2018, che le verrà consegnato ad Anzio il prossimo 7 Settembre, va ad aggiungersi ad una carriera in ascesa, e va a premiare un talento nostrano ed una esperienza sul campo dallo stile personalizzato ed inconfondibile, definita l'Artista delle Donne. 

 

In una serata dedicata alle eccellenze del Made in Italy, Ester Campese Campey sarà premiata per il suo riconoscibile estro e per le importanti attività svolte, e che continua a svolgere, nel campo dell'Arte e della Cultura.

 

Campey  fin da bambina ha sempre avuto la curiosità di sperimentarsi in varie discipline artistiche tra cui danza, piano e pittura.

Da una forte componente contemplativa e un urgente bisogno di comunicare ha pian piano incanalato le energie verso la pittura, prima sporadicamente poi come un percorso interiore fino a divenire una costante, quasi una necessità

 

Autodidatta, diventa fondamentale la permanenza in Brasile, dove nel 2000 sperimenta un uso del colore vivace con accostamenti talvolta inusuali. Le viene riconosciuto in una delle prime critiche questo uso del colore definendola colorista polimaterica.

Utilizza infatti nel percorso artistico vari materiali quali creta, juta, polvere di vetro, gesso, carta, acrilico, fino ad approdare alla tecnica olio su tela.

Ama l’astratto e gli slanci dei futuristi cui si ispira. In particolare quando si orienta verso le opere informali ed astratte si riferisce spesso ad Alberto Burri, Joan Mirò e Vassily Kandinsky.

Una volta rientrata in Italia nel 2001 si stabilisce a Roma,  città in cui attualmente vive.

Si è affiancata a laboratori  con altri artisti, di volta in volta, sia italiani che stranieri con cui ha potuto scambiare le varie e personali esperienze. In questo ambito si è spostata verso la tecnica olio su tela ed il figurato, mantenendo un legame verso i grandi maestri del passato cui si ispira,  ma reinterpretandoli in una chiave personale.

 

Ama molto dipingere anche i soggetti femminili con cui ha realizzato una serie dal nome “le donne di Campey”. Da qui l'appellativo che le è  stato dato di "Artista delle donne”. Il sito della premiata: http://www.campey.it/

 

La serata di premiazione ad Anzio - che verterà sul tema delle Eccellenze e sul Made in Italy  e che sarà  condotta da Anthony Peth -  avrà il patrocinio morale dell'Annuario del Cinema Italiano & Audiovisivi, ed un programma di svolgimento con altri prestigiosi ospiti, premiati di fronte ad un parterre di personaggi culturali e provenienti anche dal mondo dello spettacolo.  

Per maggiori informazioni sull'evento  rivolgersi a Via Nettunense km 31.500 angolo Via Giove 1 - Anzio

TELEFONI: 06 9870567       339 4085795

Reservation obbligatoria

(Direzione artistica: www.occhiodellarte.org  occhiodellarte@gmail.com  347-1488234 Lisa Bernardini) 

 

 

Photofestival Attraverso le pieghe del tempo | Ester Campese | Campey | Lisa Bernardini |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

In arrivo “The ACMF Day”

In arrivo “The ACMF Day”
Quarto compleanno in vista per l’Associazione Compositori Musica per Film (ACMF), a pochi giorni dal primo anno della scomparsa del suo Presidente onorario Ennio Morricone. Nell’appuntamento con la  stampa, previsto per il 18 giugno alle ore 11.00,  verranno annunciati - dagli studi della Digital Records di Roma - i  numerosi contributi musicali live dei soci che verranno mandati in streaming nella giornata seguente, quella del 19 giugno (a partire dalle ore 17.00); molti i compositori, tra le eccellenze più rinomate del nostro Paese, che saranno (continua)

Al via il Forum Scientifico “Energia e Ambiente”

Al via il Forum Scientifico “Energia e Ambiente”
Il Rotary Club Roma Castelli Romani, presieduto dall’Avv. Maria Elisa Lucchetta Quercia, ha organizzato per la mattinata del 29 maggio 2021 il Forum scientifico dal titolo “Energia e Ambiente”; l’iniziativa si svolgerà a Castel Gandolfo presso il Centro Mariapoli, con inizio alle ore 9.30, e tratterà l’impatto ambientale delle fonti energetiche, a beneficio del territorio ma non solo. Sottolinea la Presidente Maria Elisa Lucchetta Quercia: “Noi organizzatori auspichiamo, tra relatori in presenza e collegamenti a distanza, di coinvolgere un considerevole panel di esperti in materia, dai prestigiosi curricula e dalle inconfutabili esperienze professionali, con la possibilità di condividere questo forum con  chiunque sia interessato e si colleghi nei luoghi virtuali dove (continua)

Premio letterario Internazionale Citta’ di Cattolica – Pegasus Literary Awards

Premio letterario Internazionale Citta’ di Cattolica – Pegasus Literary Awards
Sono usciti i risultati della 13^ Edizione del Premio letterario Internazionale Citta’ di Cattolica – Pegasus Literary Awards, definito dalla stampa l’Oscar della letteratura italiana; il premio, patrocinato dalla Regione Emilia Romagna e dal Comune di Cattolica, è una delle maggiori manifestazioni conosciute a livello internazionale per la qualità dei contenuti nonché il più grande premio popolare italiano. Una kermesse che si occupa di rilanciare la cultura letteraria stimolando la creatività dei giovani e dei meno giovani, e di scoprire nuovi talenti, occupandosi nel contempo di celebrare coloro che negli anni si sono particolarmente distinti in campo culturale. Tanti i super ospiti che vi hanno preso parte nelle varie edizioni. Tra gli altri, ricordiamo giornalisti come Sergio Zavoli, Lucio Lami, (continua)

In arrivo il Bud Spencer Museum

In arrivo il Bud Spencer Museum
In arrivo l’apertura del Bud Spencer Museum a Berlino: il varo avverrà il prossimo 27 giugno.  Arrivano buone notizie da Berlino per quanto riguarda il  settore della cultura e dell'intrattenimento: nel prossimo mese di giugno, a 5 anni esatti dalla scomparsa dell’indimenticabile Carlo Pedersoli (in arte Bud Spencer), aprirà nel cuore di Berlino il Bud Spencer Museum, che ospiterà un'esclusiva mostra sulla vita e le opere dell’amato attore. Centinaia di pezzi unici del (continua)

Lo chiamavano Teatro, il corto di Luca Basile, con Fabrizio Colica e Ludovica Di Donato

Lo chiamavano Teatro, il corto di Luca Basile, con Fabrizio Colica e Ludovica Di Donato
Ad un anno esatto dalla comparsa del virus e dal blocco totale delle attività in tutti i teatri italiani, è stato realizzato un corto dal titolo emblematico “Lo chiamavano Teatro”, scritto ed interpretato da Luca Basile, con la regia di Riccardo Giacomini, girato nel Teatro Trastevere di Roma, produzione Clan sui Generis. Uno short movie che parte dall’anno 1 d.c. (dopo Covid), per richiamare l’attenzione proprio sugli effetti devastanti che un solo anno senza teatro è riuscito a creare in un settore sempre più impoverito,  al quale questa pandemia sembra aver dato il colpo finale.  Al corto hanno partecipato Fabrizio Colica, Ludovica Di Donato (la giovane attrice divenuta virale per i suoi video s (continua)