Home > Libri > “L’ultimo veggente”: quando la speranza di un cambiamento, a volte, uccide

“L’ultimo veggente”: quando la speranza di un cambiamento, a volte, uccide

articolo pubblicato da: Emanueladei | segnala un abuso

“L’ultimo veggente”: quando la speranza di un cambiamento, a volte, uccide
“L’ultimo veggente” di Salvatore Varsallona, edito da Il Seme Bianco, narra la quotidianità di un piccolo centro della Sicilia che viene d’improvviso sconvolta dalle apparizioni della Madonna. Il veggente è un ragazzo di 18 anni che viene da un altro paese e che nessuno conosce. Le apparizioni avvengono in campagna, sopra un albero di ciliegio il primo giovedì del mese. Grandi folle attendono con trepidazione le apparizioni mariane e le rivelazioni.

“La chiave di tutto era nell’Ave Maria. Quattro serie di cinquanta, a gruppi di dieci. Scese dalla sedia simise in ginocchio. Con la prima decina, avvertì sonnolenza, ma non si fece vincere dal torpore. La ripeté dieci volte. La testa era sempre più leggera, i pensieri sempre più lontani. Alla seconda decina, non sentiva più le ginocchia. Si sentiva più inconsistente, ed ebbe una sensazione come di un sollevamento. Non sentì più i piedi, le mani giunte. Un manto di gelo lo avviluppò. La sua voce usciva spontanea, in quel latino mai prima parlato. Poi venne la Luce. Accecante, calda, che emanava un senso profondo di serenità, di benessere. Ne fu avvolto. La sua camera perdeva di consistenza. Si sentì oltre i limiti delle pareti. Si percepì dall’alto, chino in ginocchio, con i gomiti poggiati sul letto. Dietro di lui, una figura di donna vestita di bianco. Non era un sogno ma una visione che dava senso a quelle voci, prima incomprese. La Voce ora era una. La Madonna parlò. «Ti ho scelto per una missione, ti affiderò messaggi importanti, dovrai rivelarli quando te lo chiederò».”

Ma c’è Elia, un ragazzo sconvolto dal suicidio della sua ex, che non accetta che Dio possa aver permesso a una giovane ragazza come Wilma di togliersi la vita. Decide di sfidare il divino e organizza insieme ai suoi amici uno scherzo crudele al veggente. Molti anni dopo, ormai imprenditore affermato, si renderà conto che la profezia che il veggente gli aveva confidato era vera ela sua vita sta tramontando in un fiume di falsità ed egoismo.

“L’ultimo veggente” è un romanzo intenso ed emozionante che indaga sui falsi valori dell’età contemporanea e afferma come gli affetti e le relazioni umane siano l’unica vera fonte di felicità.

L ultimo veggente | Varsallona | Libri | Madonna | Apparizione | Il Seme Bianco |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Intervista di Alessia Mocci a Claudio Borghi: vi presentiamo il libro L’anima sinfonica


“SALVAVITA PEDONI”, NUOVO BREVETTO EUROPEO A VERONA PER EVITARE LE STRAGI


QUANTI MOTIVI CI SONO PER DIRE NO ALLA DROGA?


QUANTI MOTIVI CI SONO PER DIRE NO ALLA DROGA?


Mondo libero dalla droga ritorna ad informare gli studenti a Senigallia


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

EAP: Nuove truffe per far pagare i libri agli esordienti

EAP: Nuove truffe per far pagare i libri agli esordienti
Esistono molti modi per pubblicare un libro, lo si può fare anche da soli trovando un sito che impagina e poi stampa per te. Questi siti, poi pubblicizzano l’opera si Amazon, Ibs etc, ma il libro non va in libreria, insomma non c’è distribuzione. Ma se ci sia affida una casa editrice seria, questa la distribuzione ce l’ha e di affida a un distributore che promuove il libro nelle librerie. La (continua)

UN AMORE SENZA TEMPO DI MICHELE FALZONE

UN AMORE SENZA TEMPO DI MICHELE FALZONE
UN AMORE SENZA TEMPO Esce il nuovo romanzo di Michele Falzone “Un amore senza tempo” edito da Il Seme Bianco. Siamo a Parigi. Ferdinando, scrittore e filosofo di fama, ormai settantenne, vive un momento di profondo disagio esistenziale. Nel tentativo di addomesticare le angosce della vecchiaia e il pensiero ricorrente della morte, ricompone tutti i ritagli della sua esistenza: dalle inquietu (continua)

Noi antabusiani: come sopravvivere all’Antabuse e sconfiggere la dipendenza da alcol

Noi antabusiani: come sopravvivere all’Antabuse e sconfiggere la dipendenza da alcol
Esce il libro autobiografico di Lucia Besana sul tema disintossicazione dalla dipendenza dall’alcol.L'autrice tratta l'argomento dell'etilismo rimuovendo con ironia ogni tabù, soffermandosi sui meccanismi psicologici e sociali che possono causare la dipendenza e l'ossessione per l'alcol e fornendo una serie di indicazioni pratiche al problema. Dall'utilizzo di un farmaco di nome Antabuse, del q (continua)

“Il Vecchio”: una storia di riscatto e tenerezza

“Il Vecchio”: una storia di riscatto e tenerezza
Esce il romanzo di Marco Acciavatti, “ Il vecchio”, edito da Il Seme Bianco, che racconta la la storia di un povero vecchio vive in solitudine consumato dal dolore per gli affetti perduti e dal rimorso per gli errori fatti. Conduce la sua esistenza chiuso in se stesso attendendo, anzi quasi desiderando, la fine, quando inaspettatamente arriva nella sua vita una scintilla di speranza c (continua)

“Come sparire completamente”: tre racconti surreali sulla difficoltà dei rapporti

“Come sparire completamente”: tre racconti surreali sulla difficoltà dei rapporti
Fabio De Roberto scrive tre racconti surreali e li colleziona in un sola opera. Il titolo, “Come sparire completamente,”è, naturalmente, un omaggio a “How to Disappear Completely” dei Radiohead, dall'album “Kid A”. Nel primo racconto, “La strada più breve per andarsene via”, il protagonista-narratore è un investigatore alle pre (continua)