Home > Altro > Le considerazioni di Mauro Ticca in merito all’avvio di una attività di e-commerce

Le considerazioni di Mauro Ticca in merito all’avvio di una attività di e-commerce

scritto da: Articolinews | segnala un abuso


"La realizzazione di un'attività di vendita online deve tenere in considerazione un insieme di fattori 'offline' che, qualora sottovalutati o ignorati, potrebbero invalidare gli investimenti effettuati". Mauro Ticca riflette sull'argomento, precisando cosa è necessario per avviare un'attività di successo e sottolineando l'importanza di gestire il magazzino.

Mauro Ticca

Mauro Ticca: i fattori che contraddistinguono il livello del servizio e-commerce

Il manager Mauro Ticca, in seguito a una sua recente partecipazione a un incontro presso la Camera di Commercio di Palermo, consiglia i neo imprenditori che si apprestano ad avviare una attività di e-commerce, ragionando sulla logistica basilare dei loro futuri investimenti e sulle preoccupazioni relative alla gestione del magazzino. La maggiore criticità logistica è legata a chi vende prodotti fisici, come quelli appartenenti alle categorie dell'abbigliamento, del largo consumo, dell'elettronica di consumo e dell'editoria tradizionale. "La realizzazione di un'attività di vendita online", sottolinea il manager, "deve tenere in considerazione un insieme di fattori 'offline' che, qualora sottovalutati o ignorati, potrebbero invalidare gli investimenti effettuati. Per vendere in Rete non è sufficiente un buon posizionamento sui principali motori di ricerca, la compatibilità con diversi dispositivi di acceso (tablet, notebook, smartphone), una corretta strategia di visibilità sui social network, bisogna anche valutare e progettare l'organizzazione logistica necessaria per rispondere efficientemente ed efficacemente alle esigenze di un mercato sempre più esigente." I fattori che contraddistinguono un buon servizio da un servizio scadente, come evidenzia Mauro Ticca, sono numerosi: comprendono il tempo che il cliente deve attendere dal momento dell'ordine a quando riceve il prodotto, la gestione dei resi, la puntualità delle consegne, la flessibilità di consegna e la qualità dell'ordine che riceve.

E-commerce: come gestire efficacemente il magazzino, secondo il manager Mauro Ticca

Per entrare nel mondo del commercio online è necessario far fronte alle dinamiche relative alla gestione del magazzino, per garantire un efficace processo ordine-spedizione. Per questo è importante il controllo preciso e costante delle giacenze, per comunicare tempestivamente al consumatore online quanti pezzi sono disponibili e se lo sono immediatamente. La criticità sta nel gestire un alto numero di ordini caratterizzati da basse quantità, che spesso mette a dura prova sia le operazioni di prelievo (pick) che la preparazione della spedizione. Il manager Mauro Ticca infatti, nella sua riflessione, sottolinea che "l'organizzazione del magazzino deve essere tale da rispondere a un'altissima frammentazione dei prelievi". Anche la gestione dei resi è importante: in poche parole, serve una perfetta integrazione e sincronicità tra il sistema gestionale e le operazioni di magazzino. "Per fare fronte a consegne rapide", spiega Mauro Ticca, "è necessario conoscere con precisione il tempo di processo, che parte con la ricezione dell'ordine e finisce con la spedizione. Il rispetto di tali tempi è fortemente legato al numero di ordini ricevuti nella giornata, infatti un alto numero di ordini richiede un alto numero di risorse impiegate e questo può causare rallentamenti". Le attività di magazzino devono essere sempre pronte a controllare gli stock, eliminare i prodotti restituiti non idonei e a ricevere i nuovi.


Fonte notizia: https://www.cultura360.eu/tag/mauro-ticca/


Mauro Ticca |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Mauro Ticca riflette sul cargo aereo italiano


Mauro Ticca: le considerazioni del manager sulla gestione del reso in e-commerce


Mauro Ticca: “La calma di un NO, come forma elegante di volersi bene”


Mauro Ticca riflette su un argomento di grande attualità: lo smart working


Al via il progetto smart road a Torino: il pensiero di Mauro Ticca


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Storia della città di Milano: le origini di Federico Motta Editore

Nata alla fine degli anni ’20 del secolo scorso, Federico Motta Editore è una realtà che ha partecipato alla storia della città di Milano Federico Motta Editore nasce nel 1929 con il nome di "Cliché Motta", azienda di riproduzione fotomeccanica che negli anni diventerà uno dei capisaldi dell'editoria italiana.Federico Motta Editore: il tributo di "Italians"Il 23 aprile scorso "Italians", blog del giornalista Beppe Severgnini sul portale del "Corriere della Sera", ha pubblicato nella sezione "Lettera" una poesia dedicata a (continua)

Andrea Mascetti: le Fondazioni saranno punto di riferimento culturale dopo l’emergenza sanitaria

Le Fondazioni hanno contribuito a contrastare l'emergenza con donazioni alla sanità, ma nel prossimo futuro devono continuare a sostenere anche le iniziative culturali: lo ha dichiarato Andrea Mascetti, avvocato e coordinatore della commissione Arte e Cultura di Fondazione Cariplo.Andrea Mascetti: le Fondazioni rimarranno al fianco della cultura"Le Fondazioni non hanno il compito di finanziar (continua)

F2i, insieme ad Ania, acquista Compagnia Ferroviaria Italiana. Il commento dell’AD Renato Ravanelli

Con l'acquisizione di Cfi, F2i entra in un settore essenziale per il sistema produttivo nazionale: l'AD del Fondo infrastrutturale, Renato Ravanelli, ha spiegato i vantaggi della recente operazione, la prima realizzata da Ania F2i.Renato Ravanelli: F2i nel mercato del trasporto merci"La filosofia di investimento di F2i è quella di creare un campione nazionale indipendente, efficiente e c (continua)

Andrea Mascetti: “La cultura ha bisogno di un’idea forte di comunità”

Andrea Mascetti, avvocato e Coordinatore di Fondazione Cariplo, analizza il ruolo dell’identità e della cultura ai tempi del Coronavirus Originario di Varese, Andrea Mascetti è fondatore e titolare dello Studio Legale omonimo: da giugno 2019 è in Fondazione Cariplo come Coordinatore della Commissione Arte e Cultura.Andrea Mascetti, le radici storiche come "rifugio"La pandemia da Covid-19 ha cambiato e cambierà radicalmente l'idea di società: il pensiero comune è quello di evidenziare in particolar modo il primato delle nu (continua)

Ipotesi Tlc unica, Vito Gamberale: “Indispensabile per il telelavoro”

Vito Gamberale è attualmente Presidente di ITEЯ Capital Partners, fondo per investitori istituzionali dedicato alle infrastrutture: il manager è noto per aver contribuito alla nascita di Tim.Vito Gamberale sulla connessione fibra: indispensabile una rete unicaUna laurea in Ingegneria meccanica e un curriculum che vanta esperienze gestionali in realtà del calibro di 21 Invest, Gruppo Aut (continua)