Home > Musica > FUNKY ALLIGATOR e IGUANA JOE : Franco Micalizzi, Re indiscusso della Pulp Music

FUNKY ALLIGATOR e IGUANA JOE : Franco Micalizzi, Re indiscusso della Pulp Music

scritto da: PressWeb | segnala un abuso

FUNKY ALLIGATOR e IGUANA JOE : Franco Micalizzi, Re indiscusso della Pulp Music


Franco Micalizzi, classe 1939, è un pezzo di storia della musica italiana per film: compositore e direttore d'orchestra, è  autore di tante colonne sonore di successo a partire dagli anni '70 (Lo chiamavano Trinità  L'ultima neve di Primavera  Lupin III  Roma a mano armata  Napoli violenta  Italia a mano armata...); stimato anche da un regista del calibro di  Quentin Tarantino che ha utilizzato i suoi temi in vari film da lui diretti come Grindhouse A prova di Morte e Django Unchained,  è in un periodo di grandissima creatività. In attesa di organizzare e far partire, nei prossimi mesi, un progetto internazionale, e dopo essere anche tornato al Cinema recentemente in concomitanza con il ritorno nelle grandi sale di un altro mostro sacro del nostro tempo, Terence Hill, lo incontro in un assolato pomeriggio romano, intento a progettare e a comporre musica. 

 
"Ho da poco fatto uscire due nuovi brani sulle principali piattaforme digitali mondiali:   FUNKY ALLIGATOR e IGUANA JOEHo ripensato al genere musicale che amo molto e che ho creato per commentare la serie dei polizieschi all'italiana; quelli che soprattutto portavano la firma di un grande regista: Umberto Lenzi" - dichiara entusiasta il M° Franco Micalizzi.
 
Innovatore, eclettico, vivace, fuori dai canoni, un poeta musicale;  un artista a tutto tondo che si esprime con le note musicali, con le parole, con i modi raffinati degni di un animo sensibile che riesce a trasmettere le sue sensazioni sul pentagramma come tra le righe della sua autobiografia di cui sentiremo sempre più parlare: "Le chiamavano colonne sonore.  Golden 70's", edita da Viola Editrice. 
 
"I film firmati da Umberto Lenzi con le mie musiche hanno avuto molto successo in Italia e una buona diffusione all'estero. Quentin Tarantino ne sa qualcosa!" - prosegue.
 
"Con questi brani, “FUNKY ALLIGATOR” e “IGUANA JOE”, in fondo resto nell'ambito del Cinema avventuroso degli anni '70, con personaggi pittoreschi e crudeli, con donne belle e malvagie, e con tanta atmosfera  di suspence e di tensione. E anche di sensualità.  In questo caso, ho forzato il lato ballabile di questa musica".  
 
Continua il noto compositore e direttore d'orchestra: "I miei brani di quell'epoca d'oro che mi ha visto spesso protagonista sulle scene italiane (e non solo), sono stati campionati in tutto il mondo per fare da sottofondo ritmico-atmosferico alla breakdance e ai breakers". 
 
Conclude fiero, il nostro gentiluomo Micalizzi: "Dopo essere stato scelto più volte dal grande Tarantino, ho capito che questa mia musica non può essere altro che... PULP MUSIC!” 

Franco Micalizzi | FUNKY ALLIGATOR e IGUANA JOE |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

CALIBRO 70's - FRANCO MICALIZZI & THE BIG BUBBLING BAND, in concerto il 17 luglio a Parco Schuster


Il M° Franco Micalizzi e la Big Bubbling Band a Roma: energia ed emozione


Concerto a ROMA del M° FRANCO MICALIZZI e la BIG BUBBLING BAND


BOH ! Maurizio Ferrini featuring Orietta Berti - Musica, arrangiamento e produzione del compositore Franco Micalizzi


Le SIRENE del M° Franco Micalizzi


Standing Ovation per CALIBRO 70's


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

"Il Cinema non si ferma", con la colonna sonora di ACMF (Associazione Compositori Musica per Film)


Sarà “Il Cinema non si Ferma”, primo film in assoluto girato rispettando scrupolosamente le norme sul distanziamento sociale imposte dal Coronavirus, a inaugurare domenica 12 luglio “l’Ischia Global Film & Music Festival“ di Pascal Vicedomini, apprezzato appuntamento di promozione artistica nell’Isola Verde. Singolare la colonna sonora curata da più di venti musicisti membri dell´Associazione Compositori Musica per Film (ACMF), coordinati dal supervisore Alessandro Molinari: autori che spaziano dal giovane esordiente al vincitore del David di Donatello. Il tutto è nato da un’idea del produttore Ruggero De Virgiliis, e “Il Cinema non si Ferma” è stato prodotto da Daniele Fioretti e Daniele Muscolo (continua)

Giovedì 9 luglio, finalmente il lancio del nuovo videoclip “Sale e Assale” di Samantha Innocenti (Naira)!

Giovedì 9 luglio, finalmente il lancio del nuovo videoclip “Sale e Assale” di Samantha Innocenti (Naira)!
L’uscita del reggaeton italiano era prevista già da qualche mese, rinviata più volte a causa del blocco totale dovuto al Coronavirus. Il brano è nato in una mattina di inverno dello scorso anno. La dottoressa Innocenti mentre si recava a lavoro in clinica, per anestetizzare il freddo le venne da fischiettare un motivo, le sembrò subito qualcosa di vincente. Nel pomeriggio si recò a casa della cantautrice Gio’ Di Sarno (accompagnata dal suo instancabile ufficio stampa ed editore di Inciucio.it Gio’ Di Giorgio) e tra uno (continua)

Serata Amarcord a Lugo sui 50 anni de "Lo chiamavano Trinità

Serata Amarcord a Lugo sui 50 anni de
Festeggiata con successo la celebre pellicola al chiostro del Carmine di Lugo (piazza Trisi). Iniziata da qualche giorno la rassegna estiva lughese che  metterà in campo numerose proposte; si potranno trovare i film protagonisti dell’ultima stagione, grandi classici, pellicole pluripremiate ed anteprime.Tra gli appuntamenti più attesi della stagione, sabato 4 luglio è toccato a "Lo chiamavano Trinità", cult movie prodotto da Italo Zingarelli (eccelle (continua)

A Lugo di Romagna in arrivo i festeggiamenti per i 50 anni de "Lo chiamavano Trinità"

A Lugo di Romagna in arrivo i festeggiamenti per i 50 anni de
Il cinema all’aperto animerà anche questa estate lughese a partire da sabato 27 giugno. A fare da cornice alla rassegna cinematografica sarà ancora una volta il chiostro del Carmine di Lugo (piazza Trisi), che ospiterà per l’estate nuovi film per tutti i gusti. Nel chiostro del Carmine riflettori puntati sull’arena cinematograficaLa rassegna metterà in campo numerose proposte, e si potranno trovare i film protagonisti dell’ultima stagione, grandi classici, pellicole pluripremiate ed anteprime.Tra gli appuntamenti più attesi della stagione, sabato 4 luglio, con inizio alle ore 21.30, toccherà a "Lo chiamavano Trinità", cult movie  (continua)

Burning Red in finale alla XIII edizione del Festival Internazionale del Film Corto Tulipani di Seta Nera

Burning Red in finale alla XIII edizione del Festival Internazionale del Film Corto Tulipani di Seta Nera
Fabrizio Ancillai, sceneggiatore e regista, ha studiato e si è diplomato in Fotografia e Ripresa Cinematografica all’Istituto di Stato di Cine e Tv Roberto Rossellini di Roma. Dopo aver completato gli studi, ha iniziato a lavorare prima come assistente operatore  e poi come operatore di macchina. Ha lavorato con importanti Direttori della Fotografia  come Gerry Fisher, Dante Spinotti, Armando Nannuzzi, Tonino delli Colli, Franco Di Giacomo e con registi di grosso calibro tra cui Franco Zeffirelli, Carlo Lizzani, Julie Taymor, Fedor Bondarchuk, Tinto Brass e al (continua)