Home > Cultura > I riconoscimenti della religiosità di Scientology

I riconoscimenti della religiosità di Scientology

articolo pubblicato da: Scientology Brescia | segnala un abuso

I riconoscimenti della religiosità di Scientology

Come le principali religioni storiche anche Scientology afferma l'esistenza di un Essere Supremo e l'esistenza della dimensione spirituale estranea all'universo materiale. Scientology non chiede un atto di fede e permette, attraverso le sue pratiche religiose, di sperimentare la propria spiritualità personale.
Il sito web "Scientologyreligion.it" contiene molti pronunciamenti e studi autorevoli di accademici di tutto il mondo che spiegano perchè Scientology è una religione.

La religione del nuovo millennio

Scientology è una religione contemporanea veramente unica, la sola grande religione ad emergere nel ventesimo secolo. Scientology è completamente sviluppata, per definizione della religione, nella sua teologia, la pratica religiosa e l'organizzazione. L'ampiezza e la portata della religione includono più di undicimila chiese di Scientology, missioni e organizzazioni collegate in paesi di tutto il mondo.
Milioni di Scientologist di tutto il mondo credono sinceramente nelle dottrine religiose e pratiche di Scientology. Per ognuno di questi individui, Scientology è la loro religione e soddisfa il loro più profondo desiderio di spiritualità.

Questa è la prova più importante di qualsiasi vera religione del mondo — infatti, è la prova usata dalla Corte Suprema degli Stati Uniti e alte corti in molti altri paesi.
Inoltre, se un individuo desidera approfondire con altre fonti, scoprirà che studiosi, tribunali e pubbliche istituzioni di tutto il mondo hanno ripetutamente determinato che Scientology è "buona fede" a tutti gli effetti. Questo sito fornisce una panoramica di questi riconoscimenti internazionali e perizie. Scientology, studiando lo spirito e il rapporto dell'umanità con l'universo e l'essere supremo, non può essere niente altro che una religione nel senso più pieno della parola.

La libertà di religione

Dai suoi inizi la Chiesa di Scientology ha riconosciuto che la libertà di religione è un diritto umano fondamentale. In un mondo dove i conflitti sono spesso riconducibili all'intolleranza delle altrui pratiche e fedi religiose, la Chiesa ha, da più di cinquant'anni, sostenuto la libertà di fede.
Un elemento vitale per preservare questo diritto umano fondamentale è la comprensione del diritto alla libertà di religione o di credo e il suo significato in relazione ai principi universali dei diritti umani ed alla legislazione internazionale sui diritti umani.

A questo proposito, un nuovo opuscolo della Chiesa di Scientology, "Che cosa è la libertà di religione ?", è stato progettato per informare il pubblico circa la natura complessa e dettagliata del diritto alla libertà di religione per i credenti e le organizzazioni religiose di ogni fede.

Scientology | Religione | Saggezza | Fede | Amore | Anima | Spirito | Dianetics | Hubbard | Vita | felicità | Impegno sociale | Mente | Inconscio | Subconscio | Arte | Filosofia |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

CHIESA DI SCIENTOLOGY - CELEBRAZIONI DEL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE


CHIESA DI SCIENTOLOGY - CELEBRAZIONI DEL SETTANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA DICHIARAZIONE UNIVERSALE


SCIENTOLOGY - COSA DICONO GLI ESPERTI?


ENRICO NADAI- EMIL CIORAN, IL CANTORE DEL CAOS


La Chiesa di Scientology di Melbourne : prima Chiesa ideale di Scientology sotto la Croce del Sud


Portare pace e costruire civiltà: la Chiesa di Scientology saluta un 2016 di incontenibile crescita e innumerevoli risultati


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Raccontiamo tutto sulla Cocaina

Raccontiamo tutto sulla Cocaina
Meglio diffondere le informazioni sulla cocaina in modo che venga sempre di più conosciuta ed affrontata con consapevolezza, piuttosto che lasciare del mistero sul soggetto. Di solito quest'ultimo, finisce per stimolare l'interessare di qualche ragazzo. Per questo i volontari di "Mondo libero dalla Droga" hanno distribuito oltre 50 opuscoli informativi sulla Cocaina a Lonato. La (continua)

Scientology e la sua Campagna per i Diritti Umani

Scientology e la sua Campagna per i Diritti Umani
Mercoledì 11 alle 20.30 presso la sede della Chiesa di Scientology di Brescia verrà promossa la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani utilizzando gli strumenti della apposita campagna. La presentazione, aperta a tutti, del documentario "Una breve storia dei Diritti Umani" sarà tenuta Mercoledì 11 Dicembre, presso la sede bresciana della Chiesa di Sciento (continua)

Scientology celebra i Diritti Umani con altre religioni

Scientology celebra i Diritti Umani con altre religioni
Il 9 dicembre alcune religioni si incontreranno presso la sede di Scientology a Brescia per celebrare l'anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani del 10 Dicembre 1948. Ogni rappresentante potrà esporre ai partecipanti come i principi della propria fede, vanno a sostenere tali diritti. Le religioni e i Diritti Umani sanciti nel Dicembre del 1948 dalle Nazioni Unite. La (continua)

Combattere la diffusione delle droghe

Combattere la diffusione delle droghe
A Rezzato è stata effettuata la distribuzione di opuscoli informativi sulla droghe. Duecento copie di "La verità sulla Droga" sono state distribuite nelle case. Si tratta di una iniziativa di prevenzione, per continuare a combattere la piaga della droga. La diffusione delle droghe cresce. I volontari di "Mondo libero dalla Droga", hanno distribuito oltre 200 opu (continua)

Scientology celebra la Giornata contro la violenza sulle donne

Scientology celebra la Giornata contro la violenza sulle donne
Presso la Chiesa di Scientology bresciana, martedì 26 alle 21, si sono riuniti i rappresentanti di diverse fedi per condividere le rispettive scritture contro la violenza sulle donne. A fronte delle continue tragiche notizie di episodi di violenza maschile sulle donne, la Chiesa di Scientology ha deciso di condividere le scritture del fondatore con alcuni rappresentanti di altre (continua)