Home > Altro > A scuola nella natura: Fjällräven collabora con il progetto d’infanzia “I Ur och Skur”

A scuola nella natura: Fjällräven collabora con il progetto d’infanzia “I Ur och Skur”

scritto da: Bluwomud | segnala un abuso

A scuola nella natura: Fjällräven collabora con il progetto d’infanzia “I Ur och Skur”


Sviluppare prodotti dedicati ai bambini che amano la vita all’aria aperta. È questo lo scopo della collaborazione tra il brand di abbigliamento outdoor Fjällräven ed il sistema di scuole svedesi “I Ur och Skur”. L’ultima novità si chiama High Coast Kids ed è uno zaino a prova di avventure. Resistente, impermeabile e privo di PFC, è realizzato in nylon riciclato ed è perfetto per accompagnare i più piccoli alla scoperta delle meraviglie della natura.

 

La natura ci fa bene, offre infiniti benefici per il nostro benessere, permette di rilassarci e sentirci più felici e pieni di salute. Per questo, iniziare a conoscerla da piccoli è davvero importante. Lo sa bene l’azienda svedese Fjällräven, specializzata da oltre cinquant’anni nella produzione di capi di abbigliamento e attrezzatura outdoor e diventata famosa in tutto il mondo grazie all’iconico zainetto Kånken.

 

Da sempre attenta a sviluppare prodotti in grado di supportare anche i più piccoli nelle attività all’aperto di ogni giorno, nel 2011 l’azienda ha dato vita a una collaborazione con le scuole svedesi d’infanzia “I Ur och Skur”, il cui nome è traducibile letteralmente nell’italiano “Con il buono e il cattivo tempo”. A rendere speciali queste scuole è il modello educativo sul quale si fondano: l’apprendimento in natura. I bambini che vi partecipano, infatti, sono chiamati a trascorrere molto del loro tempo all’aperto, a contatto con la natura e con qualsiasi condizione atmosferica. Invece di studiare la matematica esclusivamente sui libri, ad esempio, imparano a fare calcoli servendosi della flora e della fauna che li circonda. I metodi di insegnamento di “I Ur och Skur” sono nati oltre 30 anni fa e si basano sui programmi per l’infanzia elaborati dalla Swedish Outdoor Association: la natura come strumento di apprendimento quotidiano.

 

Secondo Anders Szczepanski, che ha elaborato il programma del Master in Outdoor Education alla Linköping University, in Svezia, i benefici dell’apprendimento in natura sono molteplici e ricchi di implicazioni interessanti. “I bambini che frequentano scuole incentrate su questo tipo di insegnamento sono più attivi, più forti e più sani. L’ambiente naturale riduce il livello di stress, rendendo più facile l’assimilazione di nuove conoscenze”, spiega.  “Inoltre, il movimento stimola l’apprendimento. I livelli degli ‘ormoni della felicità’, cioè ossitocina e serotonina, aumentano ogni volta che ai bambini è permesso di sporcarsi con il fango.” Anche le abilità motorie, l’equilibrio e la capacità di risolvere problemi si rafforzano nei bambini inseriti in un ambiente scolastico a stretto contatto con la natura.

 

In questo modo, è anche più semplice e naturale per loro sviluppare una certa sensibilità per l’ambiente. Capire che gli esseri umani sono parte della natura è molto più logico per chi trascorre le proprie giornate all’aperto e segue la crescita di una pianta fino a poterne raccogliere e assaporare i frutti. È sicuramente eccitante scoprire perché anche le foglie marce, le formiche e gli alberi hanno ciascuno un ruolo di primaria importanza nel ciclo della vita, o perché non dobbiamo disturbare, inquinare, sporcare o danneggiare gli organismi in fase di accrescimento.

High Coast Kids  
Per l’autunno/inverno 2018, Fjällräven lancia un nuovo modello di zaino, dedicato ai bambini dai 6 ai 9 anni e realizzato in collaborazione con le scuole “I Ur och Skur”. Si chiama High Coast Kids e le sue caratteristiche rispondono agli standard di qualità sia di Fjällräven che di “I Ur och Skur”: capacità di 15 litri, maniglia robusta, banda rifrangente sulla parte anteriore e sugli spallacci, fondo imbottito e piatto, due tasche laterali abbastanza ampie per contenere le bottigliette d’acqua. È inoltre realizzato in nylon riciclato impermeabile trattato con sostanze idrorepellenti prive di PFC. Come tutti gli zaini Fjällräven, è comodo e resistente all’usura.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Mai fuori moda”: il design di Fjällräven che migliora il ciclo di vita degli indumenti


Fjällräven Expedition Series: da un’icona del 1974, la nuova collezione di giacche invernali per gli appassionati delle attività outdoor


Intervista di Alessia Mocci a Cristina Zaltieri: traduttrice del filosofo François Zourabichvili per Negretto Editore


La squadra del cuore...per il tuo bimbo!!!


Arte in spalla: Fjällräven presenta la nuova collezione Kånken Art by Moa Hoff


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Sedia e panca flor: il nuovo duo floreale di TEAM 7

Sedia e panca flor: il nuovo duo floreale di TEAM 7
L’azienda austriaca TEAM 7, pioniera nel settore dell’eco-arredo, presenta flor, la nuova famiglia di sedute ispirate alla natura. Realizzate in puro legno naturale e rivestite, a scelta, in tessuto o in pelle, nuova sedia e nuova panca flor interpretano le forme organiche del mondo floreale in un design moderno che offre eccellente comfort di seduta. Disponibile, tra le opzioni di rivestimento, il nuovo tessuto Ripley ottenuto al 100% da materiali riciclati. TEAM 7 rende ancora una volta omaggio alla natura e presenta la nuova famiglia di sedute flor. Ispirate alle forme organiche e al fascino dei fiori, le new entry della zona pranzo firmata TEAM 7 mostrano come il linguaggio della natura possa essere abilmente tradotto in un design moderno. Sedia, panca lineare e panca angolare: la nuova famiglia flor offre soluzioni adatte a tutti gli spazi e, graz (continua)

Cucina echt.zeit di TEAM 7

Cucina echt.zeit di TEAM 7
TEAM 7 amplia la sua gamma di cucine di design e presenta il nuovo modello echt.zeit. Celebrazione di valori autentici, finezza tecnologica e artigianalità tradizionale, la cucina echt.zeit promuove una nuova cultura culinaria e un nuovo concetto di comfort abitativo: sempre più funzionale, condiviso ed ecologico. Messa in pausa la frenesia del mondo digitale, tutti desideriamo un rifugio dove poterci riunire con famiglia e amici, o semplicemente con noi stessi. Per molti questo rifugio è rappresentato dalla cucina, il luogo della casa destinato alla sperimentazione e alla condivisione, che negli ultimi mesi ha visto tantissime persone cimentarsi come mai prima nelle vesti di piccoli o grandi chef.A tutti i (continua)

Gli arredi MYYOUR in TV a “La Pupa e il Secchione e Viceversa”

Gli arredi MYYOUR in TV a “La Pupa e il Secchione e Viceversa”
Specializzato nella produzione di arredi per esterno, il brand italiano MYYOUR partecipa per il secondo anno consecutivo all’allestimento della location che ospita il programma TV “La Pupa e il Secchione e Viceversa”, il reality cult tornato in onda dal 21 gennaio su Italia 1, il giovedì in prima serata. Suoi i lettini prendi sole e gli arredi luminosi utilizzati per attrezzare e decorare l’area piscina e il giardino. Colorati, luminosi, pop, accattivanti: questi sono solo alcuni dei tratti distintivi degli arredi MYYOURscelti per allestire la location che ospita i protagonisti de “La Pupa e il Secchione e Viceversa”, il programma che racconta l'incontro tra due mondi opposti, rappresentati da pupe e secchioni e da pupi e secchione. Da un lato le pupe, donne seducenti e prorompenti, tutte fitness, gos (continua)

CMP si espande all’estero: nuovi store in Francia e Germania

CMP si espande all’estero:  nuovi store in Francia e Germania
CMP, il brand sportivo dell’azienda italiana F.lli Campagnolo, aggiunge 3 bandierine alla sua mappa di store in Europa CMP, il brand sportivo dell’azienda italiana F.lli Campagnolo, aggiunge 3 bandierine alla sua mappa di store in Europa: le nuove aperture si collocano nelle rinomate località sciistiche di Avoriaze Tignes, in Francia, e a Rottach Egern, un’esclusiva cittadina bavarese nei pressi del lago Tegernsee.  “Siamo davvero felici di annunciare queste aperture in Paes (continua)

MyNet diventa Società Benefit e offre a onlus e non profit l’utilizzo gratuito della propria App

MyNet diventa Società Benefit e offre a onlus e non profit l’utilizzo gratuito della propria App
. Udine, 15 dicembre 2020 - Superare il tradizionale modello aziendale finalizzato alla mera produzione di profitto per adottare invece un approccio che armonizzi crescita economica, inclusione sociale e tutela dell’ambiente: è questo l’obiettivo di MyNet (https://appmynet.it/), startup innovativa udinese fondata da Manuele Ceschia, che è diventata una delle oltre 200 S (continua)