Home > Economia e Finanza > Private equity: Alessandro Benetton al “Corriere” su 21 Investimenti

Private equity: Alessandro Benetton al “Corriere” su 21 Investimenti

articolo pubblicato da: agencyabweb | segnala un abuso

In un'intervista rilasciata nell'agosto del 2017 al "Corriere della Sera", Alessandro Benetton parla di 21 Investimenti e della sua visione del private equity: "Noi ci sostituiamo all'imprenditore, il banchiere questo invece non lo deve fare".

Alessandro Benetton

Alessandro Benetton: il valore di 21 Investimenti

"Nel mondo è cambiato tutto ma una cosa per me è rimasta sempre la stessa: la voglia di fare l'imprenditore, di mettermi alla prova e di essere indipendente" perché "credo nelle mie idee": in un'intervista rilasciata nell'agosto del 2017 al "Corriere della Sera", Alessandro Benetton ripercorre il proprio percorso professionale, focalizzandosi su scelte e visioni che lo hanno contraddistinto a partire da 21 Investimenti. Fondato nel 1992, il gruppo specializzato in private equity è cresciuto significativamente nel tempo: "Mediamente i progetti che ho promosso hanno raddoppiato o triplicato il loro valore". Nell'intervista il manager spiega poi come entra in gioco 21 Investimenti: "I cambiamenti sono sempre più violenti e dirompenti e non sempre l'imprenditore che ha fondato l'attività riesce a leggerli". Per Alessandro Benetton infatti il cambiamento non si può rifiutare: "O lo governi e possibilmente lo anticipi o ci sarà comunque. Senza di te". Uno dei principi su cui si fonda l'attività del gruppo è la sostenibilità: "L'attenzione all'ambiente, al territorio, alle persone, alle tradizioni è fattore di competitività e valore".

Alessandro Benetton: ritratto formativo e professionale

Nato nel 1964 a Treviso, Alessandro Benetton si forma in ambito internazionale: nel 1987 consegue la Laurea in Business Administration presso l'Università di Boston, prendendo parte al Master in Business Administration dell'Harvard Business School. La sua crescita professionale comincia in Goldman Sachs International: lavora come analista specializzato in ambito M&A ed Equity Offering all'interno del dipartimento di Global Finance nella sede di Londra. Nel 1988 viene nominato Presidente di Benetton Formula: guiderà la scuderia per un decennio vincendo due campionati mondiali piloti, uno costruttori e 26 Gran Premi di Formula 1. Nel 1992 l'imprenditore fonda 21 Investimenti, una delle prime realtà in Italia a specializzarsi nel private equity. Presidente di Benetton Group dal 2012 al 2014, Alessandro Benetton guida dal 2017 la Fondazione Cortina 2021 in qualità di Presidente. Insignito del titolo di Cavaliere del Lavoro nel 2010, ha ottenuto il Premio EY Imprenditore dell'Anno nel 2011, il Premio Vittorio De Sica nel 2014 e il Premio America della Fondazione Italia USA nel 2016 e diversi altri riconoscimenti.

Alessandro Benetton | 21 Investimenti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Un Caffè con Alessandro: Alessandro Benetton parla di private equity


Esperienze professionali di Alessandro Benetton, Presidente di 21 Investimenti


Troppo giovani o troppo vecchi? Per Alessandro Benetton non esiste l’età giusta


Cambiare punto di vista per cogliere le occasioni: i consigli di Alessandro Benetton


Alessandro Benetton: “Ti spiego perché fallirai”


Alessandro Benetton: “I Sì e i No meritano massima riflessione”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Alessandro Benetton intervistato da “La Stampa”: l’importanza di chiudere la Borsa

Alessandro Benetton è attualmente alla guida di 21 Invest e Presidente della Fondazione Cortina 2021: a "La Stampa", l'imprenditore ha auspicato la chiusura delle Borse per almeno un mese, "il tempo necessario a superare l'ondata di piena del virus". Alessandro Benetton: chiudere le Borse per evitare il contagio di Wall Street Alessandro Benetton, fondatore e Presid (continua)

Alessandro Benetton: nell’epoca dei social è importante anche mostrare le proprie paure

"Oggi, soprattutto a causa dei social, siamo abituati a vedere tutti al massimo, nella migliore versione di sé. Il pericolo però è cominciare a pensare che sia sbagliato vivere dei momenti di debolezza": lo ha affermato Alessandro Benetton, imprenditore alla guida di 21 Invest, nell'ultimo episodio della sua rubrica social "#UnCaffèConAlessandro". (continua)

Cambiare punto di vista per cogliere le occasioni: i consigli di Alessandro Benetton

Un pomeriggio in sala è un'occasione per socializzare, assistere non solo a film ma anche a documentari, eventi sportivi, concerti proiettati sul grande schermo: questa innovativa idea di cinema come esperienza di aggregazione nasce da un'intuizione di 21 Invest. Alessandro Benetton racconta la strada intrapresa con "The Space Cinema". Alessandro Benetton: l'importanza del pun (continua)

Alessandro Benetton: “I Sì e i No meritano massima riflessione”

Anche i "No" sono importanti nella vita: Alessandro Benetton, in una delle ultime puntate della rubrica Youtube #UnCaffèConAlessandro, racconta ai suoi followers come alcuni rifiuti abbiano avuto un impatto positivo sulla sua carriera imprenditoriale. Alessandro Benetton, l'insegnamento di Pitagora e i 'No' positivi "Siamo abituati ad associare la parola 'No' a qualcosa d (continua)

Troppo giovani o troppo vecchi? Per Alessandro Benetton non esiste l’età giusta

Nel nuovo video della rubrica #UnCaffèconAlessandro, pubblicata ogni settimana su Youtube e riproposta nella sezione video del portale del Corriere della Sera, Alessandro Benetton condivide il suo concetto di imprenditore, consigliando, a quanti desiderano diventarlo, di essere flessibili, intraprendenti e aperti a nuove sfide. Per Alessandro Benetton non esiste l'età giusta: n&ea (continua)