Home > Spettacoli e TV > “Una fisicità parlante”: il ritratto di Francesca Dellera, la pelle più bella del cinema

“Una fisicità parlante”: il ritratto di Francesca Dellera, la pelle più bella del cinema

scritto da: Articolinews | segnala un abuso

“Una fisicità parlante”: il ritratto di Francesca Dellera, la pelle più bella del cinema


Protagonista del film La Carne di Marco Ferreri, Francesca Dellera il 2 ottobre festeggia il suo compleanno, ha "una fisicità parlante, possiede quel qualcosa in più che hanno le figure schermiche di eccezione, tanto a suo agio davanti la macchina da presa che quando è vestita sembra nuda, e quando è nuda sembra vestita".

Le tappe del percorso artistico di Francesca Dellera: la moda e il cinema

Francesca DelleraFrancesca DelleraFrancesca Dellera

Francesca Dellera comincia la carriera come fotomodella. La sua notevole bellezza, il candore della pelle e la capacità di bucare lo schermo le permettono di divenire in poco tempo protagonista a livello internazionale e di posare per grandi maestri della fotografia quali Helmut Newton, Dominique Isserman, Greg Gorman, Michel Comte, André Rau e Annie Leibovitz, solo per citarne alcuni. Di lì a poco, passa al grande e al piccolo schermo: viene scelta per l'adattamento televisivo de La Romana, rifacimento in tre puntate dell'omonimo film diretto da Luigi Zampa tratto dal romanzo di Alberto Moravia che, affascinato dalla bellezza di Francesca, le dedicherà un'intervista (privilegio concesso solo a Sophia Loren e Claudia Cardinale). Per la sua interpretazione come protagonista, Francesca Dellera riceve un importante premio televisivo. Il successo internazionale arriva con il film La Carne, diretto da Marco Ferreri, uno dei più importanti autori del cinema italiano. Il film viene presentato con successo al Festival di Cannes e la notorietà dell'attrice e modella diventa internazionale, tanto che persino Federico Fellini la nota e la sceglie per interpretare il ruolo della Fata per il suo nuovo film tratto dal libro di Collodi Pinocchio, mai realizzato per la sopravvenuta scomparsa del grande regista.

Francesca Dellera e la Francia

Francesca DelleraFrancesca DelleraFrancesca Dellera

In seguito al Festival di Cannes, Francesca Dellera diviene un'attrice molto apprezzata in Francia per le sue doti interpretative e il candore della sua pelle. Un amore celebrato dalla presenza nel libro, insieme ad altre star internazionali, che Cannes dedica al 50esimo anniversario della sua prestigiosa kermesse. Sempre in Francia viene scelta da Jacques Deray come co-protagonista a fianco di Alain Delon del film L'ours en peluche. Modella preferita di Jean Paul Gaultier, ha il privilegio di sfilare per lui come modella di eccezione, come solo Madonna aveva fatto prima di lei. Dopo alcuni anni, torna a recitare in una coproduzione in italia, prima nel film Nanà tratto dal romanzo di Émile Zola, e poi nel kolossal internazionale La contessa di Castiglione, che vede la partecipazione Jeanne Moreau. Testimonial di campagne pubblicitarie di successo per marchi famosi, Francesca Dellera ha incontrato il favore di importanti critici e giornalisti cinematografici, come Natalia Aspesi che in lei ha visto "una ragazza d'altri tempi, il suo biancore soffice, carnale, è di quelli che non si vedono più, essendo oggi la femminilità anche vistosa completamente asessuata, come vuole la televisione, come vuole la moda".


Fonte notizia: http://www.francescadellera.com/


Francesca Dellera |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Stella del cinema italiano, la sensuale attrice Francesca Dellera torna a raccontarsi in un’intervista


La bellissima Francesca Dellera racconta l’intenso corteggiamento da parte della star internazionale Prince


Francesca Dellera e la sua carriera: l’articolo di GQ Italia


Francesca Dellera, l’attrice che ispirò Marco Ferreri per il film “La carne”


I traguardi professionali dell’attrice e fotomodella Francesca Dellera


Il film “Pinocchio” mai realizzato di Federico Fellini: Francesca Dellera nel ruolo della Fata


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Gruppo Riva: sostenibilità ed economia circolare nel settore siderurgico

Gruppo Riva: sostenibilità ed economia circolare nel settore siderurgico
Materiali di scarto come scorie e polimeri per produrre l’acciaio in modo sostenibile: il modello di Gruppo Riva, leader europeo nel comparto siderurgico L'impiego di scorie nere, scorie bianche, polveri di acciaieria e polimeri consente a Gruppo Riva di ottenere una produzione siderurgica ispirata ai principi dell'economia circolare.Gruppo Riva: l'utilizzo delle scorie e delle polveri nella produzione circolareRidurre al minimo gli sprechi è uno degli elementi alla base dell'economia circolare. Nello specifico del settore siderurgico, ci (continua)

Fondazione Cariplo, Andrea Mascetti sul progetto Reading Busto: “Recuperare dimensione magica del libro”

Fondazione Cariplo, Andrea Mascetti sul progetto Reading Busto: “Recuperare dimensione magica del libro”
Andrea Mascetti, Coordinatore Arte e Cultura di Fondazione Cariplo, ha partecipato alla presentazione di “Reading Busto. Leggere in città, leggere la città”, progetto finanziato grazie ad un bando dell’ente "Reading Busto Leggere in città, leggere la città" è nata grazie al Bando "Per il Libro e la Lettura" di Fondazione Cariplo. Andrea Mascetti, Coordinatore Arte e Cultura, è intervenuto alla presentazione del progetto: "Felicissimo che Busto abbia vinto".Andrea Mascetti: "Progetto valutato molto positivamente dai nostri tecnici"L'idea alla base di "Reading Busto Leggere in città, leggere (continua)

L’Egitto del Nuovo Regno: il saggio edito da Federico Motta Editore

L’Egitto del Nuovo Regno: il saggio edito da Federico Motta Editore
Federico Motta Editore, attraverso il saggio di Emanuele Ciampini, ripercorre la storia della regina d’Egitto Hatshepsut Tra le numerose opere pubblicate dalla Casa Editrice Federico Motta Editore, il saggio L'Egitto del Nuovo Regno di Emanuele Ciampini ripercorre la storia di Hatshepsut, una delle donne politiche più importanti d'Egitto.Federico Motta Editore: da oltre novant'anni simbolo di cultura e prestigioSimbolo di qualità, autorevolezza e tradizione, la Casa Editrice Federico Motta Editore pro (continua)

FME Education: l’importanza del digitale nella diffusione della cultura

FME Education: l’importanza del digitale nella diffusione della cultura
Il digitale a servizio della cultura e della conoscenza nei mesi di pandemia: il supporto di realtà come FME Education nell’agevolarne la diffusione La pandemia ha accelerato il processo di digitalizzazione già in atto: l'apporto di FME Education in ambito culturale, editoriale e didattico.FME Education: tecnologia e conoscenza, un binomio vincenteÈ innegabile che la pandemia abbia impresso una significativa accelerazione al processo di digitalizzazione in corso ormai da anni. L'impossibilità di eseguire le più semplici attività quot (continua)

Treedom, l’impegno sociale di Italchimica per la compensazione delle emissioni

Treedom, l’impegno sociale di Italchimica per la compensazione delle emissioni
Italchimica, un modello di business sostenibile e attento all’ambiente: gli obiettivi della collaborazione con Treedom, un albero piantato per ogni nuovo dipendente Punto di riferimento nel settore della pulizia professionale I&I e Horeca, Italchimica, guidata da Alessandro Fioretto si contraddistingue per il forte impegno anche in ambito sociale.Italchimica compensa in modo volontario le emissioni di CO2Responsabilità sociale d'impresa e impegno in materia di sostenibilità contraddistinguono da sempre l'attività di Italchimica: lo conferma anch (continua)