Home > Arte e restauro > The Swimmers, Alketa Bercaj Delishaj

The Swimmers, Alketa Bercaj Delishaj

scritto da: CSArt | segnala un abuso

The Swimmers, Alketa Bercaj Delishaj


 La Galleria 8,75 Artecontemporanea di Reggio Emilia (Corso Garibaldi, 4) presenta, dal 22 settembre al 17 ottobre 2018, “The Swimmers”, mostra di Alketa Bercaj Delishaj, artista di origini albanesi da molti anni residente a Verona. Curata da Chiara Serri, la personale sarà inaugurata sabato 22 settembre alle ore 17.30.

«L’esposizione – spiega il gallerista Gino Di Frenna – nasce da un meritevole progetto di promozione della creatività giovanile posto in essere dall’Associazione Villa Sistemi Reggiana. In occasione della collettiva dei vincitori del concorso “OfficinARS”, nell’autunno del 2017, abbiamo conosciuto Alketa, visionato le sue opere e deciso di presentare il suo lavoro in Galleria».
In mostra, una trentina di opere ad acrilico, tecnica mista e collage su tela, tutte realizzate nel 2017-2018. Visioni d’acqua e di cielo nelle quali si mescolano ricordi e sogni, in un gioco di rimandi tra passato, presente e futuro.
«Per Alketa Bercaj Delishaj, scrive la curatrice, i nuotatori sono surfisti del tempo, figure capaci di cavalcare l’onda, inabissarsi improvvisamente e riemergere dal passato nel presente. Il nuoto, del resto, per usare le parole del giornalista sportivo Marco Pastonesi, è sport di silenzi, immaginazione e fantasie. Ciò che colpisce vedendo le opere recenti dell’artista è il senso di profonda quiete. Racconti d’acqua che pongono la figura umana, spesso di piccole dimensioni o defilata, in dialogo con lo spazio che la circonda. Uno spazio infinito, onirico, caratterizzato da una costante cromatica – l’azzurro – e da un trattamento della superficie pittorica non estraneo a stratificazioni di colore».
La personale sarà visitabile fino al 17 ottobre 2018, di martedì, mercoledì, venerdì e sabato con orario 17.30-19.30 oppure su appuntamento. Ingresso libero. Per informazioni: tel. 340 3545183, ginodifrenna875arte@yahoo.it, www.csart.it/875, www.facebook.com/galleria875. 
Alketa Bercaj Delishaj nasce a Shkoder, in Albania. Dal 2001 vive e lavora a Verona. Ha preso parte a numerose mostre personali e collettive, sia in Italia che all’estero, collaborando con gallerie e istituzioni internazionali, tra cui il Ministero della Repubblica della Diaspora del Kosovo. Le sue opere fanno parte di collezioni private e sono state esposte in diversi paesi, tra cui Italia, Germania, Turchia, Paesi Bassi, Kosovo, e in centri importanti quali Londra e New York. Tra i vincitori del concorso artistico “OfficinARS”, promosso dall’Associazione Villa Sistemi Reggiana, nel 2017-18 Alketa Bercaj Delishaj ha partecipato alle esposizioni collettive allestite a Reggio Emilia e Nola (NA). Nel 2018 ha preso parte alla mostra “Maledetti Albanesi – Il mio zero non è il tuo zero”, a cura di Luigi Marastoni e Sebastiano Zanetti, allestita presso la Casa del Mantegna a Mantova. Accanto alla ricerca personale, organizza eventi d’arte e tiene corsi di pittura.
 

Fonte notizia: http://www.csart.it/875


Alketa Bercaj Delishaj | Chiara Serri | Galleria 8 | 75 Artecontemporanea | arte | mostra | pittura |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Cancelli d'ombra


Falsa indicazione


OfficinARS


OfficinARS - In Fieri


shark action RPG called Mafia City has been announced at E3


Gli artisti di Sanremo compiranno 997 anni. Le coincidenze numeriche del Festival 2020


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sophie Ullrich, Bored Queen Overlooks Her Fields

Sophie Ullrich, Bored Queen Overlooks Her Fields
Prima personale italiana per la giovane artista tedesca presso Tube Culture Hall di Milano Con la Lombardia in zona arancione, apre al pubblico, dal 16 aprile al 30 maggio 2021, la prima personale italiana della giovane artista tedesca Sophie Ullrich, organizzata da Tube Culture Hall di Milano, ampia sala espositiva collocata negli spazi sottostanti Piazza XXV Aprile, in corrispondenza delle antiche mura spagnole ancora oggi visitabili. Il titolo della mostra – Bored Queen Over (continua)

Per la collana "Luminous phenomena" (NFC Edizioni), il quarto volume dedicato ad Alba Zari

Per la collana
NFC Edizioni presenta il quarto volume della collana "Luminous phenomena", dedicata alla fotografia internazionale. Protagonista è Alba Zari, selezionata al Foam Talent 2020 e vincitrice del Premio Graziadei per la Fotografia 2019, con opere esposte al MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma. Il libro è accompagnato da un testo critico di Chiara Bardelli Nonino. NFC Edizioni presenta il quarto volume della collana “Luminous phenomena”, dedicata alla fotografia internazionale. Protagonista è Alba Zari, selezionata al Foam Talent 2020, una delle più importanti piattaforme internazionali per il lancio di giovani fotografi di tutto il mondo, e vincitrice del Premio Graziadei per la Fotografia 2019, con opere esposte fino all’11 aprile 2021 al MAXXI Museo (continua)

Frédéric Bruly Bouabrè. Arte Alfabeto Universale

Frédéric Bruly Bouabrè. Arte Alfabeto Universale
Al Palazzo delle Esposizioni, una mostra antologica dedicata al grande artista ivoriano, scomparso nel 2014, a cura di Alessandro Romanini. Il Palazzo delle Esposizioni di Lucca ospita, dal 9 aprile al 9 maggio 2021, “Frédéric Bruly Bouabrè. Arte Alfabeto Universale”, mostra antologica dedicata all’artista ivoriano scomparso nel 2014. Curata da Alessandro Romanini, l’esposizione è promossa dalla Fondazione Banca del Monte di Lucca e dalla Fondazione Lucca Sviluppo, con il patrocinio della Regione Toscana e dell’Ambasciata della (continua)

Arte Fiera arriva in Galleria. Uomo, natura e ambiente nella storia dell’arte

Arte Fiera arriva in Galleria. Uomo, natura e ambiente nella storia dell’arte
La Galleria de' Bonis di Reggio Emilia propone, dal 30 gennaio al 27 febbraio 2021, "Arte Fiera arriva in Galleria. Uomo, natura e ambiente nella storia dell'arte", con opere di Renato Guttuso, Antonio Ligabue e Fausto Pirandello. Per garantire la possibilità di visionare i dipinti anche a distanza, la Galleria ha studiato alcune nuove forme e modalità di fruizione, online e offline. Dopo la partecipazione a “Playlist”, vetrina digitale di Arte Fiera Bologna (online fino al 28 febbraio 2021), la Galleria de’ Bonis propone nei propri spazi in Viale dei Mille 44/D a Reggio Emilia, “Arte Fiera arriva in Galleria. Uomo, natura e ambiente nella storia dell’arte”, un progetto espositivo che nasce dalle opere raccolte per Arte Fiera, la principale fiera d’arte moderna e contemp (continua)

Per la collana "Luminous phenomena” di NFC Edizioni, il volume firmato Aleksey D’Havlcyon

Per la collana
Un progetto editoriale dedicato alla fotografia internazionale che si compone di volumi di piccolo formato, prodotti in basse tirature con materiali e lavorazioni di pregio. “Luminous phenomena”, la collana NFC Edizioni dedicata alla fotografia internazionale, si arricchisce di un nuovo volume dedicato ad Aleksey D’Havlcyon, allieva e musa del maestro Lucien Clergue. Il libro è corredato dal testo critico di Valerio Dehò e da alcuni pensieri di Lucien Clergue tratti dalla corrispondenza privata con la giovane fotografa, nata in Provenza nel 1993.Le opere di Ale (continua)